Utente
Buon giorno, ho 40 anni e sono alla ottava settimana di gravidanza con un mucchio di però. L'ecografia fatta a 7+3 ha rilevato embrione di sette millimetri e battito molto lento. Sono preparata al peggio ma la mia domanda è : se dovesse normalizzarsi la situazione dovrei preoccuparmi di questa iniziale bradicardia e aspettarmi problemi o malformazioni? E ancora...se alla prossima eco la situazione non fosse cambiata, quanto può andare avanti? La ringrazio dell'attenzione

[#1]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
gentile Signora,

all'inizio della gestazione è normale trovare un battito lento, che poi si regolarizza. Pertanto ripeta un'ecografia a distanza di una settimana, per valutare l'andamento della gravidanza.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente
Buona sera, la ringrazio per la celere risposta ma sono perplessa dopo aver letto ciò che ha scritto un suo collega su questo sito . Cito "Una bradiacrdia embrionale in epoca precoce, corrisponde ad una non corretta evoluzione morfo-funzionale del cuore, dei grandi vasi e del sistema di conduzione elettrico intracardiaco. Questo, in genere, si inscrive in un quadro plurimalformativo su base genetico/cromosomica nella maggioranza dei casi.

Ecco perchè una bradicardia embrionale viene considerata un segno prognosticamente poco favorevole per la prosecuzione della gestazione."

Lei invece mi ha scritto che è normale.
Cosa ne pensa?

[#3]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Che in medicina non esistono regole fisse, e spesso le previsioni sull'evoluzione della gravidanza sono sbagliate. Ho visto molti embrioni bradicardici in fase precoce, che poi hanno normalizzato il ritmo cardiaco e si sono stabilizzati. Questo avviene appunto in fasi molto precoci di sviluppo (6-7 settimane), se un embrione più "grande" è bradicardico non è un buon segno.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi