Utente
Egregi dottori, vi scrivo per chiedervi un parere.

Il giorno 13 ottobre ho svolto dei preliminari con una ragazza nel pieno del suo periodo fertile alla quale ho masturbato il clitoride con una leggera penetrazione (parziale, non totale) di un dito che forse era leggermente bagnato di liquido pre-seminale che ho letto essere potenzialmente in grado di indurre gravidanza.

Due settimane dopo la data del rapporto a questa ragazza sono venute le mestruazioni il giorno nel quale era previsto che arrivassero secondo questa tempistica:

- 25 ottobre piccole perdite pre-mestruali
- 26 ottobre altre piccole perdite pre-mestruali
- 27 ottobre flusso molto abbondante (più del solito)
- 28 ottobre flusso molto abbondante (più del solito)
- 29 ottobre flusso nella norma fino alla sera
- 30 ottobre nessun flusso

Il flusso mestruale è stato preceduto come di consueto da alcune piccole perdite (le capita sempre) ed è iniziato regolarmente in data 27 ottobre, a detta della ragazza è stato più abbondante del solito.

Il problema è che a differenza delle altre volte il ciclo mestruale è stato composto da:

- 2 giorni di flusso più abbondante del solito
- 1 giorno di flusso normale

Solitamente invece il flusso mestruale è composto da

- 2 giorni di flusso abbondante (di quantità minore rispetto a quello avuto stavolta)
- 2 giorni di flusso normale

Mi ha detto di non aver riscontrato differenze in termini di colore e/o consistenza del flusso.

Il fatto che il flusso ridotto sia durato solamente un giorno anziché due può voler dire che la ragazza è incinta? Oppure le mestruazioni permettono di dire con certezza che non ci sono rischi di gravidanza?

Grazie per la vostra opinione e buon fine settimana.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Secondo il mio parere non sussistono le condizioni per l'insorgenza di una gravidanza indesiderata .
Non sempre nel liquido pre- eiaculatorio sono presenti spermatozoi.
Le variazioni di quantitá e di durata del flusso mestruale non sempre sono riferibili ad una ipotetica gravidanza.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dott. Blasi,

dopo che le avevo scritto il messaggio la ragazza mi ha detto che in realtà dopo alcune ore di pausa il flusso le è ripreso in data 30 ottobre ed è proseguito - anche se in quantità ridotta - il giorno successivo (il 31).

La corretta sequenza temporale è quindi questa:

- 26 ottobre normali piccole perdite pre-mestruali

- 27 ottobre flusso molto abbondante (più del solito)

- 28 ottobre flusso molto abbondante (più del solito)

- 29 ottobre flusso nella norma fino alla sera

- 30 ottobre il flusso dopo essersi interrotto nella notte del 29 ottobre e la mattina del 30 ottobre è ripreso nel pomeriggio

- 31 ottobre flusso scarso

Solitamente la ragazza ha il flusso per 4 giorni (due con flusso abbondante e due con flusso normale) e dato lo sviluppo a mio parere regolare del flusso (a parte la piccola sospensione di alcune ora che credo possa capitare frequentemente e non crei problemi) credo che sia tutto a posto e che non ci sia alcun rischio di false mestruazioni o cose simili.

Crede che possa concordare con il mio punto di vista?

Abbiamo comunque pianificato l'inizio dell'utilizzo della pillola così da evitare simili problemi in futuro.

La ringrazio e mi scuso per l'ulteriore disturbo

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Siamo d'accordo sul l'opzione contraccettiva .
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dott. Blasi,

la ringrazio per la sua risposta. Nelle prossime settimane inizieremo l'uso della pillola anti-concezionale così da evitare altri problemi.

Per quanto riguarda invece la situazione attuale, considerato l'andamento del flusso mestruale che ho indicato nel messaggio precedente e il basso rischio generale del rapporto posso essere sicuro che non ci sono rischi di gravidanza indesiderata?

Grazie mille.

[#5] dopo  
Utente
Gentile Dott. Blasi,

mi scusi se la disturbo nuovamente.

Oggi (15° giorno di ciclo) la mia ragazza si è svegliata con il mal di pancia e mi ha detto di avere un muco cervicale abondante, cremoso e filante, simile al bianco d'uovo. Secondo lei è indicatore del fatto che sta avendo l'ovulazione oppure il mal di pancia e le caratteristiche del muco possono essere indicatori di qualcos'altro?

La ringrazio nuovamente per la sua disponibilità e le auguro una buona giornata.

Cordiali saluti.

[#6]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
tipica sintomatologia del periodo Ovulatorio.
Salutoni
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

la ringrazio per la puntuale risposta.

La mia ragazza mi ha detto che uno-due giorni prima che le venisse il mal di pancia (ieri mattina, il 15° giorno del ciclo) si era accorta di avere un muco più abbondante del solito.

Il mal di pancia di ieri è comunque durato solamente poche ore (dalla mattina a metà pomeriggio) e dopo che si è concluso lei ha osservato che il muco ha iniziato subito a ridursi fino a tornare alla normalità oggi.

Questi eventi (che come ha detto lei sono riconducibili al periodo ovulatorio) uniti al fatto che la mia ragazza ha avuto le mestruazioni alla fine di ottobre (non sono iniziate il 27 ottobre come precedentemente indicato ma bensì il 29 ottobre) abbondanti nei primi due giorni, con una breve sospensione dalla sera del terzo al pomeriggio del quarto giorno e terminate il quinto giorno con poco flusso possono rassicurarmi definitivamente che non vi è una gravidanza in atto? Oppure devo aspettare anche il prossimo flusso mestruale che dovrebbe iniziare il 26 novembre?

La ringrazio nuovamente per la sua consueta disponibilità e le auguro una buona serata.

Cordiali saluti.

[#8]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Escluderei una gravidanza
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente
Gentile Dr. Blasi,

le scrivo solo per informarla che il 26 novembre sono arrivate (regolarissime) le seconde mestruazioni che sono durate tre giorni e sono state abbondanti specialmente nei primi due giorni. Sono state inoltre anticipate dai consueti sintomi (senso di stanchezza 3 giorni prima e mal di pancia due giorni prima e il giorno prima dell'arrivo del ciclo).

Il fatto che siano durate un giorno meno della sua "media" (il suo ciclo è comunque generalmente corto (4 giorni di cui solo i primi due abbondanti) spero non rappresenti un problema dato che i primi due giorni sono stati abbondanti come sempre e variazioni sulla parte "residuale" del flusso penso siano normali (tra l'altro lei è anche un pò giù di morale in questo periodo e forse un pò di stress potrebbe influire).

Dato che lei già dopo l'arrivo delle prime mestruazioni aveva escluso una gravidanza a questo punto sarei tranquillo. Crede che faccia bene?

Colgo l'occasione per ringraziarla per il servizio ottimo che offre a tutti noi utenti, spesso ignoranti della materia e fortemente suggestionati da notizie "incontrollate" che si leggono su internet. Grazie a lei ho ritrovato la serenità che era stata messa a dura prova da informazioni fuorvianti lette su internet.

[#10]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ringrazio e dovete eliminare il dubbio di una gravidanza e pensare a dei contraccettivi sicuri.
Affidarsi e fidarsi della certezza del periodo ovulatorio è PERICOLOSO !!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI