Utente 449XXX
Buongiorno dottore,

settimana scorsa sono andata ad una visita ginecologica perchè da un mese avevo delle perdite trasparenti acquose molto abbondanti che non si erano mai verificate e che successivamente hanno iniziato ad essere bianche/giallastre, dense e maleodoranti,
Il ginecologo, dopo la visita, ha riscontrato questo risultato:

"genitali esterni e vagina arrossati con piccola fissurazione alla forchetta, vulvovaginite mista".

Mi ha infatti detto che ho un'infezione fungina mista ad altri batteri e mi ha prescritto una compressa di Elazor 150, 3 ovuli vaginali e per 7 giorni una crema da applicare esterna ed internamente alla vagina.

Volevo chiederle alcuni chiarimenti: il piccolo taglio esterno a cosa potrebbe essere dovuto? E l'infezione? Chiarisco che ho rapporti non protetti con il mio ragazzo ma non ho avuto problemi nei mesi precedenti e il ginecologo crede che la causa possa essere stata la stitichezza di cui ho sofferto nel mese precedente o allo stress. Lei cosa crede?
Stasera dovrei inoltre iniziare con l'applicazione della crema ma il ginecologo non ha indicato quanta quantità precisa, sulle istruzioni indica un 2,5 g. Dovrei attenermi al foglietto illustrativo?

Grazie mille in anticipo per il consulto, spero di ricevere presto una sua risposta

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La diagnosi è presunta, in quanto non è stato eseguito una coltura di tampone vaginale per la ricerca di Miceti, Gardnerella, Coli ect.
La irritazione esterna sulla vulva ( genitali esterni ) potrebbe essere generata da una VULVITE ( flogosi della vulva ) .
Non posso esprimere altri pareri perchè in questi casi è fondamentale la diagnosi certa.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI