Utente 276XXX
buongiorno,
sono una ragazza di 30 anni molto preoccupata.
premetto che a settembre,dopo due mesi di tentativi, sono rimasta incinta; il 29 novembre ho subito un raschiamento in 13° settimana per trisomia 18.
dopo una settimana (stavo ancora prendendo augumentin come antibiotico pe ril raschiamento e methergin) go cominciato ad accusare delle fitte all'altezza dell'ovaia destra (o comunque in quella zona).
da lì è iniziato un calvario perchè dopo 2 eco tv da dove non si evinceva nulla (anzi, i due medici che me le hanno fatte hanno concordato con il fatto che l'utero si stesse rimettendo in fretta) da urinocoltura è comparso Streptococco.
primo antibiotico, levofloxacina per una settimana: non sono guarita.
secondo ciclo con 6 punture di Rocefin; dopo il rocefin è scomparso lo Streptococco ed è comparsa la Klebsiella.
la ginecologa non ha ritenuto opportuno darmi altri antibiotici visto che ne ho assunti 3 in 1 mese e mezzo.
in tutto ciò il dolore non è passato e ad oggi ho notato che nei 3 giorni prima del ciclo si accentua notevolmente e fa davvero male.
nel frattempo,un mese fa lamia dice facendo un'ennesima eco tv mi ha detto che FORSE si intravedeva una tuba e ciò non andava bene xchè in eco,a meno che non ci siano ingrossamenti, le tube non dovrebbero vedersi.
dopo questo evento ho cambiato ginecologo e sono andata in un centro specializzato in fertilità dove il nuovo ginecologo mi ha fatto una eco tv con contrasto dove mi ha fato vedere che quello che si vedeva non er auna tuba ma un vaso sang. che a volte può essere scambiato pe runa tuba se non si hanno strumenti aggiornati.
nel frattempo abbiamo ricominciato d aun mese a provare ad avere una nuova gravidanza, senza esito....questo mi preoccupa molto perchè ho paura che sia un'annessite.
la mia domanda è: come si diagnostica tale annessite?
da dicembre ho fatto circa 6 eco tv con 3 medici diversi..si sarebbe dovuto capire?
inoltre ho fatto più volte emocromo ma è tutto in regola.
ho davvero dolori forti,soprattutto se spingo e,come già detto, con l'arrivo del ciclo.
ho paura che questo possa "rovinarmi" qualcosa e precludere una gravidanza.
scusate se mi sono dilungata ma non riesco a rimettermi nè fisicamente nè emotivamente.
grazie

[#1]  
Dr. Luigi Chiappetta

20% attività
4% attualità
0% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2012
Ovviamente la Clinica è la regina delle diagnosi, la visita può dare molte informazioni se fatta accuratamente e con esperienza, seguono esami ematici ed eventuale tampone vaginale, oltre che una ecografia transvaginale e transaddominale ecc. Ovviamente il percorso clinico e diagnostico e successo e consequenziale.
Diamo la nostra disponibilità ad eventuali approfondimenti del caso.
Cordiali saluti
Prof. Luigi Chiappetta
Prof. Luigi Chiappetta