Utente
Gentile dottore, ieri sera alle 21,30, come ogni sera, ho assunto la terza pillola(sibilla) del blister. Questa mattina alle 7 ho evacuato e poi fino alle 10 ho avuto altre tre evacuazioni di scarsa entità,con feci semimolli e non liquide(ciò mi è capitato perchè il giorno prima ho mangiato molte fibre).
Volevo sapere se la pillola presa alle 21,30 sia stata assorbita e se questi eventi di evacuazione che ho avuto in mattinata ne abbiano compromesso l'efficacia. Le evacuazioni sono state oltre le quattro ore previste per l'assorbimento della pillola, inoltre non sono state nemmeno feci liquide, ma semimolli, penserei dunque che non debbano esserci problemi, ma se potesse darmi un suo parere gliene sarei grata, in quanto a riguardo mi è capitato di leggere svariate informazioni ed entro spesso nel panico.
La ringrazio, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Si parla di interferenza dell' assorbimento delle pillola se si è in presenza di DIARREA entro le 4 ore dalla assunzione, intendendo per DIARREA eliminazione di feci LIQUIDE, con ripetute scariche.
Non sembra il suo caso , quindi nessuna preoccupazione
https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/146-istruzioni-per-un-corretto-uso-della-contraccezione-ormonale.html
Queste sono le linee guida
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la sua risposta.
Volevo chiederle solo un'ultima cosa: i cardi verdure facenti parte della famiglia dei carciofi interferirebbero con la pillola? Non c'entrano nulla col cardo mariano giusto?
Perché in questi giorni, fino ad oggi mi é capitato di mangiarne.
La ringrazio ancora per le sue delucidazioni.
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
nessun problema
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Grazie tante dottore, ho cercato e i cardi farebbero parte del cardo mariano che su internet si direbbe interferirebbe. Se lei mi dice che posso stare tranquilla, mi rassereno.
Dunque nessuna interazione dottore tra pillola e cardo mariano??
Grazie ancora davvero!

[#5] dopo  
Utente
Mi faccia avere conferma se le sia possibile dottore e grazie ancora...

[#6] dopo  
Utente
Gentilissimo dottore, scusi se torno a distrbarla, ma sono entrata in panico in quanto su internet in alcune pagine di un aggiornamento di ginecologia e ostetricia dell'ospedale S.Chiara del 2007 di trento si direbbe che alcuni vegetali e sostanze naturali potrebbero diminuire o aumentare l'efficacia della pillola. Tra le sostanze naturali che potrebbero diminuire l'efficacia della pillola è presente il cardo,è sta scritto quanto le riporto:
Silimarina
La silimarina, che è principalmente contenuta nel cardo (Cardo Mariano, Silybum marianum, o Cardus marianum), è una miscela di flavonolignani, tra cui la silibinina, la silidianina e la silicristina (i flavonolignani sono dei fitoestrogeni). Essa può ridurre la beta-glucuronidasi, un enzima batterico implicato nel metabolismo dei CO; l’assunzione di cardo o di suoi estratti ridurrebbe l’efficacia dei CO

Sono spaventata, in quanto li ho mangiati sia ieri che oggi diciamo anche in abbondanza e ho paura che possa avere qualche problema con la pillola, visto ciò che ho trovato.
Dottore, se potesse darmi una spiegazione gliene sarei grata, visto che lei mi aveva detto che non ci sarebbe nessuna interferenza. Perchè?
Ho avuto un rapporto in questi giorni e cavallo del rapporto ho mangiato in maniera ripetuta questa verdua. Ho da preoccuparmi? Grazie mille della disponibilità, per favore mi faccia sapere.

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
"Quei lavori si riferiscono ad alti dosaggi di silimarina, contenuta nel cardo mariano.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente
Dottore, scusi ancora, anche se avessi mangiato una quantità copiosa di cardi, perché ne ho mangiati abbastanza ho da preoccuparmi? Dottore, scusi ma sono molto precisa e ho paura di rischiare qualcosa, quando leggo queste notizie mi confondo.
I cardi avrei capito che farebbero parte della
Famiglia del cardo mariano, no? Per questo sono entrata in cinfusione. Devo preoccuparmi?
Grazie della sua grande pazienza.

[#9]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non deve preoccuparsi
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI