Utente
Cari dottori,
vi espongo il mio caso.
Ultima mestruazione regolare il 30 dicembre, alla ricerca di una gravidanza ho avuto con mio marito un rapporto l'11 e un secondo il 12 gennaio. Dal 12 stesso mi sono ammalata di influenza (mio marito ne era reduce) ma ho evitato di prendere qualsiasi farmaco.Il 17 gennaio sera sono comparse macchie scure (giornata di violenta tosse) che si sono trasformate in una mestruazione diversa dal solito, meno intensa e non ovulatoria terminata il 24. Potrei essere incinta? Conviene già fare il test di gravidanza in casa o è troppo presto? Devo aspettare il 30 gennaio? Il problema è che avrei necessità di curare la tosse rimasta dopo l'influenza.
Inoltre ho un dubbio: il fatto che al momento di un concepimento ipotetico il padre assume antibiotici, può costituire il problema?

Grazie di cuore

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dovrebbe aspettare almeno intorno al 10 febbraio.
L'antibiotico non crea problemi.
In bocca al lupo!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Mi scusi ma quel ciclo senza ovulazione potrebbe essere riconducibile all'influenza? o peggio ancora un inizio di gravidanza andato male?

[#3] dopo  
Utente
ed è consigliabile cominciare nel frattempo un areosol per la tosse? o conviene sciogliere ogni dubbio?

[#4]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Perchè dice ciclo senza ovulazione??
Se assume uno sciroppo omeopatico come lo STODAL non ci sono problemi.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente
senza ovulazione perché era solo sangue non c'era corpo luteo

[#6]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ma il corpo luteo si evidenzia ecograficamente.
Non si può fare diagnosi in altro modo.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Utente
forse mi sono espressa male: il ciclo aveva consistenza e intensità diversa da tutti gli altri, più "liquido" e molto meno intenso

[#8]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per questo aspetti l'eventuale ritardo mestruale ..e dopo se ne parla.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente
Buonasera,
torno a scrivere perché nel frattempo ho avuto modo di riflettere sulla cosa, non credo di essere incinta in quanto non avverto alcun tipo di sintomo se non forse qualche doloretto "credo" pre-mestruale, purtroppo quando si prova ad avere un bimbo mi sono resa conto che si diventa poco lucide e molto suggestionabili!
Tuttavia quello che mi preoccupa adesso sono quelle perdite avute dal 17 gennaio, non ho capito se possono essere collegate all'influenza e sono un evento indipendente perche la cosa non mi era mai successa in tanti anni e mi impensierisce.

Grazie

[#10]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Cordiali saluti!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#11] dopo  
Utente
Dottore,
leggo solo i suoi saluti, non ho letto risposta in merito alla relazione tra il ciclo anomalo e l'influenza.

[#12]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbe essere la fase d'impianto della gravidanza.Ha fatto un dosaggio delle betaHCG?
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#13] dopo  
Utente
non ho fatto nulla per ora.

[#14]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dopo questo esito,si può procedere ad un eventuale esame ecografico.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#15] dopo  
Utente
Buonasera dottore,
vorrei sapere se c'è un modo per riconoscere lo spotting ovulatorio infatti questo mese di nuovo si sono presentate oggi queste perdite di sangue accompagnate da abbondante muco. L'ultima mestruazione risale al 3 febbrario ho fatto i dosaggi ormonali lunedì scorso il 23 giorno del ciclo è i risultati sono:
progesterone 007 ng/ml
prolattina 21.68
lh 1,2
fsh 5.46
estradiolo 79.22

il ginecologo, che da precedente ecografia ha rlievato ovaie tendenzialmente mucropolicistiche mi ha detto che fino a quel momento non avevo ovulato ma siccome da due giorni avevo sensazione di muco filante ipotizzando un'ovulazione tardiva mi ha detto di rifare progesterone e estradiolo venerdì prossimo, oggi è comparso del sangue.
Domenica mattina ho terminato una cura per vulvovaginite con antibiotico lavande e ovuli e fino a giovedì ho usato le capsule normogin, potrebbe essere l'uso di questi medicinali a produrre il muco?

Grazie

[#16]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le perdite di muco chiaro,filante, trasparente e inodore possono essere segno di OVULAZIONE;a volte compaiono anche perdite ematiche.
A volte le perdite possono essere causate da residui degli ovuli usati per la terapia.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#17] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
ma uno spotting periovulatorio può essere riconosciuto in qualche modo? Per es. superata una certa durata posso escluderlo? Da sabato nn riesco ancora a venirne a capo perche di sicuro non è un flusso normale per quantità (in sostanza avviene solo durante la minzione), consistenza e modalità (assenza di un dolore mestruale rilevante il primo giorno) però tre gg mi sembrano un po'troppi.
e poi le volevo chiedere se conviene interrompere la somministrazione di ovuli e lavande e riprendere a perdite terminate; temo che continuando in questi gg la cura sia vana

Grazie

[#18] dopo  
Utente
Buonasera,
ad oggi le perdite continuano quindi credo nn possa essere spotting lei cosa pensa?

Grazie mille

[#19] dopo  
Utente
Dottore,
torno a disturbarla per dirle che su consiglio del mio ginecologo ho rifatto Progesterone ed estradiolo con i seguenti risultati:

Progesterone 0.36 (prec 0,07 ng/ml)
Estradiolo 243,8 (prec 79,22)

il problema è che teoricamente le analisi risalgono al 34 g del ciclo ma in pratica le perdite di cui le ho già scritto durate 5 gg mi hanno mandato in confusione in quanto non è il mio solito ciclo ma allora di che si tratta?


Le sarei grata se volesse darmi un Suo parere

Grazie per l'attenzione

[#20]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sono convinto si tratti di periodo ovulatorio!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#21] dopo  
Utente
Dottore ma secondo Lei un progesterone cosi basso non potrebbe essere un impedimento all'impianto di una gravidanza?

Grazie e buona serata

[#22] dopo  
Utente
Buongiorno caro Dottore,
le riscrivo perché purtroppo il mio ginecologo non è stato dello stesso parere, ha ritenuto che non ci sia stata ovulazione e mi ha prescritto nuove analisi di progesterone e estradiolo a distanza di 7 gg dalle precedenti per ulteriore verifica. Tuttavia io non sono convinta ed è per questo che rifaccio le analisi altrimenti sarei tentata di lasciar perdere perche ritengo che questa ansia e aspettativa continua possa solo essere controproducente.
Attendo con ansia un suo parere

[#23]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' giusto che si affidi al Collega che ha scelto,per gestire queste situazioni.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#24] dopo  
Utente
Dottore,
a distanza di 8 gg:

Progesterone 13.6
Estradiolo 138,3

Che ne pensa?

Grazie di cuore

[#25]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
I valori sembrano normali.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI