Utente 363XXX
Salve, a maggio di quest' anno mi vengono diagnosticati tramite eco transvaginale utero fibromatoso ed ingrossato e vari nodi di miomi esterni il più grande di 5cm. Eseguo per sicurezza un isteroscopia diagnostica che evidenzia un polipo ed un fibroma che mi hanno tolto il giorno 8 ottobre c.m. tramite isteroscopia operativa. Da 11 anni prendevo la pillola Yasmin poi sostituita con Klaira in quanto il ciclo diveniva sempre più lungo ed abbondante. Ho quindi sospeso Klaira a fine agosto per via dell' intervento. I cicli mestruali dopo la sospensione si sono presentati il 2 settembre in maniera regolare ed il 4 ottobre con perdite marrone scuro per i primi 2 gg ed un solo giorno rosse per poi ritornare scarsissime e marroni il giorno 7 permettendo di eseguire l' intervento. Le perdite post intervento sono durate 10gg scarse e rosate e si sono poi interrotte fino al 24 in cui sono diventate rosse per un giorno fino a divenire emorragiche. Mi hanno dato Tranex 500 mg che sto prendendo e che pare funzionare, ma non capisco se si sia trattato di un ciclo mestruale anticipato o di possibili conseguenze dell' isteroscopia . Mi hanno ipotizzato che data l' età, 45 anni, la vicinanza dell' intervento al ciclo, la sospensione della pillola ed il ciclo precedente che si è manifestato troppo scarso e breve, possa essersi trattato di uno squilibrio ormonale o stress post operatorio. La preoccupazione è tanta perchè non riesco a capire se si tratti di una vera e propria mestruazione ed in attesa del controllo post intervento non so davvero come comportarmi. Non avevo mai avuto emorragie nonostante la presenza del polipo e del fibroma e sono rimasta molto stupita. Preciso anche che l' esame istologico è risultato negativo e che lo era anche l' ultimo pap-test eseguito a giugno c.a. Chiedo pertanto se e quali potrebbero essere i segnali per capire a cosa sia stata dovuta l'emorragia e se nel caso potessi riprendere l' assunzione della pillola già dal prossimo mese o se ricorrere ad altri metodi tipo spirale. Ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Occorrerebbe saperne di più sulla morfologia generale del suo utero prima di esprimere un parere.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente 363XXX

Salve, la ringrazio per la rapida risposta e le chiedo quindi se ritiene opportuno che anticipi il controllo post intervento previsto per il 6 novembre ed eventualmente che venga integrato con un ecografia, o posso attendere? Purtroppo il mio ginecologo rientrerà solo il 3 novembre...stamattina il mio medico di base mi ha consigliato di sospendere il Tranex in quanto le perdite sono diventate scarse e marroni anche se, appena cammino o mi muovo di più, aumentano insieme all' ansia!!! Ha ribadito inoltre che essendo durate qualche giorno possa essersi trattato realmente di mestruazioni anticipate e di riprendere la mia vita normale. Capirà che preferisco il parere di uno specialista. Ringraziandola ancora porgo cordiali saluti.

[#3] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Le ho fatto questa richiesta col mio primo post in quanto ho il sospetto, ma badi bene solo il SOSPETTO, che il Suo utero si giovi, al meglio per Lei, di una soluzione chirurgica ABLATIVA completa (in altre parole di una Isterectomia totale), più che di soluzioni chirurgiche intermedie o di terapie mediche che potrebbero essere destinate soltanto ad un fallimento.
Potrebbe eseguire, ad esempio una risonanza magnetica, dato che ho l'impressione che il Suo utero sia difficilmente valutabile per via ecografica a causa del suo volume generale, superiore ai limiti di superficie imposti dalla metodica.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente 363XXX

Dopo quanto successo comincio a temere anch' io la cosa. Valuterò sicuramente la risonanza insieme al mio ginecologo che fino ad ora si era dimostrato 'ottimista'! Le farò sapere...Ringraziandola sentitamente le auguro un sereno week end.