Utente
Gentili medici,
scrivo per chiedere un vostro parere in merito alla gravidanza che cerco da qualche tempo.
Da giugno 2014 io e mio marito (io ho 26 anni e lui 28) abbiamo iniziato la ricerca del nostro primo figlio, a dicembre sono rimasta incinta ma Il 3 marzo 2015 ho subito un raschiamento per aborto interno alla 11° settimana, da allora i miei cicli sono stati di 36-39-30-35 giorni mentre prima erano di 30-31 giorni.
Ho effettuato la visita di controllo dopo 30 giorni in cui è stata evidenziata una ciste di 4x4 per la quale ho effettuato il dosaggio del ca125 risultato negativo, la ciste si è poi riassorbita da sola e il ginecologo mi disse di ritornare a luglio per controllare che tutto fosse ok, così fu e mi disse che potevo riprendere la ricerca che a suo parere sarebbe stata breve.
Nei mesi di giugno e luglio ho utilizzato gli stik di ovulazione che sono stati positivi al 16° e al 21° giorno ma poi ho deciso di sospendere l’uso di questi ultimi poiché iniziavo ad avvertire un senso d’ansia abbastanza forte.
A metà luglio ho effettuato la visita di controllo presso un altro ginecologo poiché il precedente mi visitava frettolosamente nonostante la profumata cifra che sborsavo anche solo per fargli vedere gli esami del sangue.
La ginecologa che mi ha visitata ha riscontrato che entrambe le ovaie sono multifollicolari (da una visita effettuata circa 6-7 anni fa mi avevano detto che erano microcistiche ma il ginecologo che mi seguiva durante la gravidanza non ha mai accennato a questo) e che per il resto è tutto nella norma. Mi ha detto che normalmente nel mio caso avrebbe fatto assumere la pillola ma che per ovvie ragioni non era la mia situazione (preciso che l’ho assunta per 4 anni proprio perché mi era stato detto che serviva a curare le ovaie ma questo non è avvenuto).
Mi ha inoltre consigliato di avere rapporti più frequenti perché con il ciclo irregolare è più difficile concepire.
In questi mesi abbiamo avuto rapporti molto frequenti (ogni 2-3 gg per quasi tutto il mese) per cui non credo proprio che il mancato concepimento sia dovuto a rapporti insufficienti…ora mi sto tranquillizzando soprattutto dopo che non utilizzo più gli stik però sono parecchio demoralizzata, non credevo fosse così difficile avere un bambino!
Preciso che attualmente sto assumendo eutirox 100 per tiroidite di hashimoto (diagnosticata 5 – 6 anni fa circa) e il valore del tsh all’ultimo prelievo era di 0,75 (range 0.35-4.60).
Avete qualche consiglio da darmi o qualche esame da consigliarmi? Sono disposta a tutto davvero, lo vogliamo tanto questo bambino!
p.s.: Il 30 agosto, su consiglio del curante, mio marito effettuerà l’esame del liquido seminale…

Ringrazio infinitamente per l’attenzione
Cordiali saluti

[#1]  
Dr.ssa Manuela Steffè

24% attività
0% attualità
12% socialità
MONTEROTONDO (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
per carità..... non mi sembra affatto che sia nella situazione di dover essere "disposta a tutto..." !!!! dalla storia che riferisce, è perfettamente nella media!!!!!
.... per poter avere un'altra gravidanza!
La prima l'ha avuta dopo circa 6 mesi di rapporti liberi...ed è normale. Certo...poi ha avuto l'aborto, ma anche questo è frequente. Ora sono circa 3 mesi che riprova... e giustamente - sec il mio punto di vista- ho buttato gli stick perchè la nevrotizzavano! Appunto.... cerchi di stare serena e di "non aspettare".
Dice :"non credevo fosse così difficile avere un bambino! " : forse nessuno le ha spiegato che è normale aspettare circa 6-12 mesi per ottenere una gravidanza - anche alla sua giovane età! E' un limite naturale della razza umana!
Quello che poteva fare l'ha già fatto : le visite ginecologiche di controllo, la messa a punto della terapia x la tiroidite, il controllo del liquido seminale (che farà a breve), continua ad assumere l'acido folico..... e si dia tempo per altri 6 mesi abbondanti senza aspettare o temere le mestruazioni, per viverle poi come evento "luttuoso"!!!
E... in bocca al lupo!!!
Dr.ssa Manuela Steffè

[#2] dopo  
Utente
gentile dott.ssa Staffè la ringrazio per la risposta!
il ciclo è arrivato anche questo mese! non vivo certo la mestruazione in modo così tragico ma certo deludente! ciò che mi preoccupa è che comunque i rapporti sia prima della gravidanza sia dopo sono stati mirati, avevamo e abbiamo rapporti ogni 2 massimo 3 giorni...
il mio dubbio è: possibile che il fatto le mie ovaie (essendo multifollicolari) non producano ovuli "buoni" o comunque non adeguati? io conosco due persone nella mia stessa situazione ed entrambe assumono inofert per aiutare le ovaie!
vorrei inoltre chiederle un'altra cosa: dall'aborto i miei cicli sono diventati irregolari, prima erano di 30-31 gg, ora vanno da 28 a 39 gg...e negli ultimi due mesi ho delle perdite marroni a circa metà ciclo...è normale? devo considerarle conseguenze dell'aborto?
la ringrazio per l'attenzione