Utente
Buongiorno, io e il mio compagno abbiamo deciso di provare ad avere un bambino. Vorrei che potesse essere un percorso sereno e felice, per questo vorrei avere più informazioni e avere chiarimenti circa articoli letti qua e là. Io ho un ciclo regolare, ogni 27/28 giorni; per quanto ne so la mia ovulazione dovrebbe avvenire intorno al 14esimo giorno, giusto? Solitamente in quei giorni ho dolori al basso ventre e al seno per cui non riesco mai a capire con esattezza quando avviene effettivamente perché appunto quei sintomi li avverto per più giorni. Come posso fare? Ho alcune domande da fare...Il periodo fertile va da qualche giorno prima dell'ovulazione all'ovulazione stessa o si protrae per piu giorni? Se si, quanti? Inoltre, la fecondazione provoca fin da subito alcuni sintomi come dolore al seno, al basso ventre, aumento dell'appetito come ho letto? Oppure si avvertono solo dopo l'impianto?
Grazie per l'esperienza che mettete a nostra disposizione e per il tempo che ci dedicate.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Si parla di PERIODO PERIOVULATORIO , almeno 72 ore ore prima e dopo della ovulazione (scoppio del follicolo ovarico dominante ) , questo periodo è il momento di maggiore fertilità della donna caratterizzato dalla presenza di muco vaginale chiaro , trasparente e filante , a volte potrebbe essere striato di sangue (non è patologico ) , a volte con presenza di dolore pelvico in corrispondenza delle ovaie.
La sintomatologia della gravidanza iniziale è molto soggettiva (molte donne non si accorgono della loro gravidanza nella fase iniziale )
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Buonasera Dott.,
grazie per la gentile risposta.
Il mese scorso mi sono arrivate le mestruazioni il 9/11, il mio ciclo solitamente dura in media 26/27 giorni (ho sbagliato a scrivere nel post precedente) quindi dovrei aver ovulato intorno al 21/22 novembre. Poniamo il 21. In questo caso il periodo piu fertile è stato dal 18 al 24 novembre? O dal 19 al 23 forse?
Grazie ancora per la disponibilità

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
il calcolo si fa su una ovulazione sicuramente accertata.
Impossibile dare una risposta certa.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Grazie ancora dottore. D'accordo.
A quanto capito comunque, è bene concentrare i rapporti non solo prima e durante l'ovulazione ma anche fino a qualche giorno dopo, giusto?
Grazie

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
ESATTO
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno dott.
Grazie per la risposta.
Volevo chiederle se la tachicardia può essere considerata un sintomo di inizio gravidanza.
Premetto che ho dalla nascita il prolasso della valvola mitrale e che in passato ho gia avuto per brevi periodi un Po di tachicardia, dovuti, secondo il cardiologo, proprio al prolasso. Disturbo che comunque non mi ha mai impedito di dedicarmi allo sport anche agonistico, previo controlli ovviamente.
È da 4 giorni che ho la tachicardia, battiti che vanno dai 90 ai 120 a riposo... inoltre spesso vedo "nero" se mi muovo o mi alzo di fretta. Il seno é dolente é piu gonfio ma come mi succede di solito prima del ciclo.
Il ciclo dovrebbe arrivarmi il 31/12. Questo mese ho avuto rapporti non protetti.
Volevo capire se la tachicardia può essere considerato un sintomo...
Inoltre quando è possibile fare un test di gravidanza? Bisogna aspettare l'eventuale ritardo o si può effettuare qualche giorno prima?
Grazie.
Cordiali saluti.

[#7] dopo  
Utente
Ho dimenticato di segnalare che la tachicardia è stata preceduta da 2/3 giorni di stanchezza/sonnolenza...

[#8]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non è presente sempre la stessa sintomatologia , tutto è molto variabile!
IN BOCCA AL LUPO
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente
Buongiorno dott.
Innanzitutto buona anno!! E grazie per la disponibilità.
Il 29/12 Ho eseguito un test di gravidanza, risultato negativo.
Dal 29/12 sera e per 48 ore (fino a ieri sera 31/12) ho avuto delle perdite (scarse), subito un Po più rosate e poi marroncine, accompagnate da dolore al basso ventre. Le mestruazioni non sono ancora arrivate (dovevano arrivare proprio ieri, 31/12).
I sintomi sono sempre gli stessi, continuo ad avere tachicardia, dolore lombare, seno dolente (forse leggermente meno rispetto a qualche giorno fa). Forse ho una leggera sensazione di nausea (non vorrei fosse una suggestione!!!).
Mi chiedo se il test che ho eseguito è attendibile, considerando quello che è successo dopo. Forse l'ho eseguito troppo presto?
Inoltre, in caso le mestruazioni non arrivassero, quando devo/posso ripetere il test di gravidanza? In modo da avere un risultato attendibile...
Grazie...

[#10]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Tenga presente che l'annidamento dell'embrione (in caso di fecondazione ) avviene tra il quinto e l'ottavo giorno e si completa entro il 9 /10 giorno dal concepimento e quindi si possono dosare le betaHCG nel sangue !
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#11] dopo  
Utente
Buonasera dott.,
Mi scusi per il disturbo ma ho bisogno di chiedere un consulto. Premetto che il mese scorso non è stata intrapresa la gravidanza.
Come già accennato nei post precedenti continuo ad avere tachicardia, in media, a riposo, sono sui 100. Per questo ho effettuato due visite cardiologiche dove ad entrambi ho segnalato il mio desiderio di intraprendere una gravidanza: uno consiglia comunque l assunzione di bisopropolo (dosaggio minimo) come già avevo fatto in passato, l'altro invece lo sconsiglia assolutamente. Quindi non so cosa fare! Inoltre mi sono stati prescritti esami del sangue, che ho effettuato ieri, dove sono risultati sballati i valori della tiroide:
Tsh ultra 0.014 val rif. 0.350-5.500
Ft3 6.98 val rif. 2.30-4.20
Ft4 1.96 val rif. 0.89-1.76
Esami effettuati in passato, in presenza di tachicardia non evidenziavano anomali invece.

Le mestruazioni dovrebbero arrivarmi martedì 29/01 ma anche questo mese abbiamo avuto rapporti non protetti. Non ho particolari sintomi se non che seno gonfio (come al solito), qualche doloretto al basso ventre, mal di schiena, appunto la tachicardia, quattro o cinque giorni fa qualche crampetto alle ovaie; l' unica cosa che ho notato di diverso rispetto al solito delle perdite piuttoso acquose i giorni scorsi mentre stamattina un po filanti (tipo periodo fertile). Detto questo, volevo chiedere se quei valori sballati della tiroide potrebbero anche poter indicare un inizio gravidanza. Il dottore della mutua mi ha detto che a volte succede.
Se così non fosse, che rischi si corrono ad intraprendere una gravidanza avendo ipertiroidismo?

Grazie mille e scusate per la lunghezza del consulto.

[#12]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
se la funzionalità tiroidea viene ben compensata con farmaci , nessun rischio nel condurre una gravidanza.
In bocca al lupo
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI