Utente 249XXX
uongiorno,
ho preso per quasi 6 anni la pillola Yaz, sospesa a giugno 2018 per desiderio di un figlio.
Il ciclo si è regolarizzato verso circa agosto/settembre, nel frattempo sono sopraggiunti problemi lavorativi miei e del mio compagno quindi non abbiamo troppo monitorato i rapporti mirandoli nei giorni giusti, e infatti fino ad ora non sono rimasta incinta.
Da dicembre i nostri lavori si sono entrambi stabilizzati quindi abbiamo anche più tempo per noi (considerando ahimè le trasferte lavorative del mio compagno e i miei turni notturni/suoi giornalieri).
A dicembre 2018 ho avuto il ciclo, precisamente dal 19 al 23 e ho avuto rapporti intorno al periodo dell'ovulazione (da dopo la pillola ho sempre avuto cicli di 27/28/29 giorni, regolarissimi anche in intensità). Ho eseguito qualche test di gravidanza 1/2 settimane dopo i rapporti ed erano sempre negativi, i test sembrava si si "positivizzassero" leggermente, ma solo in controluce, dopo qualche ora abbondante. Quindi suppongo negativi.
Il 15 gennaio (cioè giorno in cui mi sarebbe dovuta venire la mestruazione successiva) ho cominciato ad avere perdite marroncine, durate per 2/3 giorni e molto molto scarse (visibili pressochè solo dopo aver fatto pipì). Inizialmente pensavo fosse ritardo, ma i test erano tutti negativi! Mi sono messa l'anima in pace e ho creduto fosse il mio ciclo, diverso dagli altri.
Quindi a 9 giorni da quel ciclo ( cioè il 23/01) ho iniziato a fare i test di ovulazione Clearblue (viola) e il 25/01 mi risultava positivo per l'ovulazione!!!! Poi il 1 di febbraio (cioè 15 giorni dopo) inaspettatamente ho avuto il ciclo vero e proprio, il mio solito, durato circa 5 giorni molto abbondante.
Cosa può essere successo? Dal 7/02 ho ripreso a fare i test di ovulazione...e ho notato del muco che sembrava quello fertile. Ad oggi i test ovulazione sono ancora negativi, cominciano a positivizzarsi. Ho avuto rapporti il giorno 6 e il giorno 11.
Grazie della pazienza

[#1]  
Dr. Mario Arca

24% attività
4% attualità
12% socialità
OLBIA (SS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
leggendo la sua richiesta ho avuto l'impressione che lei applichi diverse procedure senza una guida specialistica.
Questo modo di procedere non la porta a niente!
Pertanto il mio consiglio è di non fare niente, perchè diversamente ne avrebbe un motivo di ansia.
Dopo un periodo congruo (sei mesi o un anno) di insuccessi, si rivolga allo specialista per gli opportuni esami, che escludano fattori anatomici o disfunzionali responsabili dell'infertilità.
Una raccomandazione: sia serena, è giovane, pertanto ha tempo.
saluti,
Dr Mario Arca
Dottor Mario Arca
Ex Dirigente Medico ASSL OLBIA -TEMPIO
Studio Ostetrico Ginecologico
via Lorenzo Ghiberti n 65- 07026 olbia

[#2] dopo  
Utente 249XXX

Non mi pare di aver applicato diverse procedure senza una guida specialistica come mi dice, mi perdoni.
Ho un ginecologo che mi segue e su sua indicazione sto tentando di monitorare l’ovulazione con gli stick. Potevo andare da lui a fare queste stessa domanda, ma è in viaggio per volontariato e ha un sostituto con cui non ho tutta la confidenza che vorrei. Oltre a non conoscermi.
Ho solo posto una domanda semplice, indipendentemente dal desiderio di un bambino volevo capire cosa può essere successo al mio ciclo mestruale, per capire se secondo voi, (dei professionisti della Salute) potevo aver avuto 2 cicli oppure altro. Un consiglio, insomma, non un giudizio.
So che è necessaria una visita, non sono una stupida, so anche che dopo 6 mesi/ 1 anno di insuccessi si può pensare ad altre visite... ma come ho specificato non è da moltissimo che proviamo quindi non ho mai pensato a ricorrere ad altre visite o altri esami, almeno per ora.
Volevo solo che mi aiutaste a capire di più sul mio ciclo di questo mese....
Grazie comunque della risposta...