Utente
Gentile Dottore, dopo aver passato cinque mesi senza le mestruazioni ed essermi sottoposta ai dosaggi ormonali e viste del caso, dall'esito delle analisi si è parlato di menopausa. Ho 49 anni e la cosa non mi ha stupito più di tanto. Però inaspettatamente il 28 ottobre ed il 28 novembre si è ripresentato il ciclo. Non è tanto questo che mi preoccupa, ma il fatto che da metà dicembre ho sempre delle piccole perdite di sangue, quando di color rosso vivo quando un pò più scuro ma soprattutto dolori addominali e crampi. Tutto questo è normale in menopausa? Intanto ho pensato fosse il caso di prenotare una visita dalla ginecologa, che avrò a breve,
Ringrazio e saluto

[#1]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2009
Gentile signora,

Per poter dire che una donna è andata definitivamente in menopausa, indipendentemente dai valori dei dosaggi ormonali, è necessario che ci sia un periodo di amenorrea (assenza di mestruazioni) pari a un anno.

Il fatto che ora abbia questi fenomeni di mestruazioni irregolari è da riferire a un periodo di transizione premenopausale.

Per le piccole perdite di sangue accompagnate da dolori e crampi, è necessario che lei si sottoponga alla visita ginecologica e all'effettuazione di un'ecografia pelvica transvaginale e un pap test, per valutare bene l'utero e le ovaie al fine di escludere patologie come fibromi o polipi dell'utero o cisti ovariche ad esempio.

Effettui quindi il controllo ginecologico che ha già programmato e mi aggiorni se lo desidera.

Un caro saluto:-)
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#2] dopo  
Utente
Gentile D.ssa, come le ho già scritto il 17 c.m. dal 13 dicembre ho iniziato ad avere delle perdite di sangue che dal 18 si possono definire delle vere e proprie mestruazione abbondanti. Ho fatto una visita ginecologica ed una ecografia trasvaginale, ma avendo il ciclo la dottoressa non è riuscita a vedere se c'è un piccolo polipo. Dovrò sottopormi ad una nuova vista il 2 gennaio, sperando che le mestruazioni siano cessate. Ha trovato l'utero ispessito ed intanto ciò che vorrei sapere è se esiste qualche altra tecnica per vedere se c'è un polipo e soprattutto se esiste qualche farmaco che possa far cessare il flusso che mi sta davvero indebolendo.Secondo la Sua esperienza potrebbe trattarsi della sindrome premestruale o i sintomi fanno propendere più per un polipo?
La ringrazio per la Sua gentile disponibilità e La saluto cordialmente.

[#3] dopo  
Utente
Gentile D.ssa, come le ho già scritto il 17 c.m. dal 13 dicembre ho iniziato ad avere delle perdite di sangue che dal 18 si possono definire delle vere e proprie mestruazione abbondanti. Ho fatto una visita ginecologica ed una ecografia trasvaginale, ma avendo il ciclo la dottoressa non è riuscita a vedere se c'è un piccolo polipo. Dovrò sottopormi ad una nuova vista il 2 gennaio, sperando che le mestruazioni siano cessate. Ha trovato l'utero ispessito ed intanto ciò che vorrei sapere è se esiste qualche altra tecnica per vedere se c'è un polipo e soprattutto se esiste qualche farmaco che possa far cessare il flusso che mi sta davvero indebolendo.Secondo la Sua esperienza potrebbe trattarsi della sindrome premestruale o i sintomi fanno propendere più per un polipo?
La ringrazio per la Sua gentile disponibilità e La saluto cordialmente.

[#4]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2009
Come mai ha pensato alla sindrome premestruale?
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#5] dopo  
Utente
Gentile dott.ssa, leggendo la mail che Le ho inviato mi sono resa conto di aver erroneamente scritto premestruale e non premenopausale. Ho questo dubbio, in quanto sono dal mese di maggio che ho problemi con il ciclo. Come Le dissi, per cinque mesi non ho avuto il ciclo per poi tornare nei mesi di ottobre, novembre e a metà dicembre. Il 2 avrò una nuova visita, ma sono molto preoccupata in quanto, durante l'ecografia trasvaginale, con il flusso abbastanza abbondante la ginecologa non ha potuto constatare la presenza di un eventuale piccolo polipo. Premetto che a giugno ho fatto un'altra ecografia trasvaginale e tutto era assolutamente nella norma.
Quello che chiedevo è se talvoltà, quando si inizia con gli sbalzi dovuti ad un inizio di menopausa, possono capitare questi inconvenienti.
Mi scuso ancora per l'errore e La saluto cordialmente.

[#6]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2009
Cara signora,

nel momento in cui una donna si trova nel periodo pre-menopausale, si possono verificare in alcuni soggetti vari tipi di situazioni per esempio: le mestruazioni possono diventare irregolari, possono diventare più abbondanti, possono esserci perdite di sangue tra un ciclo e l'altro, possono saltare le mestruazioni, la quantità del ciclo può essere più scarsa, ecc.

Quando ci si trova di fronte a questi eventi, la prima cosa che bisogna fare è rivolgersi al ginecologo, che provvederà prima di tutto ad escludere possibili cause organiche a carico dell'utero e delle ovaie come fibromi, polipi,iperplasia dell'endometrio, cisti ovariche o altro. attraverso la visita ginecologica e l'ecografia transvaginale.

Nel suo caso specifico,riferisce che viste le mestruazioni abbondanti,la sua ginecologa non è riuscita a vedere bene utero ed ovaie, per cui aspetti che il ciclo sia finito per rifare l'ecografia in condizioni più ottimali, senza pensare per il momento ad eventuali polipi, dato che non mi sembra sia stato possibile vederli.

Quando sarà posssibile fare l'ecografia in condizioni ottimali si vedrà se c'è effettivamente qualcosa, in caso contrario, se è tutto nella norma, le sue irregolarità potrebbero dipendere da squilibri ormonali che si verificano come le ho già detto nel periodo che precede la menopausa.

Se ci sono mestruazioni particolarmente abbondanti e irregolari ci sono vari tipi di farmaci che possono essere utilizzati per risolvere questo problema come antiemorragici, progestinici, estroprogestinici e altro.
Spetta alla sua ginecologa valutare in base alla sua storia clinica e a quello che si evidenzierà nella prossima ecografia se e quale tipo di terapia potrà essere più adatta a lei.,
Se nel frattempo il ciclo dovesse continuare ad essere molto abbondante la contatti subito e riferisca la situazione per la prescrizione di un'eventuale terapia.

Nel frattempo si rassereni e mi aggiorni dopo aver fatto l'ecografia.

Un caro saluto.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#7] dopo  
Utente
Gentile Dottoressa,
La ringrazio per la risposta e conto di aggiornarLa appena effettuerò la prossima ecografia.
Le auguro un buon anno

[#8] dopo  
Utente
Gentile D.ssa, come Le avevo comunicato, ieri 2 gennaio ho effettuato l'ecografia trasvaginale, la quale ha evidenziato la presenza di un polipo dell'endometrio per il quale dovrò sottopormi ad isteroscopia per l'asportazione. Effettuerò il tutto presso una struttura ospedaliera della mia città. So che effettueranno l'anestesia totale ( così mi è stato detto), e sinceramente la cosa mi preoccupa un pò.Per il resto sono abbastanza serena perchè penso che la fiducia verso i medici che si occuperanno di me sta alla base della mia salute.
La saluto e La ringrazio per quanto fate sempre per noi ....

[#9] dopo  
Utente
Gentile Dott.ssa, in data 13 febbraio c.a., sono stata sottoposta ad isteroscopia operativa per l'eliminazione di un polipo endometriale. E' andato tutto bene, anche se sono in attesa dell'esito della biopsia. Il mio quesito è il seguente: sono tornata dall'ospedale con perdite molto simili ad una normale mestruazione che sono durate circa una settimana. Il 13 marzo sono ricomparse, abbondanti ed abbastanza lunghe tutto ciò può essere normale?
Appena sarò in possesso dell'esame istologico, tornerò dalla mia ginecologa, ma nel frattempo pensa che possa stare tranquilla?
Premetto che ho quasi 50 anni, e desidererei sapere se la mestruazione abbondante potrebbe essere la causa di una menopausa vicina.
La ringrazio e la saluto cordialmente

[#10]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2009
Cara signora,

come le ho già detto in una replica precedente #6:

<<nel momento in cui una donna si trova nel periodo pre-menopausale, si possono verificare in alcuni soggetti vari tipi di situazioni per esempio: le mestruazioni possono diventare irregolari, possono diventare più abbondanti, possono esserci perdite di sangue tra un ciclo e l'altro, possono saltare le mestruazioni, la quantità del ciclo può essere più scarsa, ecc.<<<

Nel perido che precede la menopausa possono verificarsi quindi episodi di mestruazioni più abbondanti, che una volta escluse e/o eliminate le cause organiche (polipi endometriali, fibromi, ecc.) possono dipendere da squilibri ormonali.

Per cui,se la situazione rimane stazionaria, con serenità attenda la sua visita di controllo

La mestruazione abbondante non è la causa di una menopausa vicina, ma semplicemente una situazione che si può verificare nel periodo premenopausale a causa di squilibri ormonali o di patologie organiche (polipi endometriali, fibromi, ecc.)
N.B: Lo squilibrio ormonale può associarsi a una patologia organica: nel suo caso cioè può coesistere il polipo endometriale (patologia organica), che ha tolto, e uno squilibrio ormonale.

Un caro saluto :-)
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#11] dopo  
Utente
Gentile D.ssa De Falco, nel mese di febbraio sono stata operata per l'asportazione di un polipo endometriale. E' andato tutto bene, le mestruazioni sono tornate regolari ma molto abbondanti. La ginecologa che mi ha in cura, mi ha prescritto la pillola zoely, per regolarizzare il flusso. Ho assunto, su suo consiglio due scatole consecutivamente, scartando le ultime quattro, dal quel giorno sono passate tre settimane e le mestruazioni non accennano a terminare. Non sono abbondanti, ma comunque continue. Ho pensato che la pillola dovesse ancora adattarsi al mio corpo, ma sinceramente, venti giorni mi sembrano troppi. Tra qualche giorno, terminerò la scatola, cosa mi consiglia di fare?
Nel mese di giugno, ho la visita di controllo con la dottoressa, ma io sto pensando di abbandonare definitivamente questa pillola, che sto assumendo per regolarizzare le mestruazioni ma che invece ormai sono diventate continue.
In attesa di una Sua risposta, la saluto cordialmente

[#12]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2009
Probabilmente questo tipo di pillola non è adatto a lei.

Contatti subito la sua ginecologa, ma non la interrompa di sua iniziativa nel frattempo, per valutare l'opportunità di un altro tipo di pillola o di un altro tipo di terapia in grado di controllare in modo ottimale il ciclo.

Un caro saluto:-)
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#13] dopo  
Utente
Gentile Dott.ssa,
su Suo suggerimento ho contattato la mia ginecologa, la quale mi ha consigliato di continuare la pillola zoely eliminando le ultime quattro.A tutt'oggi, dopo due giorni dall'inizio della nuova scatola, le perdite continuano.
Abbiamo in programma a breve una visita ginecologica, e durante la conversazione mi ha parlato della possibilità di inserimento di una spirale medicata,soluzione che io voglio assolutamente evitare.
Assumo tutti i giorni una pastiglietta di eutirox da 50 per ipotiroidismo, potrebbe essere il tutto collegato? Esistono altre cure , senza ricorrere a dispositivi che non mi sento di adottare?
La ringrazio ancora una volta per la Sua gentile disponibilità.
La saluto caramente

[#14]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2009
Per quanto riguarda l'ipotiroidismo, se è molto che non fa un controllo dal suo endocrinologo, lo faccia.

Esistono altri tipi di pillola, i progestinici, altri tipi di farmaci e la spirale medicata che le ha suggerito la sua ginecologa, per controllare meglio il ciclo.

Se non vuole mettere la spirale lo dica apertamente alla sua ginecologa, che sicuramente sarà in grado di proporle una valida alternativa.

Un caro saluto.

Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#15] dopo  
Utente
Dimenticavo di dirLe che per quanto riguarda l'ipotiroidismo, sono sempre sotto controllo dall'endocrinologo.
La ringrazio.