Utente 465XXX
Gent.li Dottori,
ho 39 anni e a novembre 2016, dopo 2 mesi di ricerca, ho avuto una gravidanza conclusasi in un aborto spontaneo alla 7settimana.

Una volta fatti tutti i controlli abbiamo ricominciato la ricerca. All'inizio, avendo avuto una gravidanza in poco tempo, non ci siamo preoccupati troppo della nostra fertilità. Da giugno abbiamo cominciato ad avere raporti più mirati (non superiamo i 4gg di astinenza e 2 nel periodo fertile), cerchiamo di controllare le ovulazioni con gli stick ed entrambi abbiamo cominciato a fare alcuni esami e visite.
L'ultima ecografia trasvaginale ha rilevato un mioma im anteriore di 9mm, mai riscontrato in precedenza (penultima ecografia novembre 2016).

In aggiunta mio marito ha una leggera astenozoospermia (motilità progressivi: 26%, non progressivi: 11%, immobili: 63%) che sta trattando con dei farmaci (trental + proxeed).

Volevo chiedervi se questo mioma potrebbe essere responsabile di un aborto, se dobbiamo rinunciare all'idea di un concepimento naturate e se ciò non fosse possibile se potrebbe essere indicata o meno direttamente una fivet.

Vi ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non può essere il mioma di 9 mm , per giunta in sede intramurale (IM) , che non interessa la cavità uterina , la causa della sua infertilità.
Va fatta una valutazione di coppia : escludendo infezioni vaginali e cervicali, certezza della ovulazione , infezioni prostatiche e uretrali di suo marito.
Avendo già concepito non è il caso di valutare la pervietà delle tube.
In bocca al lupo !
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 465XXX

La ringrazio Dottore per la sua risposta.
In programma abbiamo alcuni esami, di cui ne segue la lista, vorrei sapere se gentilmente mi può dare conferma o se ne manca qualcuno.
per me:
* elettroforesi emoglobina
* chlamydia IgG IgA
* Glucosio 6 fosfato deidrogenasi

* FSH
* LH
* estradiolo
* AMH
* PRL

per mio marito:
* Spermiocoltura
* elettroforesi dell'emoglobina

io ho fatto un tampone vaginale eseguito a luglio 2016 e pap test a fine dicembre 2015, dovrei ripeterli?

La ringrazio nuovamente.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
il tampone vaginale e il PAP test certamente.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI