Operazione sbagliata. moncone ovaio sinistro.

Sono in menopausa chirurgica da due anni e da quasi 4 anni ho subito due operazioni durante le quali mi hanno tolto tutte e due le ovaie. L'ovaio di sinistra,( che in teoria non doveva più esserci) nonostante le operazioni ha continuato "stranamente" a lavorare e per circa due anni e mezzo ho continuato ad avere il ciclo, anche se saltuariamente, fino alla scomparsa. Il mio ginecologo ha detto che probabilmente mi avranno lasciato un moncone di ovaio seppellito sotto la pancia e non visibile alla laparatomia che mi hanno fatto in seguito ad un intervento, sempre per endometriosi, per occlusione intestinale, togliendomi anche un pezzo di intestino.
La mia domanda è... io a distanza di 4 anni ho più o meno 3/4 volte l'anno dei dolori sempre e solo a sinistra come di ovulazione, con perdite biancasatre e filanti e dolori che durano circa un mesetto. L'unica cosa che mi da un po' di sollievo è un antinfiammatorio, ma il suo effetto dura solo un paio d'ore.
Che posso fare? Non vogliono rioperarmi perchè sarebbe rischioso, sono piena di aderenze e cercare il moncone risulterebbe complicato e anche pericoloso.
Insomma, mi devo tenere questi dolori per tutta la vita?
Esiste un metodo per sopprimere definitivamente questa fase pseudovulatoria del mio ovaio fantasma?
Sono cosi' stanca di combattere con i mulini a vento...
Daniela.
[#1]
Dr. Ivanoe Santoro Ginecologo 8,5k 280 7
Gentile Signora, per sapere IMMEDIATAMENTE se Le hanno lasciato o meno un pezzo d'ovaio (e se questo sia o meno funzionante), potrebbe eseguire un dosaggio plasmatico degli ormoni FSH ed Estradiolo.
Nel caso il primo sia superiore a 35 UI/ml ed il secondo inferiore a 30 pg/ml (ma quest'ultimo dato NON è sempre affidabile), Lei E' in menopausa.
Per i dolori: se fossero legati ad ovulazione, gli esami che Le ho detto NON avrebbero i valori che Le ho descritto e, quindi, si potrebbe ipotizzare, come Lei fa, la presenza di sintomi da ovulazione dolorosa.
Se, invece, i dosaggi ormonali che Le ho consigliato dovessero avere i valori che Le ho esplicitato, allora i dolori sarebbero da imputare a tutt'altro che all'ovulazione dolorosa.
Mi perdonerà se non sono stato, forse, del tutto chiaro ed esaustivo, ma io inizierei con queste analisi che mi sembrano, tutto sommato la cosa più semplice ed immediata da fare!
Cordialità.

Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
già Direttore f.f. UO OST/GIN Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test