Utente 349XXX
Buongiorno,
volevo capire bene il significato del termine candida spp, in quanto non mi è stato spiegato dalla mia ginecologa.
Negli ultimi due mesi ho notato del rossore intimo. Non ho prurito, nè perdite diverse dal solito, nè altri fastidi. Solamente rossore e bruciore nei rapporti che comunque ho evitato.

La ginecologa inizialmente mi ha prescritto meclon crema per 6 giorni .
Successivamente per sicurezza abbiamo effettuato tampone vaginale.


ecco esito
COLTURA TAMPONE VAGINALE : nessuna crescita
DEIFTEROIDI (FLORA NON PATOGENA) : Negativo
LATTOBACILLI: Negativo
MICETI: CANDIDA SPP POSITIVO
TRICHOMONAS VAGINALIS NEGATIVO
STREPTOCOCCUS AGAòACTIAE NEGATIVO
GANDNERELLA VAGINALIS NEGATIVO

Ho letto il referto telefonicamente alla mia ginecologa la quale mi ha rassicuratai e detto di prendere solo una compressa io e una mio marito di diflucan 150.

Premetto che non ho mai avuto la candida in vita mia e non ho mai sofferto di vaginiti.
Sono una persona molto attenta, uso echinacea periodicamente per le difese immunitarie e 20 giorni al mese fermenti lattici per la stipsi.

La mia domanda è la seguente: cosa si intende per candida spp
- è davvero sufficiente una sola compressa di diflucan per risolvere il problema?
La compressa l'ho già assunta, ma non avendo fastidi non so come capire se è passata o meno e la gnecologa non mi ha detto di dover fare altre visite o esami

Grazie infinite

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di solito spp vuol dire specie (abbreviazione) cioè se nel testo trovi scritto CANDIDA spp. sta per CANDIDA species che ti indica cioè tutte le specie appartenenti al genere CANDIDA.
Si ricorre alla terapia con fluconazolo (diflucan e similari..) solo in caso di vaginiti micotiche recidivanti , ma non al primo episodio come nel suo caso.
La vaginite da CANDIDA non è sessualmente trasmessa e per questo se il partner (marito ) è asintomatico non necessita di terapia.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 349XXX

La ringrazio dottore per la tempestiva risposto.
Quindi la cura non era adatta a sconfiggere la candida?
Non è stata debellata con la compressa che ho assunto?
Devo fare qualcos'altro?
Grazie

[#3] dopo  
Utente 349XXX

Buonasera Dottore,
in merito alla sua risposta di ieri non mi è chiaro se la cura con una compressa di dilucan 150 per la candida spp fosse corretta o meno. Scrive che si dà per candida recidivante, quindi magari per me è stata una cura eccessiva ma va bene ugualmente?

Come le dicevo la dottoressa non mia prescritto esami per sapere di quale specie di candida si tratti e non mi ha detto di doverci rivedere Sicura che una compressa di diflucan 150 risolvesse il problema.Non avendo sintomi evidenti (se non il rossore e un pò di bruciore) non riesco a valutare l'effetto della compressa del diflucan assunta 3 giorni fa.

Grazie mille per una risposta

[#4] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Voglio precisare che si ricorre alla terapia con fluconazolo nelle vaginiti recidivanti da CANDIDA e scherzosamente aggiungo " è come uccidere una mosca con una bomba atomica."
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente 349XXX

Grazie per avermi tranquillizzata. Una cura cosi forta ha sicuramente eliminato il mio problema.
A distanza di 5 giorni dall' assunzione del diflucan però ho ancoea del rossore. Spero sia provvisorio.