Utente 489XXX
Salve! Cerco da 4anni una gravidanza e nel frattempo ho cambiato ginecologo l'anno scorso, il mio attuale dottore mi ha fatto subito una isteroscopia con esito negativo e dato per 1anno di tempo per provare con un integratore di inositolo, step successivo isterosalpingografia che ho eseguito a gennaio con questo esito: "Non si dimostrano immagini radioopache con signif patologico allo studio delle pelvi.dopo introduz mdc si evidenzia utero retroverso appena deviato a dx. Cavità emdometriale reg morfol e volume senza difetti di riempimento. Ben localizzate entrambe le tube con raccolta parzialmente saccata del contrasto in sede distale, bilateralmente è tuttavia evidente discreto passaggio di contrasto in addome (idrosalpinge parziale bilaterale). Non ostacoli al deflusso del contrasto dopo rimozione del catetere."
Il radiologo mi spiega ke il liquido è passato ma aveva dubbi circa qst formazioni saccate e ke il medico mi avrebbe spiegato..il mio medico leggendo solo il referto e nn osservando la lastra mi dice:" Le tube erano chiuse e alla pressione del mdc si sono aperte, in bocca al lupo, prendi l acido folico e ci vediamo presto".....sono passati 2cicli con rapporti mirati tbasale e stick ovulazione ma non è successo nulla. Sono in preda a 1000perplessita a questo punto. Può aver sbagliato l interpretazione il dottore? Devo fare degli esami ormonali per indagare altrove oppure si sta sottovalutando un problema alle tube?

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Si potrebbe pensare ad una conseguenza di una salpingite (flogosi delle tube uterine) .
È importante monitorare la ovulazione,con esame ecografico o con tests venduti in farmacia.
Inoltre valutare la produzione di progesterone da parte del corpo luteo con dosaggi seriati di progesterone ematico.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 489XXX

Grazie per la riposta!Si nel 2009 ho avuto la garnerella curata cn antibiotici e nel 2011 un emorragia interna cn falda nel Douglas dovuta forse ad uno scoppio di una ciste ovarica. Per quanto riguarda il monitoraggio dell ovulazione utilizzo già sia la temperatura basale che i test di ovulazione in combinazione..per il progesterone mi sorge un dubbio, non l ho mai dosato, e nell' ultima visita ginecologica (18.01.17) a seguito nella mia domanda sul mio spotting pre ciclo (3/4giorni) mi è stato semplicemente detto di perdere peso e fare attività fisica....le riporto il referto per avere un quadro completo: utero RVF di forma, volume ed ecostrutt regolari (DL 7,54MM, DAP 4,31MM, DT 4,5CM)rima endometriale sottile regolare spessa 0,68cm annesso di dx multifollicolare, annesso di sx sede di formazione cistica iperecogena con tralci di fibrina al suo interno (corpo luteo vs endometrioma) ...detto questo ora le chiedo: avendo questo problema di idrosalpinge con ovaio multifollicolare (prendo inositolo) e rima emdometriale sottile....non avendo mai fatto dosaggi ormonali tranne tsh ft3 ft4 fsh....posso rimanere incinta naturalmente? Dovrei fare altri dosaggi oltre al progesterone per ricercare la causa della mia "infertilità" o il problema principale potrebbe essere il danno alle tube? E questo danno è reversibile, si può curare? Grazie e mi scusi tanto per essermi dilungata...ma ad ogni arrivo del ciclo mi sento demoralizzata perché vorrei dare una spiegazione al mio problema.

[#3] dopo  
Utente 489XXX

Dottore potrebbe rispondere per favore alla mia domanda?

[#4] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Bisogna escludere una stenosi (calibro ridotto) delle tube uterine, è la prima indagine da eseguire con una ISTEROSALPINGOGRAFIA.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI