Utente 527XXX
Buongiorno sono una ragazza di 27 anni e sono incinta di 15+2 settimane. Non sono immune alla toxoplasmosi ed erroneamente al ristorante ho messo in bocca delle puntarelle crude condite con aceto e limone. Appena mi sono resa conto ho evitato di ingerire il cibo ma ora ho il terrore di aver contratto la toxoplasmosi.
Volevo chiedervi quanta probabilità c’e Che io l’abbia contratta e se eventualmente in gravidanza il virus si manifesta con dei sintomi.
Inoltre nel sangue dopo quanto e visibile il contagio del virus?
Vi ringrazio per il consulto, saluti.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non si tratta di un virus ma di un protozoo,importante questa precisazione (non per pignoleria) perché si può trattare con antibiotico.
L'infezione (se è avvenuta) decorre abitualmente in modo asintomatico .In caso di infezione fetale gli esiti risultano più gravi nel primo trimestre.
Non avviene con tanta facilità la trasmissione al feto, in ogni caso si rileva con aumento delle IgM (immunoglobuline M) .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI