Utente 400XXX
Gent.mi dottori,
lo scorso anno ho scoperto di avere ovaie micropolicistiche. ho iniziato ad assumere inofolic e inofolic plus e così ho avuto cicli ogni 35 gg da agosto a novembre. con mio marito cercavamo gravidanza. il 29 novembre dopo ciclo strano (solo macchie scure) faccio test di gravidanza positivo. l untimo ciclo vero e proprio l ho avuto il 23 ottobre...ovulazione nel mese di novembre intorno al 15 novembre. dentro di me sento che qualcosa non va. ho fatto molte visite...fino al 23 dicembre innocui vedo sacco vitellino e embrione inoltre di 7 mm...ovviamente con battito. il 5 gennaio in seguito a mie sensazioni mi recò dal ginecologo e l embrione non c'è più e nemmeno sacco vitellino (non ho perdite)...il ginecologo consiglia di fare raschiamento. vengo ricoverata dopo opportuna visita l 11 gennaio. prima dell intervento mi viene fatta ecografia interna..la dottoressa mi dice che ad oggi posso scegliere se aspettare che io espelle tutto da sola oppure prendere pastiglie che mi aiuteranno con espulsione o procedere con raschiamento. decido di fare raschiamento. il mio panico inizia dopo...vedo che sul foglio del medico che mi ha operato sotto il campo diagnosi viene scritto "mola vescicolare?"...la mia paura è che possa essere una mola vescicolare...ma come può essere che nessuno se ne sia accorto con ecografie interne? sopratutto come mai la ginecologa che mi ha visitato prima dell intervento mi ha prospettato di tenere ancora tutto in pancia x espellere da sola? sono nel panico nell attesa del referto dell esame istologico. a distanza di 7 gg dall intervento non ho più perdite. solo il giorno dopo l intervento ho perso un grumo di sangue. dopo l intervento i medici non mi hanno prescritto nulla forche una visita dopo 20 gg. spero che possiate aiutarmi. sono terrorizzata all idea di avere una cosa così brutta. spero in una vostra gentile risposta....nella speranza di vivere meglio questa lunga attesa.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La diagnosi di "mola vescicolare" è ISTOLOGICA , quindi non si può impiantare una serie di valutazioni , senza nessun dato di certezza.
Non so come poterla aiutare senza una diagnosi di certezza , senza una valutazione ecografica precedente .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 400XXX

gent.mo dott. Basi,
ho letto che la mola vescicolare solitamente viene già diagnosticata, o comunque c'è il sospetto di mola, già dall' ecografia. è vero?
xke in questo caso di 4 ginecologi che mi hanno effettuato ecografia trasvaginale nessuno mi ha mai parlato di possibile mola.
lo so benissimo, purtroppo, che occorre aspettare esito esame istologico.........nel frattempo la mia preoccupazione sale tantissimo.