Utente 363XXX
Salve a tutti.
Ho 26 anni e da 9 prendo la pillola anticoncezionale (Yasminelle), a causa di fortissima dismenorrea.
Sono stata sempre abituata dalla mia ginecologa a fare una pausa di 2-3 mesi più o meno ogni anno, per permettere all’ovaio di riprendere a funzionare regolarmente, per riabituarlo.
Da un paio d’anni a questa parte, però, mi è capitato di sentire il parere di un altro paio di ginecologi, tutti assolutamente contrari a questa abitudine. Anzi, mi è stato detto che fare pause durante l’assunzione della pillola è assolutamente rischioso e sconsigliato, poiché i primi mesi in cui si ricomincia ad abituare l’ovaio alla pillola, si ha sempre il rischio di trombosi. Ho quindi smesso, sebbene la mia ginecologa continui a dirmi di farle. E’ da luglio, però, che il mio ciclo dovuto alla pillola si è ridotto molto, dura di meno ed è molto meno abbondante.
Mi è perciò sorto il dubbio che sia necessario fare questa pausa, per riabituare l’ovaio a funzionare regolarmente.
Sono confusa. Qual è il comportamento corretto? Effettuare la pausa, o continuare ad assumere la pillola continuativamente? Cosa ha causato questa drastica riduzione del ciclo mestruale?

Vi ringrazio davvero moltissimo in anticipo per qualsiasi consiglio.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
https://www.medicitalia.it/blog/ginecologia-e-ostetricia/1290-sospensione-periodica-della-contraccezione-ormonale-pillola-anello-cerotto.html
https://www.medicitalia.it/blog/ginecologia-e-ostetricia/5101-rischio-trombo-embolico-sui-contraccettivi-ormonali-aggiornamenti-ema-e-aifa.html
Questi due articoli pubblicati sul mio blog, son comunicazioni dell'AIFA (agenzia Italiana del Farmaco) per chiarire l' INUTILITA' e la PERICOLOSITA' della sospensione periodica della pillola , la cosiddetta "pausa depuratrice"
La riduzione della quantità del flusso mestruale è soltanto legata all'equilibrio ormonale della pillola (prevalenza dell'estrogeno o del progestinico) , ma non si tratta di un effetto patologico
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 363XXX

Grazie mille della solerte risposta, dottore.
Non capisco allora come sia possibile che una ginecologa che mi segue da ben 9 anni possa darmi dei consigli tanto sbagliati...

In ogni caso, mi sono "allarmata" perchè, per l'appunto, sono molti anni che prendo la stessa pillola e dopo tutto questo tempo mi è parso strano che si riducesse così all'improvviso da un mese all'altro, anche perchè anche il mio flusso dovuto alla pillola è stato sempre mediamente abbondante.
A cosa potrebbe essere dovuto ciò?

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per prevalenza dell'estrogeno si riduce il flusso mestruale , quindi al massimo si può cambiare pillola.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI