Utente cancellato
Buongiorno dottori. Soffro da sempre di spotting che si presenta spesso dal 12 o al massimo al 16 giorno. Sono alla ricerca di una gravidanza. Da prememettere che ho un fibroma di 2.2 cm (all'inizio era quasi 4), diminuito perché il ginecologo che mi segue mi ha fatto fare una cura con esmya per 6 mesi ( con intervallo).Mi ha detto che posso intraprendere una gravidanza in quanto a detta sua é picolo. Ho un ciclo irregolare perché va dal 24,28 giorni. L'ultimo ciclo risale al 29 ottobre e oggi mi ritrovo al 15 giorno con delle piccole perdite marroni,quindi secondo me per questo mese non credo che abbia la possibilità di restare incinta. L'anno scorso ho effettuato esami ormonali al quinto giorno del ciclo, nella norma,piú un'isteroscopia per la ricerca di polipi con biopsia endometriale con esito negativo. All'inizio il ginecologo mi ha prescritto 3 mesi di cura con progeffik dal 16 giorno per allungare il ciclo ma l'ho solo per due mesi in quanto poi le perdite si sono presentate prima. Sono preoccupata per questo problema perché ho paura di non poter rimanere incinta. So che avendo spotting premestruale é difficile rimanere incinta é vero? Un fibroma anche se di piccole dimensioni può essere la causa di un non concepimento e di queste perdite? Sarebbe il caso di asportarlo anche se di piccole dimensioni. Vi chiedo scusa se mi sono dilungata, ma ho il desiderio grande di diventare una mamma.
Spero in una Vostra immediata risposta

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le voglio dare una buona notizia , quello che lei chiama spotting premestruale , potrebbe essere una perdita ematica legata alla ovulazione, sintomo questo riferito da molte donne a causa dell'improvviso calo estrogenico al momento dello scoppio del follicolo (OVULAZIONE)
https://www.medicitalia.it/salute/ginecologia-e-ostetricia/135-calendario-ovulazione.html
Quindi quel momento è favorevole alla eventuale fecondazione.
Se la perdita ematica fosse stata causata dal mioma sarebbe stata continua e non soltanto in fase premestruale.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
381839

dal 2016
Dottore la ringrazio per la risposta, ma le volevo dire che a me queste perdite durano fino all'arrivo del nuovo ciclo quindi anche in questo caso potrei rimanere incinta? o è piú difficile? e in questo caso magari dovrei intraprendere una cura? Io non posso assumere la pillola in quanto soffro di una malattia del sistema immunitario. La ringrazio se vorrà rispondermi. Distinti saluti