Utente 394XXX
Buonasera
Da inizio luglio di quest'anno mi trovo a combattere con la candida. Premetto che a causa delle placche e di episodi di cistite, di cui spesso soffro sopratutto dopo aver avuto rapporti, mi sono sottoposta a ben tre cicli di antibiotici. Ho provato il meclon 1000, il gynocanesten crema abbinati a lavande vaginali. I tamponi effettuati oltre a riscontrare la presenza della candida rilevano una scarsa flora batterica e la totale assenza di lattobacilli motivo per cui ho preso sia normogin capsule vaginali che il dicloforelle. Nonostante continui ad avere perdite e bruciori, soprattutto al termine del ciclo mestruale, il mio ragazzo non presenta alcun sintomo, motivo per cui la mia ginecologa non ha voluto prescrivergli nulla. Ciò che vorrei sapere è se devo fargli prendere qualcosa per evitare che avendo rapporti possa lui stesso, qualora infetto mischiarmi nuovamente. Altra informazione riguarda gli ovuli ab 300 che mi sono stati prescritti al termine del ciclo, vorrei sapere se sono efficaci per una infezione in corso quale quella che ho ora o sono idonei solo per prevenire recidive.
Ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
A volte se non si esegue un esame batteriologico a fresco del fluor vaginale è difficile fare una diagnosi precisa, in quanto il tampone in coltura mette in evidenza tutti batteri e miceti (candida) presenti normalmente in vagina , ma non è in grado di stabilire la quantità delle colonie presenti, e quindi classificarla come vaginite.
L'acido borico vaginale ( AB300) va bene nella prevenzione delle recidive , ma per la fase acuta è importante l'uso degli azolici (fenticonazolo, econazolo) .
In caso di candida il partner maschile va trattato solo se sintomatico .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 394XXX

Ho fatto anche un esame a fresco del secreto vaginale, dopo la cura a base di gynocanesten, dall'esame risultava la presenza di poche spore, assenza drastica di lattobacilli e flora batteria e presenza di numerosi batteri, motivo per cui mi é stato prescritto il meclon, il normogin e il dicloflorelle. Dopo la terapia ho avuto benefici, tuttavia come ho ricominciato ad avere rapporti ho ricominciato ad avvertire bruciore costante, per questo ho pensato che magari se non curo anche il mio partner lui potrebbe infettarmi benché io mi curi.