Utente 402XXX
Buongiorno dottori, sono una ragazza di 23 anni fidanzata da 5 e vivo fuori dalla mia città di residenza, per cui vi sottopongo la mia situazione per un consulto. Il mio problema è cominciato 2 anni e mezzo fa, cioè ho iniziato ad avere un calo del desiderio sessuale fino a non sentirne minimamente il bisogno con anorgasmia. Potrebbe essere stato in concomitanza dell'uso della pillola anticoncezionale (yaz, assunta per circa un anno) ma nonostante abbia smesso di prenderla da circa un anno e mezzo, la situazione non è cambiata.
Faccio presente che dopo aver smesso di assumere la pillola mi accorsi di soffrire di tachicardia e mi ha portato a scoprire di avere la tiroidite di hashimoto con tsh a 9 (che ora sto curando con il tirosint e solo da qualche mese si è stabilizzata, ma nella ricerca della cura ho avuto assenza di ciclo e forti ritardi per 6 mesi).
Ora siccome dovrei fare il controllo periodico di tsh, ft3 e ft4, volevo approfittarne per controllare anche gli altri ormoni che potrebbero incidere su questa mia condizione per sottoporli al mio ginecologo appena possibile.
Quali esami ematici dovrei fare? Ho letto di:
Testosterone totale e libero
Prolattina
Cortisolo
Progesterone
LH ormone luteinizzante
Estradiolo
Fsh
Delta 4 androsteneidione
Possono andare bene?
Vi ringrazio anticipatamente per la risposta. Buona giornata.

[#1] dopo  
Dr.ssa Giulia Barile

28% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Cara amica, se il tuo ciclo è regolare, non soffri di acne o peli in eccesso, non sei in sovrappeso, come sembra dai tuoi dati, non sei in un periodo di stress acuto, non hai dovuto assumere cortisonici ( allergie, asma, dolori lombari per protrusioni o ernie, infezioni che non scompaiono con antibiotici etc..), ritengo che tutta la batteria di analisi che proponi non ti sarebbero di aiuto, spendendo tu ed il Sistema Sanitario Nazionale, molti soldi inutili. La sessualità della donna è un meraviglioso mosaico, con tantissime sfaccettature. Forse sei in un momento di stasi, qualche preoccupazione per il tuo futuro lavorativo o di studio, difficoltà nella tua identificazione sessuale, incertezze sul rapporto con il tuo compagno. Impossibile, non conoscendoti, suggerirti in quale area indagare, cerca l'aiuto di un bravo specialista. La sessualità è una parte importante del benessere della persona.
Dr.ssa Giulia Barile