Utente 476XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 31 anni e un anno fa' mi è stata diagnosticata con una ecografia transvaginale una ciste endometriosica all'ovaio sx di circa 3cm. Mi è stata prescritta quindi la pillola klaira ma a distanza di un anno ho avuto un lievissimo peggioramento della ciste. Con la pillola mi arriva regolarmente il ciclo mediamente abbondante alla prima pillola placebo. Quello che vorrei sapere è se per evitare il peggioramento della ciste sia corretto lasciare che si presenti il ciclo da sospensione o sarebbe meglio prendere la pillola senza pause? Eventualmente come si fa con Klaira ad evitare l'arrivo del ciclo? E questo può causare dei problemi? Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

se usa la pillola Klaira non la può usare come tale, perchè i 6 giorni a cavallo tra una pillola e l'altra (ultimi 4 di un blister e primi due del successivo) ha una prevalenza di ormoni estrogenici, che quindi favoriscono la crescita della lesione.
O toglie le pillole suddette, o passa a una pillola monofasica senza interruzione.

Se le può interessare, le vorrei anche segnalare il mio libro "Endometriosi: come curarsi con la medicina integrativa"(disponibile su Amazon), dove trova molte informazioni sulle cure complementari.

un cordiale saluto
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente 476XXX

La ringrazio per il suggerimento del libro. Quindi secondo lei dovrei eliminare tutte le pillole che non siano una combinazione di progestinico e estrogeno? E questo può portare delle conseguenze?

[#3] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
La pillola che lei prende è una combinazione di estrogeno e progestinico, ma la fase tra due blister è solo estrogenica.
Tutte le altre pillole estroprogestiniche hanno estrogeno e progestinico in ogni compressa.
Se vuole mantenere la sua pillola, perchè ad esempio ha pochi effetti collaterali, deve togliere le prime 2 e le ultime 4 e non fare pausa. A questo punto è più semplice passare a un contraccettivo monofasico, cioè con dosaggio ormonale identico in tutte le compresse.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#4] dopo  
Utente 476XXX

Si io vorrei mantenere questa pillola proprio perché per il resto mi trovo benissimo. Ma se salto le 6 pillole esiste qualche possibile effetto negativo sull'organismo o per la salute? La ringrazio è stata gentilissima.

[#5] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
No, nessun problema, ma ovviamente prima di modificare la sua terapia si confronti con il suo medico.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#6] dopo  
Utente 476XXX

Buonasera, avrei bisogno di un ulteriore parere. Dopo mesi di assunzione di Klaira senza alcun effetto collaterale ho iniziato ad avvertire frequente senso di tachicardia e ansia (di cui non ho mai sofferto). Gli esami cardiologici e della tiroide sono normali, quindi é possibile si tratti di un effetto della pillola? Eventualmente cambiando pillola potrebbe venir meno questo effetto? Mi è stata consigliata dal ginecologo la pillola effiprev.

[#7] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Potrebbe essere un effetto della pillola, senta il suo medico se vale la pena cambiare preparato.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi