Utente 370XXX
Salve, compio 35 anni a settembre e sono alla ricerca della seconda gravidanza. La prima l'ho avuta tre anni fa,incinta dopo 3 mesi di rapporti liberi. Già allora il mio ciclo presentava una fase di spotting iniziale che ad oggi è di circa 5 giorni e il ciclo si presenta regolare ogni 29 giorni. Ultimamente ho indagato sullo spotting e ho eseguito nel corso dell'anno vari esami,l'isterosonografia dalla quale è risultato tutto ok e dosaggi ormonali.Per effettuare i dosaggi ho considerato come primo giorno del ciclo il girno in cui il flusso passa da spotting al rosso vivo.Questi valori si riferiscono al ciclo iniziato il 18/5/2017 quando ho iniziato a indagare sullo spotting:
prelievo 20/5/2017 quindi terzo giorno di ciclo
FSH 6.52 mUl/ml (fase follicolare 3.03-8.08)
LH 4.59 mUl/ml (fase foll. 1.8-11.78)
PROLATTINA 11.39 ng/ml (5.48-26.53)
DHEA-S 160.3 ug/dL (96-512)
ANDROSTENEDIONE 1.51 ng/ml (0.30-3.30)
prelievo 12/6/2017 quindi giorno 26 di ciclo
PROGESTERONE 8.30 ng/ml (fase luteale 1.20-15.90)
I valori sembrano nella norma e anche il mio ginecologo non ha avuto da dire nulla.Il suo sospetto iniziale sullo spotting era che potesse dipendere da un valore di progesterone troppo basso o da qualche cosa a livello dell'utero ma gli esami ormonali e l'isterosonografia hanno secondo lui eliminato queste possibili cause.Per questo motivo come ultimo esame mi ha fatto fare la colposcopia dalla quale è venuto fuori un piccolo nodulo di endometriosi e secondo chi l'ha eseguita è questo che provoca lo spotting e che è una cosa fisiologica che non comporta nulla in termini di ricerca di una gravidanza.Sono al secondo tentativo di ricerca e nell'ultimo ciclo ho utilizzato gli stick per l'ovulazione. L'ultimo ciclo è iniziato dopo 5 giorni di spotting il 6/3 e con gli stick ho rilevato picco di LH il 22/3 quindi al giorno 17 del ciclo e penso di aver ovulato quel giorno o quello dopo. Ho avuto rapporti il 20-22-23-24/3 quindi ho coperto per bene il periodo. Considerando che mi dovrebbero tornare il 4/4,la durata della fase luteale con'ovulazione al 17 o 18 esimo giorno dovrebbe essere circa 13 giorni quindi penso giusta sempre al di là dello spotting che però sembra dipendere dal nodulo. Ora vediamo cosa succede questo mese perchè quando rimasi incinta non ebbi lo spotting.
Vorrei un altro parere. So che è poco un solo dosaggio del progesterone e per di + fatto ormai quasi un anno fa, ma il valore rilevato (8.30 in fase luteale) è comunque un buon valore che indica un'avvenuta ovulazione o secondo voi è bassino e potrebbe concorrere allo spotting? Se la ricerca andrà male questo mese,consigliate di continuare a valutare l'ovulazione con gli stick e dosare poi in base ai loro risultati il progesterone oppure di continuare la ricerca per ancora 4-5 mesi e solo passato questo tempo controllare il progesterone?Sto assumendo una compressa di inofert combi assunto anche prima della prima gravidanza in quanto ho ovaio polimicrofollicolare.
Grazie.

[#1]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Carissima signora i suoi valori ormonali sono molto buoni.Io le consiglierei di proseguire per altri cinque mesi e poi ,se non succede nulla, procedere ad un monitoraggio ecografico follicolare. Vedra' che in questo intervallo di tempo avra' una bella sorpresa e non si faccia prendere dall?ansia. Stia serena e in bocca al lupo. dr. Natali
Dr. Natali Umberto

[#2] dopo  
Utente 370XXX

La ringrazio molto dr Natali e le pongo un ultima domanda. Qualche giorno prima dello spotting che come le ho detto precede di 5 giorni l'arrivo del ciclo, ho sempre una sensazione di leggero bruciore intimo interno. Questo da qualche mese. L'ho fatto presente alla ginecologa e mi ha detto che è un fatto ormonale. Anche lei è dello stesso avviso?

[#3] dopo  
Utente 370XXX

Mi scusi dr Natali, visto che ancora non mi ha risposto, la volevo aggiornare. Purtroppo ho cominciato a sentire quel solito bruciore intimo che anticipa lo spotting quindi sicuramente per questa volta la ricerca è andata male, se dovesse andare come routine domani o al più dopo domani dovrebbero iniziare le perdite prima del ciclo che attendo per il 4 aprile.
Oltre al quesito che le ho già fatto relativo alla causa di questo bruciore nei giorni precedenti lo spotting ovvero se secondo lei il bruciore è collegato al nodulo di endometriosi o a una questione ormonale, quello che vorrei sapere è se il fatto che si presenti lo spotting sia già con sicurezza sintomo che non sono incinta.
E' un po' frustante che già dopo pochi giorni dall'ovulazione io senta questo bruciore e già sappia che è andata male.

Grazie per la risposta che potrà darmi.

[#4]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Carissima il bruciore non e' collegato al nodulo endometriosico ma sicuramente a una variazione del PH vaginale. Si lo spotting potrebbe essere un segno della non gravidanza ma ad una carenza progestinica .
Dr. Natali Umberto

[#5] dopo  
Utente 370XXX

La ringrazio molto dottor Natali. Quindi nel mio caso però i livelli di progesterone sembrano essere buoni da quello che mi ha detto....o sbaglio?

[#6]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Sono buoni ma andrebbero un pochino supportati
Dr. Natali Umberto

[#7] dopo  
Utente 370XXX

Ok effettivamente il mio ginecologo mi disse di assumere un ovulo di progefix 200 tre mesi prima di tentare il concepimento per 12 giorni a partire dal 15 esimo giorno del ciclo. Non L'ho però fatto. Lo posso fare anche nel mentre che tento di restare incinta? E l'altra domanda è se è possibile invece che per via vaginale prenderlo per via orale perché per via vaginale durante la scorsa gravidanza mi dava un bruciore insopportabile.
Grazie

[#8]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Affermativo.
Dr. Natali Umberto

[#9] dopo  
Utente 370XXX

La ringrazio della sua pazienza e competenza nel rispondere ai miei quesiti. Dal prossimo ciclo inizierò allora a supportare i miei livelli di progesterone con il Progeffik 200 e lo prenderò per via orale così da evitare bruciori. Quindi da quanto lei mi dice lo spotting che ho prima del ciclo è causato dal nodulo di endometriosi che sanguina prima rispetto all'endometrio a causa di un abbassamento troppo repentino del progesterone. Quindi se il progesterone fosse più alto questo nodulo non sanguinerebbe prima del ciclo ma insieme e non avrei problemi di spotting? Le chiedo questo perchè avevo capito che lo spotting fosse legato esclusivamente alla presenza del nodulo e non dalla combinazione del nodulo e progesterone basso....

[#10]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Vedra' che con il supporto del progestinico andra' meglio. Dove e' collocato il nodulo endometriosico?
Dr. Natali Umberto

[#11] dopo  
Utente 370XXX

Il nodulo si trova sulla cervice uterina. La dottoressa che mi ha effettuato il pap test mi aveva consigliato l'assunzione di cicatridina ovuli vaginali per tentare di migliorare la situazione dello spotting e poi mi aveva detto di tornare dopo un po' di mesi per vedere come era stata la risposta a questi ovuli e eventualmente valutare un interventino con laser per eliminarlo. Però mi ha detto che l'interventino potrebbe non essere risolutivo. Mi ha detto che potrebbe non avere nessun effetto oppure che anche se nell'immediato riesce a eliminare il nodulo potrebbe facilmente tornare dopo un po' di tempo. Avendo deciso però di tentare la gravidanza, dato che comunque lei non mi aveva dato controindicazioni per la presenza di questo nodulo nella ricerca ho deciso di rimandare la cura con gli ovuli e l'eventuale intervento a dopo la gravidanza. Lei che ne pensa?

[#12]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Ha fatto bene
Dr. Natali Umberto

[#13] dopo  
Utente 370XXX

La ringrazio ancora molto e la terrò aggiornata sull'evoluzione della ricerca.

[#14] dopo  
Utente 370XXX

Mi scusi dottor Natali stamattina ho effettuato delle analisi di routine del tsh in quanto dopo la prima gravidanza ho avuto un episodio di ipertiroidismo e quindi mi monitoro ogni 6 mesi. Nell'occasione ho fatto anche il dosaggio del progesterone in quanto pensando di voler tornare dal mio medico per un consulto dopo Pasqua volevo andare anche con il dato sul progesterone.
Non pensavo di avere i risultati già oggi ma siccome mi sono già arrivatili riporto per sapere cosa ne pensa:
TSH
1,870 uIU/ml 0,350 / 4,940

inizio ciclo 6 marzo, prelievo oggi al 25esimo giorno:
PROGESTERONE
18,90 ng/ml Donne fase follic. fino a 0,30
Donne fase luteale da 1,20 a 15,90
Gravidanza I Trimes. da 2,80 a 147,00
Gravidanza II Trimes da 22,00 a 95,00
Gravidanza III Trim. da 28,00 a 242,00
Post menopausa fino a 0,20
Sarei nella fase luteale teoricamente e il valore è leggermente superiore al range posso sperare ancora di aver beccato la cicogna?

La ringrazio e mi scusi ancora

[#15] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali, le scrivo per aggiornarla. Ieri sera è iniziato lo spotting scuro con 2 giorni di ritardo rispetto al solito e quindi se tutto funzionerà come sempre anche il ciclo vero ritarderà di due giorni. La mia domanda è questa, visto che dal dosaggio del progesterone che ho fatto e di cui le ho riportato il valore, è venuto fuori un valore buono ha senso che io prenda il progeffik come ci eravamo detti e come mi era stato anche consigliato dal ginecologo? Dal valore rilevato penso che è chiaro che io ho ovulato, infatti il valore era al 25 esimo giorno e io avevo avuto stick positivo al 17 esimo. Ora quello che non capisco è perché con un valore così alto il 30 marzo già dopo due giorni ovvero ieri mi è arrivato lo spotting? Probabilmente il mio progesterone si abbassa di colpo. Quello che ho pensato facendo un confronto con il valore che avevo dosato quasi un anno fa e che era molto più basso al 26 esimo giorno è che probabilmente quella volta in cui comunque non avevo controllato l'ovulazione io avevo ovulato prima e quindi il progesterone poi gia al 26 giorno si era abbassato e erano iniziate le perdite.
Sicuramente quello che ho intenzione di continuare a fare sarà di utilizzare gli stick per l'ovulazione , ma vorrei sapere da lei quindi cosa ne pensa del progesterone nel mio caso perché sembra che il valore sia buono a ridosso dell'ovulazione ma forse decade troppo velocemente?

[#16]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Certo che si puo avere un abbassamento repentino. Continui con il farmaco prescrittole.
Dr. Natali Umberto

[#17] dopo  
Utente 370XXX

Ok la ringrazio molto...allora a partire da questo ciclo inizierò ad assumere progeffik 200 una compressa dal 15 esimo giorno per 12 giorni come prescritto dal medico e speriamo ci sia qualche bella novità a breve. La aggiornerò.
Grazie ancora.

[#18] dopo  
Utente 370XXX

Mi scusi dr Natali, le scrivo perché tra una settimana ho preso appuntamento con il mio ginecologo per fare un po' il punto della situazione. Gli porterò le ultime analisi fatte e come è stato l'andamento dell'ultimo ciclo nel quale ho monitorato l'ovulazione con gli stick e fatto quel dosaggio del progesterone che risultava molto buono. Ci andrò quindi per vedere, se effettivamente, come mi aveva segnalato, io abbia bisogno di assumere il progesterone e in che modo. La mia domanda infatti è la seguente, il progesterone quando deve essere assunto? Da quello che ho capito solo dopo che è avvenuta l'ovulazione. Siccome io ad esempio in questo mese ho ovulato tra il 17 esimo e il 18 esimo giorno prenderlo come lui mi aveva indicato tempo fa dal 15 esimo giorno nel mio caso non va bene anche perchè ho letto che se preso prima dell'ovulazione potrebbe bloccarla.
Cosa mi sa dire in merito? Non vorrei assumerlo per poi bloccare l'ovulazione e magari rendere totalmente irregolare il mio ciclo. Tre anni fa avevo comunque spotting e sono rimasta incinta senza assume progesterone o meglio l'ho assunto solo a gravidanza accertata e fino alla 12 esima settimana. L'età che avanza potrebbe incidere così tanto sulla possibilità che io rimanga incinta con questo spotting? io farò 35 anni a settembre e mio marito ne ha 46. Altre domande che volevo porle è sempre riguardo allo spotting. Perchè nel mio caso è sempre regolare di 5 giorni?e l'altra domanda è una curiosità.... perchè lo spotting è di quel colore marrone scuro?
Mi scusi per tutte le domande ma la ritengo una persona molto preparata e mi rassicurano i suoi consigli.

[#19]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Faccia la terapia suggerita dal collega. Il colore scuro e' dovuto alla permanenza del sangue in cavita' uterina.
Dr. Natali Umberto

[#20] dopo  
Utente 370XXX

Mi scusi dr Natali nell'attesa di andare alla visita dal mio ginecologo le volevo chiedere una cosa. Questo ciclo per ora è molto strano. Come le avevo accennato, il solito spotting mi è partito con due giorni di ritardo ma un ritardo di due giorni a volte mi è capitato. La cosa strana è che solitamente dopo i 5 giorni di spotting parte il ciclo normale in maniera molto abbondante e nel secondo giorno quasi emorragico, infatti spesso capita di sporcarmi. Oggi è il giorno che mi dovrebbe venire il ciclo "bene". Da ieri ho molti dolori e oggi le perdite sono più sul rosso ma ancora come quantità è molto scarsa è come se non si sbloccasse. Vedrò come va tra oggi e domani ma potrebbe essere che inofert combi possa dare questi effetti? Oppure a cosa si potrebbe attribuire questo comportamento nel quale sembra che il ciclo non riesca a partire?

[#21]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
CARA SIGNORA NON E' INOFERT COMBI LA CAUSA DELL'ANOMALIA DEL CICLO. ASPETTI E MI FACCIA SAPERE COME VA. PER QUANTO RIGUARDA IL QUADRO ENDOMETRIOSICO SAREBBE BENE, VISTA LA INSIDIOSITA' DELLA PATOLOGIA ENDOMETRIOSICA , LE CONSIGLIEREI UNA ISTEROSCOPIA DIAGNOSTICA E UNA ISTEROSALPINGOGRAFIA MOLTO PIU' DIRIMENTE DELLA SONOGRAFIA CHE A VOLTE PUO',PER RAGIONI TECNICHE, DARE RISPOSTE NON AFFIDABILI.
MI TENGA AGGIORNATO.GRAZIE
Dr. Natali Umberto

[#22] dopo  
Utente 370XXX

La ringrazio dottor Natali. Le farò sapere come va in questi giorni e mercoledì quando vado dal mio ginecologo gli spiegherò per bene tutto e vedrò cosa mi consiglia.
Grazie ancora.

[#23] dopo  
Utente 370XXX

Buongiorno Dr Natali poi il giorno che le avevo scritto che il ciclo ancora non partiva bene in serata si è sbloccato quindi è rientrato tutto nella normalità e al di là del ritardo di due giorni il comportamento è stato il solito e già oggi che sarebbe il quarto giorno sta finendo. Adesso mercoledì parlerò con il mio ginecologo per quanto riguarda il progesterone e incrocerò le dita perchè questo mese la ricerca abbia successo. Sicuramente utilizzerò nuovamente gli stick ovulatori. Riguardo questo volevo farle una domanda. Mi sa dare un consiglio sulla frequenza dei rapporti se utilizzo gli stick? Conviene che miri i rapporti dal positivo dello stick o anche i giorni prima? e al di là della naturale voglia nell'averli.....conviene averne a giorni alterni o nel momento del positivo dello stick tutti i giorni? Grazie

[#24]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Miri i rapporti dal positivo. Anche tutti i giorni.
Dr. Natali Umberto

[#25] dopo  
Utente 370XXX

Buongiorno dr. Natali la volevo aggiornare sul consulto che ho avuto ieri con il mio ginecologo. Vedendo i dosaggi ormonali di progesterone fatti, secondo lui, come anche lei accennava, probabilmente il mio livello di progesterone potrebbe partire con un livello buono ma poi decrescere in maniera troppo repentina o comunque non essere costante durante i vari cicli. Il suo consiglio quindi è di cautelarsi facendo la cura con il progesterone che anche se non assolutamente necessario non dà problemi, a patto che lo si prenda avvenuta l'ovulazione altrimenti la bloccherebbe.
Quindi siccome lo scorso ciclo avevo ovulato il 17 esimo giorno per stare con sicurezza fuori dalla fase ovulatoria mi ha detto di cominciare a prenderlo dal 18 esimo giorno per dieci giorni in modo tale da rafforzare la fase luteinica perché la sua paura è che io possa magari avere un aborto precocissimo dovuto a questo abbassamento del progesterone. Mi ha detto naturalmente che si potrebbero allungare i cicli ma di non prenderlo prima per il fatto di non interferire con l'ovulazione. Speriamo questa cura funzioni. Se non dovessi rimanere incinta per esempio durante questo ciclo, dovrei comunque vedere che lo spotting si riduce e va a scomparire e che mi inizia il ciclo subito con flusso rosso o solo che il ciclo si allunga e lo spotting viene più tardi?

[#26]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Il collega Le ha dato ottimi consigli. Lo spotting dovrebbe scomparire. Saluti
Dr. Natali Umberto

[#27] dopo  
Utente 370XXX

Mi scusi dr Natali, un'ultima delucidazione in quanto non riesco a contattare il mio ginecologo. Mi è sorto un dubbio, gli stick di ovulazione si positivizzano quando c'è un rialzo dell'LH e ciò indica che avverrà l'ovulazione entro 48 ore. La mia domanda è quindi se io rilevo il positivo tipo al 17 esimo giorno e al 18 esimo giorno prendo il progesterone potrei comunque non avere ovulato e questo mi pare di aver capito che potrebbe bloccare l'ovulazione o sbaglio? quindi non sarebbe meglio cominciarlo il 19 esimo giorno quindi in generale aspettare non un giorno ma due giorni dopo il positivo dello stick?

Grazie

[#28]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Faccia come le ha detto il collega e stia serena. Non precipiti nel tunnell della gravidanza che non arriva.
Dr. Natali Umberto

[#29] dopo  
Utente 370XXX

La ringrazio molto dei consigli e dell'incoraggiamento. Seguirò i consigli e la prescrizione del mio medico e cercherò di stare serena.
Ora vorrei farle un'altra domanda per sapere da lei cosa ne pensa.
Ho sentito parlare molto dei nuovi test di diagnosi prenatale fatti su dna fetale estratto da quello materno e volevo quindi sapere da lei la sua opinione su tale metodica in quanto c'è una mia parente che adesso lo eseguirà e volevo informarmi nell'eventualità che io rimanga incinta in quanto vista la mia età al limite non pensavo comunque di ricorrere a metodiche invasive. Cosa ne pensa è opportuno percorrere eventualmente questa strada? Nella scorsa gravidanza valutai solo il valore della translucenza nucale senza poi effettuare il prelievo per il bitest in quanto decidemmo di non fare nulla ma in questo secondo caso sicuramente farò qualcosa.
La ringrazio se potrà darmi il suo parere e delucidazioni.

[#30]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Consiglio senza alcun dubbio il prenatal-safe. E' una metodica affidabilissima, pratica, non invasiva.La consiglio a tutte le donne in gravidanza indipendentemente dall'eta'
Dr. Natali Umberto

[#31] dopo  
Utente 370XXX

La ringrazio della celere risposta. E le pongo un' ultima questione perché vedo diversi nomi dati a questo test. Quello che indica lei è fatto da un laboratorio in particolare? Vedo anche che ci sono diversi livelli di indagine dove si vanno a indagare meno o più mutazioni. Che mi sa dire e consigliare?

[#32]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Il migliore centro che abbiamo in Italia e' a Roma. Per la privacy non posso comunicarle il nome. E' vero ci sono diversi pacchetti di ricerca ma ritengo che nel momento in cui si fa il prelievo venoso vale la pena scegliere quello piu completo. Saluti
Dr. Natali Umberto

[#33] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
anche per questo ciclo sto monitorando l'ovulazione con gli stick e oggi sono al 14 esimo giorno e ancora lo stick è negativo anche se ho sensazione di bagnato e muco. Suppongo quindi che nel giro di qualche giorno avrò il positivo. La mia domanda è, per ottimizzare i rapporti conviene comunque che io aspetti a intensificarli solo dal giorno del positivo o già da oggi conviene che cominci a averne quotidianamente? Da quello che ho capito gli spermatozoi soppravivono anche fino a 5 giorni ma lei in una scorsa risposta mi ha indicato di mirare i rapporti tutti i giorni solo dal positivo. Quindi è meglio che per ora mi astengo?oppure magari fino a che non ho il positivo alterno un giorno si e uno no?

[#34]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Alterni pure i giorni. Comunque piu rapporti si hanno piu gli spermatozoi sono vitali.
Dr. Natali Umberto

[#35] dopo  
Utente 370XXX

Buongiorno dr Natali,
questa mattina,15 esimo giorno, quindi con 2 giorni di anticipo rispetto al ciclo precedente, ho avuto il positivo dello stick ma purtroppo ieri sera non siamo riusciti a avere rapporti e l'ultimo lo abbiamo avuto lunedì sera.
Quindi da stasera per i prossimi giorni mirerò i rapporti magari anche più di uno al giorno essendoci il weekend di mezzo. Speriamo bene e che gli spermatozoi siano vitali pur essendoci stati alcuni giorni di astinenza. Se lo stick era positivo stamattina mi dovrei aspettare di ovulare in giornata o al massimo domani o sbaglio? Quindi devo concentrare i rapporti oggi e domani anche + di una volta al giorno o anche domenica è utile? Inoltre il mio ginecologo mi ha detto che accertavo che l'ovulazione avveniva prima potevo iniziare anche il progesterone prima e invece di assumerlo per 10 giorni di assumerlo per 12. Quindi a questo punto potrei iniziarlo domani sera ovvero al 16 esimo giorno invece che al 18 esimo?

[#36]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Si inizi al 16 giorno e in bocca al lupo
Dr. Natali Umberto

[#37] dopo  
Utente 370XXX

Buongiorno dr Natali,
staserà assumerò il quarto ovulo di progesterone per via orale e sono al quarto giorno dallo stick di ovulazione positivo quindi nel post ovulazione e oggi comincio a sentire quel leggero bruciore intimo interno di cui le avevo parlato e che mi si presenta da un po' di mesi dopo l'ovulazione fino all'arrivo della mestruazione. Lei mi ha parlato di sensazione dovuta alla variazione del ph vaginale dopo l'ovulazione. Il fatto di avvertire questo lieve bruciore dovuto alla variazione del ph esclude già il fatto che possa essersi instaurata una gravidanza oppure non indica nulla e potrei comunque esserci riuscita? Se ciò preclude l'avviarsi di una gravidanza c'è qualche cosa da assumere per mantenere il ph ottimale per l'instaurarsi della gravidanza?
Inoltre devo farle un'altra domanda, il 3 maggio avrò una visita oculistica prenotata da tempo. Aspetto il ciclo per il 5 maggio ma spero che non arrivi quindi quello che volevo sapere è se le gocce che mette l'oculista durante la visita possano dare problemi se fosse già in corso una gravidanza? Potrei eventualmente eseguire un test precoce di gravidanza o il dosaggio delle BHCG per vedere se sono in gravidanza e poi comunicarlo al medico ma se comunque fossero negativi non sarei sicura di non essere incinta dato che mancherebbero 2 giorni al ciclo.
La ringrazio aniicipatamente se potrà rispondere ai miei quesiti.

[#38]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Per il bruciore non metta nulla e faccia tranquillamente la visita oculistica con tutte le gocce che vuole.
Dr. Natali Umberto

[#39] dopo  
Utente 370XXX

Buongiorno Dr Natali,
sono al 21esimo giorno del ciclo e come le ho scritto ho iniziato da qualche giorno a sentire quel bruciore intimo che mi viene da qualche tempo dopo l'ovulazione e come lei mi ha consigliato non applico nulla per il bruciore. Assunto che sia dovuto a una variazione del ph vaginale quello che mi chiedo è se il fatto che arrivi questo bruciore indichi comunque che per questo mese la ricerca è andata sicuramente male o invece questa variazione del ph che porta il bruciore non ha un collegamento con un insuccesso dell'instaurarsi della gravidanza e potrei essere riuscita a rimanere incinta?

[#40] dopo  
Utente 370XXX

Buongiorno dr Natali,
volevo aggiornarla che la sensazione di bruciore interna continua anche se sempre non molto forte ma è accompagnata anche da un leggero senso di gonfiore e pesantezza a livello del pube e non riesco a capire se possa essere un effetto del progesterone che sto assumendo. Questa sensazione l'ho avuta anche nei mesi scorsi in cui non assumevo il progesterone ma meno marcata. Sembra come che io abbia una lieve cistite o simile.... ma poi può essere che puntualmente con l'arrivo della mestruazione e nella prima parte del ciclo successivo invece non ho alcun fastidio? Sto pensando di fare per scrupolo una urinocoltura, avrebbe senso secondo lei o è meglio che attendo l'arrivo o il non arrivo del ciclo se ci fosse gravidanza e solo a quel punto eventualmente indagare? Sono un po' demoralizzata perchè ho paura che questa sensazione mi dia già la certezza prima del ritardo che la ricerca è fallita e possa quindi avere influenza sulla ricerca della gravidanza.

[#41]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Per il momento non faccia nulla
Dr. Natali Umberto

[#42] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
Volevo aggiornarla che sto ancora assumendo il progesterone, devo ancora assumere 3 ovuli, ma come un orologio svizzero oggi è arrivato lo spotting. Speravo che già questo mese al di là del fatto che la ricerca potesse andare bene o male almeno lo spotting non si presentasse. Probabilmente ci vorranno alcuni mesi per vedere un miglioramento? Ad oggi sono 3 tentativi abbastanza mirati che non sono andati. Speriamo nel prossimo!

[#43] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
sono ormai al terzo giorno di spotting e attendo quindi il ciclo per il 5 maggio. Oggi devo assumere l'ultimo ovulo di progesterone e poi se ne riparla dopo la prossima ovulazione. Proseguirò questa cura per altri due mesi come mi è stato detto, ma se questo spotting dovesse continuare pur assumendo il progesterone significherebbe che le perdite non sono collegate a una carenza progestinica ma alla sola presenza del nodulo di endometriosi sul collo dell'utero. Quindi se così fosse significa che comunque solo la sua rimozione eviterebbe lo spotting?
Io penso anche da quello che comunque mi ha ipotizzato il mio ginecologo che questo del progesterone sia solo un tentativo perché comunque dai dosaggi fatti non sono emersi valori del progesterone veramente tanto bassi da far dire con sicurezza che io abbia una seria carenza progestinica. Anche perchè comunque anche con lo spotting e senza assumere progesterone tre anni fa sono rimasta incinta al terzo tentativo. Le ho fatto questo ragionamento solo perché non vorrei perdere mesi dietro una sospetta carenza di progesterone quando invece magari i problemi potrebbero essere altri. Io con certezza rispetto a quando sono rimasta incinta la grande differenza che noto è questa sensazione di bruciore poco dopo l'ovulazione che fino a un annetto fa non avevo e anche questa sensazione di pesantezza e gonfiore in zona pubica che secondo me non è normale. Io comunque da subito dopo l'ovulazione fino alla mestruazione successiva sto con questo fastidio che non è assolutamente forte ma c'è e non è piacevole. Lei parlava di indagare meglio circa l'endometriosi. Lei pensa che potrei avere qualche altro focolaio e che questi disturbi potrebbero essere legati a questo?

[#44]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
La Sua situazione a questo punto va approfondita circa l'endometriosi!!!
Dr. Natali Umberto

[#45] dopo  
Utente 370XXX

A questo punto per correttezza aspetterò che passino i tre mesi di assunzione della cura progestinica e se non si instaurerà ancora una gravidanza tornerò dal mio ginecologo. Quali sarebbero le indagini da fare per eventualmente stanare questi focolai? Come le avevo detto un anno fa il mio ginecologo mi ha fatto effettuare una isterosonografia dalla quale non è emerso nulla solo varicocele pelvico bilaterale.
Lei mi parlava di ISTEROSCOPIA DIAGNOSTICA E ISTEROSALPINGOGRAFIA in cosa consisterebbero questi esami? Assunto che io questa endometriosi sulla cervice uterina la avevo anche quando feci la colposcopia a marzo 2015 ma comunque proprio in quel mese poi sono rimasta incinta della mia bimba ma come le dicevo oltre lo spotting a quel tempo non avevo questa sensazione simile a cistite dove potrebbero svilupparsi questi focolai per dare questi sintomi e problemi per la gravidanza?

[#46]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Deve certamente pianificare con il suo ginecologo.
Dr. Natali Umberto

[#47] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
da qualche giorno mi è terminato il ciclo quindi si ricomincia con la ricerca della gravidanza. Le volevo fare due domande. Ultimamente, molto sporadicamente, ovvero una volta ogni 2 mesi a mio marito è capitato che andando in bagno a urinare è uscito un piccolo goccio di sangue ma comunque solo una volta nell'arco di quella giornata e comunque senza avere alcuna sensazione di bruciore o altro. La scorsa settimana ha fatto un piccolo check-up in cui erano comprese le analisi delle urine ma non l' urinocoltura e al di là della glicemia e del colesterolo un po' alti è tutto ok nelle urine c'è solo scritto alla voce esame microscopico del sedimento che ci sono alcuni leucociti e alcune cellule delle basse vie urinarie. Si possono escludere delle infezioni asintomatiche o è consigliabile che faccia una urinocoltura? Inoltre un'altra domanda. Dato che mentre io comunque ho fatto tutte le visite del caso in vista della gravidanza lui a parte delle analisi del sangue di base non ha fatto nulla di specifico potrebbe essere consigliato effettuare uno spermiogramma dato che non lo abbiamo mai fatto visto che l'ultima volta comunque in 3 mesi rimasi incinta?

[#48] dopo  
Utente 370XXX

Salve,
al di là delle domande che le avevo posto nell'ultima replica e alle quali non ho ricevuto risposta le volevo porre un altro quesito. Visto che ho questo spotting e ovaie polimicrofollicolari volevo sapere se secondo lei potevo effettuare un ciclo di monitoraggio ecografico dell'ovulazione per accertarmi che l'ovulazione avviene e quando indicativamente. Sto usando gli stick ma essi non danno la certezza di ovulazione avvenuta. Quello che voglio sapere è se il monitoraggio ecografico dell'ovulazione può essere effettuato in un centro privato a pagamento senza che sia necessaria l'indicazione del mio ginecologo.
Grazie

[#49]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Cara signora sono stato a Londra dove ho uno studio mi scusi per la mancata risposta. Il monitoraggio follicolare va benissimo. Lo inizi l'ottavo giorno del ciclo. Certo puo farlo in un centro privato poi mi aggiorni. Un caro saluto
Dr. Natali Umberto

[#50] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
la ringrazio della risposta e se anche questa volta fallirà la ricerca il prossimo ciclo tenterò il monitoraggio follicolare per individuare se l'ovulazione avviene correttamente. Intanto in questo ciclo come le ho detto ho utilizzato il test di ovulazione che stamattina è divenuto positivo quindi conto di avere rapporti sia stasera che domani sera. Ho avuto un rapporto anche ieri in giornata e secondo lei quello di ieri potrebbe essere fecondante o non ci devo tanto sperare? Inoltre un'altra domanda.....ho notato da circa 6 mesi e negli ultimi 3 cicli ne ho avuto praticamente conferma dall'utilizzo dei test di ovulazione che i miei cicli si alternano tra cicli di 29 e cicli di 31 giorni ,ho visto che quando il positivo del test di ovulazione è al 15 esimo giorno il ciclo dura 29 giorni mentre il ciclo dopo il positivo è al 17 esimo giorno e il ciclo dura 31 giorni. Questo alternarsi di cicli 29/31 giorni è normale secondo lei?

[#51]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
i rapporti vanno bene come li ha avuti lei. l'alternarsi dei cicli sono normali. non cambia nulla
Dr. Natali Umberto

[#52] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
questo mese penso di aver coperto bene con i rapporti la fase fertile perché ho avuto rapporti a giorni alterni prima del positivo dello stick di ovulazione e poi dallo stick positivo li ho avuti tutti i giorni per 3 giorni. Adesso non mi resta che incrociare le dita. E' già iniziato il solito lieve bruciore interno alla vagina ma spero da quello che mi è stato detto che sia fisiologico del ph che diviene alcalino nel post ovulazione e non un segno che la ricerca possa essere andata male anche questa volta. Spero proprio di avere una bella notizia tra qualche giorno.
Comunque tornando a una domanda che le avevo fatto qualche tempo fa e alla quale lei siccome era stato fuori poi non ha dato risposta le volevo chiedere questo, se anche questa volta l'esito dovesse essere negativo potrei far effettuare a mio marito uno spermiogramma visto che non lo ha mai fatto così da vedere quale sia la sua situazione? o mi consiglia di attendere comunque qualche altro mese di tentativi? Nel frattempo sto assumendo il progefikk per il secondo mese e spero che se dovesse tornarmi il ciclo almeno questa volta lo spotting si riduca come numero di giorni visto che al primo ciclo la situazione è rimasta alterata.

[#53]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Certamente faccia fare uno spermiogramma con spermiocoltura e antibiogramma. Faccia osservare 3 giorni di astinenza e faccia raccogliere il seme nel centro diagnostico.
Dr. Natali Umberto

[#54] dopo  
Utente 370XXX

Salve Dr Natali,
è passata una settimana dal positivo dello stick di ovulazione e volevo aggiornarla che ho già tutti i soliti fastidi che solitamente precedono lo spotting che precede l'arrivo del ciclo. Non riesco proprio a capacitarmi di questa sensazione di lieve bruciore del canale vaginale. Ma veramente potrebbe essere dovuto solo a una questione di ph che diviene alcalino? Oggi inoltre ho anche un lieve dolore sulla zona del pube e delle ovaie. Purtroppo tutto il quadro fa supporre che tra qualche giorno arriverà lo spotting e quindi il ciclo. Penso che io non possa fare nulla se non attendere un altro mese per fare il terzo mese di cura con il progesterone e solo poi tornare dal mio ginecologo per fare il punto della situazione.
So che è strano ma a me sembra proprio che lo spotting possa anche essere in parte collegato con questo bruciore e comunque al di là di questo vorrei capire da cosa dipende il bruciore per eliminare questa fastidiosa sensazione. Da quello che ho capito non penso però possa dipendere da endometriosi altrimenti i dolori dovrebbero essere molto forti e non è il mio caso o lei pensa che ci possa invece essere una correlazione? Lo spotting lo ho da molto circa 4-5 anni sin da prima dell'unica gravidanza che ho avuto ma la sensazione di bruciore che lo precede è cosa più recente di circa un anno. Sinceramente sono un po' demoralizzata perchè già molto prima del ritardo questi sintomi mi annunciano che già è andata male. Naturalmente cerco di stare tranquilla e vivere la quotidianità senza pensarci troppo ma nello stesso tempo non voglio perdere troppo tempo per indagare se c'è un reale problema.

[#55]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Non si scoraggi. Piu fa cosi e piu complica il tutto. Faccia fare a suo marito spermiogramma e spermiocoltura
Dr. Natali Umberto

[#56] dopo  
Utente 370XXX

La ringrazio molto per le parole di incoraggiamento. Ho parlato con mio marito e abbiamo deciso di provare ancora per alcuni mesi. Io cercherò di stare più tranquilla e di rilassarmi e di non mettere pressione a mio marito. Se dopo il perido estivo ad ottobre ancora non sarà arrivato nulla allora lui farà lo spermiogramma. Effettivamente è ancora poco tempo che proviamo e nel frattempo dopo aver finito l'ultimo mese con il progesterone intanto io tornerò dal mio ginecologo per vedere anche cosa ne pensa lui. Naturalmente la terrò aggiornata sugli sviluppi sperando magari a breve di darle una buona notizia.

[#57] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
ieri puntuale è arrivato lo spotting ma come le avevo detto me lo aspettavo.
Vorrei un attimo descriverle meglio questa sensazione che provo qualche giorno prima che mi arriva lo spotting e che si protrae fin quando non arriva il ciclo.
Sono certa che se anche fosse un'infezione non è candida perché in passato ne ho sofferto spesso e la sensazione in quel caso era diversa perché era una sensazione di prurito e avevo perdite come ricotta bianche. In questo caso ho un bruciore non fortissimo ma che comunque si sente e anche quando mi faccio il bidet e mi tocco le labbra e l'ingresso della vagina ho un leggero fastidio e anche quando urino c'è un leggero fastidio oltre come le avevo già detto una generale sensazione di pesantezza pubica. A volte mi sembra anche di dover urinare più spesso anche se sempre sono stata un tipo che va al bagno spesso pur non bevendo molto. Non riesco proprio a capire cosa possa essere e mi rimane anche difficile da spiegare nei sintomi. Cosa potrei fare per indagare? perché questa cosa appare solo dopo l'ovulazione e scompare con il ciclo? Potrei fare una urinocoltura durante questo periodo anche se ho lo spotting o una visita o dei tamponi? Lei ha qualche idea?

[#58] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
sono al terzo giorno di spotting ma è veramente molto scarso quindi suppongo che il progesterone che sto assumendo stia facendo il suo lavoro.
Il bruciore intimo c'è sempre ma molto meno degli scorsi giorni ma rimane comunque una sensazione di sindrome premestruale con lieve malessere nella zona pubica. Assunto che sembra che il progesterone stia limitando le perdite perchè probabilmente alza il mio valore di progesterone, questo vuol dire che il mio spotting pur rimuovendo il nodulo di endometriosi potrebbe continuare a esserci se non assumo più il progesterone? O meglio lo spotting potrebbe essere dovuto solo a una carenza di progesterone o è comunque dovuto si a questa carenza ma collegata comunque alla presenza del nodulo di endometriosi? Io con la prima gravidanza non ho avuto lo spotting e infatti ho pensato di essere incinta come ho visto che lo spotting non arrivava. Può essere che si instauri una gravidanza pur con lo spotting oppure la sua presenza al 100% la esclude?

[#59]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Cara Signora Le rinnovo invito a far eseguire esame del seme
Dr. Natali Umberto

[#60] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
la volevo aggiornare sugli ultimi sviluppi. Anche questo mese si è ripetuta l'alternanza per la positività dello stick di ovulazione. Questo mese il positivo l'ho avuto al quindicesimo giorno mentre lo scorso mese al 17 esimo. Purtroppo mio marito non è in forma quindi abbiamo avuto un rapporto solo il giorno del test positivo e ne avevamo avuto un altro 3 giorni prima quindi non penso che con questi 2 soli rapporti ci sia qualche possibilità per questo mese. Ho una domanda, utilizzo i test di ovulazione clearblue quelli che dovrebbero visualizzare i 2 giorni più fertili con la faccetta sorridente. Vorrei sapere perchè una volta che visualizzo la faccia sorridente poi il giorno dopo ho sempre il cerchietto vuoto. Questo vuol dire che la mia ovulazione se è avvenuta c'è stata sicuramente il giorno della faccetta visto che il giorno dopo non c'è più? Oppure l'ovulazione ci può essere anche il giorno dopo anche se il cerchietto è vuoto? Mi aspetterei che se il test individua i due giorni + fertili dovrei avere per due giorni la faccetta sorridente, magari non sempre ma a volte. Che mi sa dire a riguardo?

[#61] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
Ho avuto ultimo ciclo il 3 giugno e test di ovulazione positivo il 17 giugno. Dal 18 ho cominciato a assumere progeffik 200 come prescrittomi dal ginecologo; il 26 giugno mi è iniziato quello che pensavo essere il solito spotting con anche la solita sensazione di bruciore. Dopo 2 giorni però le perdite praticamente già molto scarse si sono quasi arrestate. Per questo motivo oggi 29 giugno per mera curiosità ho fatto un test di gravidanza precoce che è risultato positivo. Il ciclo dovrebbe arrivarmi tra 2 giorni. Come devo muovermi. Purtroppo domani è sabato e fino a lunedì non posso contattare il ginecologo. Stasera devo prendere l'ultima capsula di progeffik. Se fossi realmente incinta quelle perdite cosa sono state?io cmq continuo a sentire la sensazione di bruciore e come se mi stessero per tornare. Sono un po' confusa.

[#62]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
In attesa di fare le beta prosegua con il progeffik
Dr. Natali Umberto

[#63] dopo  
Utente 370XXX

La ringrazio. Quando mi consiglia di fare le beta? Già da lunedì?

[#64] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali poi sabato sono riuscita a contattare il mio ginecologo che mi ha detto di assumere il progeffik per via vaginale per 2 volte al giorno e di fare le beta. Oggi le ho fatte e sono a 449 e considerando che lo stick positivo è stato domenica 17 giugno dovrei essere a circa 2 settimane dal concepimento quindi il valore sembra buono. Giovedì ho una prima visita con lui e mi ha anticipato che probabilmente me le farà ripetere tra 5 giorni. Speriamo che tutto proceda bene. Sono un po' preoccupata per quelle perdite iniziali dato che nella scorsa gravidanza non le avevo avute. Saranno perdite da impianto o sono comunque dovute al nodulino di endometriosi che ho sulla cervice uterina?

[#65] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
sono in attesa di fare la prima visita dal ginecologo domani e ho deciso che ripeterò le beta domani mattina così da poter andare con 2 valori e valutarne con lui l'evoluzione. Lunedì 2/07 a 4 settimane +1 (U.M 3/06) come le ho già scritto erano a 449.
Speriamo che domani si siano almeno raddoppiate. Come valore iniziale quel 449 a 4s+1 fa sperare bene?
Inoltre la mia altra domanda è, assumere il progefikk 200 2 volte al giorno non le sembra un dosaggio eccessivo? Nella scorsa gravidanza ne assumevo solo un ovulo al giorno. Un dosaggio troppo alto potrebbe dare problemi alla gravidanza e al feto o comunque non succede nulla?

[#66]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Non e' eccsivo
Dr. Natali Umberto

[#67] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
stamattina ho ripetuto le beta e tra poco avrò il risultato che le farò sapere e sto pomeriggio avrò la prima visita di questa gravidanza. Sperando che le beta facciano il giusto corso, vorrei tornare a chiederle alcune delucidazioni circa il test del dna fetale.
Per la scorsa gravidanza non ho eseguito alcun test di diagnosi eccetto che l'ecografia con la translucenza nucale ma in questa seconda gravidanza vorrei fare qualcosa ma di certo non i test invasivi dato che 35 anni li compirò a settembre e penso che possa essere più che valido un test non invasivo come quello sul dna fetale. Lei è d'accordo? Inoltre volevo sapere, lei quando consiglia di effettuarlo? Leggo che già alla decima settimana si può eseguire ma che è meglio attendere almeno la dodicesima perchè c'è più dna circolante, lei solitamente che consiglia?

[#68] dopo  
Utente 370XXX

Mi scusi dr Natali un aggiornamento,
mi sono arrivati i risultati delle beta eseguite questa mattina e sono 1868,6.
Quindi ricapitolando
U.M 3/06
BETA 1° prelievo 2/07 449,1 mUL/mL
BETA 2° prelievo 5/07 1868,6 mUL/mL

Che ne dice? Per ora l'andamento fa ben sperare perchè sono praticamente quadruplicate in 3 giorni.

Attendo le sue impressioni e i consigli riguardo la questione del test del DNA fetale.

Naturalmente la aggiornerò sulla visita di questo pomeriggio.

Grazie

[#69] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
ieri sono stata a fare la prima visita di gravidanza e è andato tutto bene. La prima ecografia il mio ginecologo l'ha fissata per il 18 luglio quando sarò di 6+3 e spero proprio si veda già l'embrione con il battito e che non sia troppo presto. Per il resto parlando con lui di diagnosi prenatale, posto che nel mio caso il concepimento è avvenuto prima dei 35 anni e quindi le linee guida non consigliano l'esecuzione di test invasivi che comunque rimangono gli unici che hanno senso diagnostico, il suo consiglio è stato di fare translucenza nucale e bi-test in primis e in base al risultato poi eventualmente fare anche il dna fetale. In poche parole mi ha detto che se il bi-test fosse positivo a quel punto farei la villo o l'amnio ma se fosse negativo potrei procedere al test del dna fetale per rafforzare lo screening. Lui mi ha consigliato così perchè cmq il bi-test costa poco e conviene farlo dal suo punto di vista. Lei che ne pensa? Sinceramente con mio marito stiamo anche valutando di fare direttamente la villocentesi. Lei considerata la mia età cosa mi consiglia? La villocentesi che costi ha, e secondo lei, vale la pena rischiare di farla nel mio caso o pensa che il percorso prospettato dal mio ginecologo sia da considerare?

[#70] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
Spero proprio in una sua risposta rassicurante. Ho mia figlia di 2 anni e mezzo che probabilmente ha preso la malattia esantematica mani-piedi-bocca. Sono preoccupata perché ho letto che se presa in gravidanza nel primo trimestre potrebbe comportare danni al feto. Ho contattato il ginecologo che mi ha detto di cercare di evitare il contagio anche se potrei già averla presa e di avvertirlo se cominciassi a avere i sintomi della malattia. Lei mi sa dire qualcosa? Nel caso di contagio poi come ci si dovrebbe muovere?

[#71] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
volevo aggiornarla che mercoledì a 6+3 ho fatto la prima ecografia e si è visto tutto anche l'embrione con una prima forma di attività cardiaca che era una sorta di sfarfallio sullo schermo con frequenza di 120bpm. La dottoressa mi ha detto che è tutto ben impiantato e che le dimensioni corrispondono con il periodo di amenorrea. Speriamo tutto continui a procedere così bene. Adesso verso fine agosto farò l'eco per la translucenza. Nel frattempo continuo a assumere acido folico e progefikk 200 2 volte al giorno anche se ieri ne ho dimenticato un ovulo ma non penso che un ovulo dimenticato crei problemi o sbaglio?

[#72] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
sono a 12+2 e domani farò l'ecografia del primo trimestre con la translucenza nucale e a seguire se la translucenza avrà un buon valore eseguirò il test del dna fetale. Riguardo quest'ultimo sono molto indecisa circa quale livello di approfondimento eseguire tra quello intermedio che valuta le aneuploidie dei cromosomi 21, 18, 13 e dei cromosomi sessuali (X e Y) e quello completo che indaga anche la trisomia dei cromosomi 9 e 16 e la presenza di alterazioni cromosomiche strutturali, ovvero 6 tra le più comuni sindromi da microdelezione. La mia indecisione nasce dal fatto che per quello più completo ho sentito dire che l'attendibilità per le indagini ulteriori che fa non è molto alta e che quindi c'è un rischio di incorrere in un falso positivo. Lei che mi consiglia?

[#73] dopo  
Utente 370XXX

Dr Natali,
la mia gravidanza purtoppo si è fermata alla tredicesima settimana. Non ho avuto alcuna minaccia di aborto o dolore e quando mi sono recata a fare l'eco della fine del primo trimestre purtroppo si è visto che il feto si era fermato da parecchie settimane presumibilmente all'ottava. Il giorno dopo , il 30 agosto quindi mi è stata praticata l'isterosuzione. Ho avuto perdite per circa due settimane e poi dopo 3 settimane come mi era stato indicato nella lettera di dimissione ho dosato le beta che sono risultate essere a 19. Dopo 2 giorni dal dosaggio a 23 giorni dall'isterosuzione mi è arrivato il ciclo. Ciclo normale, non più abbondante del mio solito. La mia domanda è questa, posto che mi sento bene e come detto il mio ciclo è stato normale e sta per terminare potrei provare fin da ora a cercare una nuova gravidanza? le chiedo questo perchè purtroppo non sono riuscita a prendere appuntamento per la visita di controllo prima di 2 settimane e se l'ovulazione rispetta le solite tempistiche già sarei fuori dal periodo fertile, e dovrei aspettare un altro mese. Ci sono problemi a tentare adesso una gravidanza?

[#74]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Si puo cercare subito la gravidanza prima esegua una ecografia endovaginale e mi faccia sapere.
Dr. Natali Umberto

[#75] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali, oggi ho eseguito un 'eco transvaginale di controllo. Il medico ha detto che l'utero è pulito e ha solo riscontrato varicocele pelvico in sede annessiale sx.
utero in asse normale,
endometrio normodelineato,
Annesso dx normale
Annesso sx normale varicocele pelvico in sede annessiale sx.
Varicocele pelvico risultava anche da una isterosonografia che feci lo scorso anno quindi lontano dalla gravidanza.
Il medico ecografista che era ginecologo mi ha consigliato di attendere 2-3 mesi prima di ritentare una gravidanza per far riassorbire l'ipervascolarizzazione dell'utero. Lei che ne pensa?

[#76]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Cara Signora e' arduo che il varicocele scompaia. Comunque la sua presenza non ha nulla a che vedere con la gravidanza. Vada avanti! Forza
Dr. Natali Umberto

[#77] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
Oggi ho ridosato le beta perché così mi aveva detto il mio medico e sono passate da 19.6 del 20 settembre a 8.7 oggi. Con questo valore posso sperare in una ovulazione già in questo ciclo? Le ricordo che ho avuto la mestruazione il 22 settembre. Vorrei già utilizzare i test di ovulazione....sarebbero sprecati questo mese? O ovulazione può esserci?

[#78] dopo  
Utente 370XXX

Salve,
Le riporto il referto dell'esame istologico:
"Materiale abortivo comprendente lembi di endometrio con fenomeno di Arias-Stella, decidua gravidica con aree di necrosi con infiltrati granulocitari neutrofili e numerosi villi coriali in parte edematosi e spesso con profilo irregolare. Si associano alcuni villi con fibrosi dello stroma e focali emazie nucleate nel lume dei vasi"

Come le sembra? È tutto nella norma?

[#79]  
Dr. Umberto Natali

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Niente e' nellanorma.
Dr. Natali Umberto

[#80] dopo  
Utente 370XXX

Salve, sono stata a fare la visita di controllo dal mio gine dopo isterosuzione. Mi ha prescritto diversi tipi di tamponi vaginali più urinocoltura e anche gli esami per la celiachia. Mi ha fatto il pap-test e nell'eseguirlo ha riscontrato un'aderena al collo dell'utero che non è riuscito a staccare con lo strumento del pap-test e me ha quindi prescritto un isteroscopia diagnostica per valutare questa aderenza. Ma quali problemi potrebbe darmi? Inoltre mi ha detto di far passare altri 2 cicli prima di ritentare una gravidanza. Ma se io provassi prima a quali rischi andrei incontro?e se rimanesse incinta penso che l'isteroscopia non potrei farla perché porterebbe ad un aborto certo o sbaglio?

[#81] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali,
spero avrà modo di rispondere a questa e anche alla precedente richiesta.
Mi sono arrivati i risultati dell'urinocoltura e risulta positiva allo Streptococcus agalactiae. Mi devo preoccupare? Potrebbe essere stata una delle cause del mio aborto? Non so se fosse presente anche durante la gravidanza. Dovrà intraprendere una cura anche mio marito? Devo aspettare ancora i risultati dei tamponi vaginali e cervicali e le farò sapere anche di questi ma la cura per lo Streptococcus agalactiae devo già iniziarla o aspetto anche i risultati dei tamponi che arriveranno la prossima settimana?

[#82] dopo  
Utente 370XXX

Gentile dr Natali,
sto facendo una cura con levofloxacina per lo streptococco. Purtroppo però ho avuto rapporti non protetti e in fase ovulatoria. Se avvenisse un concepimento proprio in questi giorni che sto assumendo tale antibiotico ci sarebbero rischi per l'eventuale feto? Non ci ho pensato minimamente al rischio, ma leggendo su internet ho letto che tale antibiotico può dare problemi + che altro se assunto nel secondo trimestre di gravidanza. Il test di ovulazione mi ha dato il positivo il 7 ottobre e ho avuto un rapporto il 6 e il 7 ottobre. L'antibiotico l'ho iniziato a prendere il 5 ottobre e dovrò assumerne una compressa per sei giorni quindi fino al 10. Considerando i rapporti e il test di ovulazione un possibile concepimento potrebbe avvenire proprio in questi giorni. Che ne pensa? Inoltre dovrei fare l'isteroscopia ma a questo punto devo aspettare l'eventuale arrivo del ciclo prima di farla per sapere se i rapporti possono essere stati fecondanti. Avendo avuto rapporti il 6-7 quando potrei effettuare un prelievo delle beta per escludere o confermare un eventuale gravidanza?

[#83] dopo  
Utente 370XXX

Dr Natali,
spero in una sua risposta. Ricapitolando, ho eseguito isterosuzione per aborto interno il 30 agosto e il 22 settembre ho avuto il primo ciclo dopo l'intervento. Ho eseguito a fine ciclo un ecografia transvaginale di controllo dalla quale è emerso che l'utero è pulito. Alla visita di controllo il mio ginecologo eseguendo il pap-test ha notato una piccola aderenza sul collo dell'utero che mi ha consigliato di indagare meglio con isteroscopia. Per prepararmi all'isteroscopia ho eseguito urinocoltura risultata positiva allo streptococco agalactiae e tamponi vaginali e cervicali tutti negativi. Ho fatto cura con levofloxacina per lo streptococco e a una settimana dalla fine dell'antibiotico ho rifatto urinocoltura di cui sto attendendo l'esito. Io però questo mese ho monitorato il mio ciclo e al sedicesimo giorno, il 7 ottobre, gli stick di ovulazione mi hanno dato esito positivo e io ho avuto rapporti nei giorni fertili. Ho iniziato a assumere un'ovulo di progefikk 200 dal 18esimo giorno del ciclo come mi ha indicato il ginecologo per 11-12 giorni. Oggi sono al 27esimo giorno del ciclo e prima dell'aborto i miei cicli erano di circa 29 giorni con 5 giorni di spotting premesturale. In questo ciclo ancora non si è manifestato spotting anche se ho dei dolorini da classica sindrome premestruale. Se tutto segue l'andamento precedente all'aborto dovrebbero tornarmi il 21 ottobre quindi tra tre giorni. La mancanza dello spotting può essere dovuto al progesterone?me lo chiedo perchè quando lo assumevo prima di restare incinta lo spotting si presentava ugualmente. Oppure può essere che la gravidanza con aborto hanno portato a una modificazione del mio ciclo per cui non avrò + lo spotting. Oppure potrei già essere rimasta nuovamente incinta? Ho fatto un test di quelli precoci ma 2 giorni fa e di pomeriggio dopo che avevo urinato già un' ora prima e mi ha dato esito negativo ero a 9 giorni dal positivo del test di ovulazione. Ritengo che possa essere anche un falso negativo visto il troppo anticipo,o sbaglio? mi consiglia di fare un dosaggio delle beta o di ripetere il test sull'urina il giorno del presunto arrivo del ciclo? Non vorrei fare la stupidaggine di fare l'isteroscopia magari essedno incinta....

[#84] dopo  
Utente 370XXX

Salve dr Natali ho avuto il secondo ciclo dopo isterosuzione il 22 ottobre e il 25 ottobre ho eseguito l'isteroscopia diagnostica per valutare l'aderenza sul collo dell'utero che era stata rilevata durante il pap-test dal mio ginecologo. Durante l'isteroscopia è stata rimossa l'aderenza e mi è stato detto che l'utero stava bene e era libero e pulito e che potevo tranquillamente riprendere a avere rapporti per la ricerca di una nuova gravidanza. Ho monitorato l'ovulazione con gli stick che mi hanno dato positivo il 7 novembre (17 esimo giorno) quindi dovrei aver ovulato quel giorno. Poichè non mi arrivavano le solite perdite prima del ciclo ho effettuato un test di gravidanza ieri sera e con mia grande sorpresa è risultato positivo e ero all'11 po. Domani farò le betà, solitamente ho un ciclo che varia tra i 29 e i 31 giorni quindi domani doveva essere il giorno che inidicativamente mi sarebbero tornate. Posso sperare in questo nuovo positivo o è troppo presto?

[#85] dopo  
Utente 370XXX

Dr Natali stamattina ho eseguito le beta. Dovrei essere ,dato che ho avuto il positivo dello stick di ovulazione il 7 novembre, al tredicesimo giorno post-ovulazione. Il valore è 108,5, posso sperare che ci sia una gravidanza in evoluzione? Il mio ginecologo mi ha detto di ripetere le beta tra 4-5 giorni per vederne l'andamento. Dopo l'aborto di quasi 3 mesi fa sono abbastanza cauta e prima di tranquillizzarmi ci vorrà del tempo.....