Pipi che puzza

Salve, ho 26 anni e ho appena finito una cura prescritta dal medico per una candidosi dove mi sono stati diagnosticati anche 6 piccolissimi gli fibromi all'utero. Le perdite bianche che prima avevo sembrano sparite, se non qualcuna in prossimità del ciclo mestruale (sempre bianche) che dovrebbe arrivarmi tra un paio di giorni. Detto ciò, noto che, anche con una cura abbastanza risolutiva, la mia urina ha un odore forte e sgradevole almeno solo al mattino e un lievissimo bruciore esterno alle parti intime. Soffro di cistiti ricorrenti, ma premetto che non ho avuto rapporti nei giorni della cura e successivamente. Cosa potrebbe essere? Premetto anche che non bevo molto durante la giornata. Attendo risposta.
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 39,9k 1,2k 246
Deve eliminare due dubbi diagnostici :
1. eseguire una urinocoltura con eventuale antibiogramma , per ricercare una infezione delle vie urinarie ( cistite, uretrite,ect..)
2. un tampone vaginale o un esame batteriologico a fresco del fluor vaginale per ricercare una VAGINOSI BATTERICA (gardnerella vaginalis) o una vaginite aerobia ( E,COLI)
SALUTONI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ho eseguito una cura anche per la vaginosi. Con sporanox e ovuli meclon per 6 giorni. Quindi escluderei tipi di vaginosi perché cosi facendo l'avrei debellata. Giusto?
Ma giusto una curiosità: la cistite da cosa è scatenata Se l'ho curata un mese fa con un antibiotico?
[#3]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 39,9k 1,2k 246
Se non ha eseguito una urinocoltura di controllo post terapia , potrebbe trattarsi di una recidiva.

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio