Utente 358XXX
Buongiorno,
non so se la specialità più attinente sia ginecologia o gastroenterologia, in ogni caso desidererei chiedere un consulto riguardo un dubbio.
Ho 21 anni e soffro da quando ero piccola di intestino irritabile, con periodi di quiete e periodi in cui sto male. Da qualche tempo sto soffrendo di nuovo di colite, con meteorismo, nausea e borborigmi, inizialmente con stipsi, poi ho iniziato ad assumere fibre e frutti tipo prugne, e ora da un paio di giorni ho iniziato a produrre feci chiare, con bordi irregolari, morbide e maleodoranti ( mi scuso per i dettagli poco piacevoli), ma mai diarrea. Ora il fatto è che non sono in grado di riconoscere se questo tipo di feci siano compatibili con un quadro di malassorbimento: il mio timore è, dal momento che utilizzo la pillola, da poco più di un anno, sia come terapia per l'ovaio policistico che come contraccettivo, di incappare in gravidanze indesiderate. In caso di malassorbimento del contraccettivo, come potrei accorgermene? Durante la pausa di sospensione mi escono brufoli sul viso (di cui ero piena prima di assumere la pillola), in caso di malassorbimento avrei allo stesso modo queste manifestazioni? Il flusso da sospensione si manifesterebbe comunque? Vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto che potrete concedermi.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Avrebbe avuto effetti tipo spotting inarrestabile, emorragia da rottura , addirittura una gravidanza indesiderata, pertanto non penso assolutamente ad una sindrome da malassorbimento , che nel dubbio va confortata con esami specifici consigliati dal Gastroenterologo.
Salutoni e buona contraccezione e terapia.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 358XXX

Dottore, grazie delle delucidazioni. Quindi una sindrome dell'intestino irritabile, i assenza di diarrea, non provoca malassorbimento della pillola? e un'ultima cosa, ho avuto l'ultimo rapporto domenica 7. Oggi finisco il blister, se si presenta l'emorragia di sospensione posso escludere al 100% una gravidanza? Perchè ho sentito dire che l'emorragia da sospensione si potrebbe manifestare anche nei primissimi giorni di gravidanza instaurata, ma è vero oppure è una delle tante false dicerie che circolano? Uno sfaldamento dell'endometrio non dovrebbe essere incompatibile con un embrione impiantato? La ringrazio per la Sua disponibilità

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Esatto , io comunque , quando ci sono dei dubbi sulle modalità di assunzione, consiglio sempre un test di gravidanza che non viene inficiato dall' uso della pillola.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 358XXX

Gentile dott. Blasi, volevo dirle che ho effettuato un test casalingo dopo 16 giorni dal rapporto ed è risultato negativo. Nessuna traccia nemmeno impercettibile della seconda linea. Posso stare tranquilla? Oppure avrei dovuto aspettare ancora per farlo? Inoltre il fatto di averlo fatto nel pomeriggio e non con la prima urina del mattino ne riduce l'affidabilità? Forse sto diventando un po' ossessiva, ma attualmente una gravidanza per me non sarebbe affatto una buona cosa.