Utente
Salve dottori,
Sono una ragazza di 26 anni e spero qualcuno mi possa delucidare definitivamente perché a quanto pare non riesco ad avere spiegazioni.

A maggio ho fatto pap test risultato negativo con qualche ASCUS. Fatto anche hpv test, risultato positivo ad un ceppo ad alto rischio.
A luglio ho ripetuto il pap test all'estero (dove risiedo) e sono risultata positiva ad un ceppo ad alto rischio, percui ho dovuto eseguire una colposcopia a fine agosto (sempre all'estero). Durante la colpo, chi ha eseguito tale procedura ha detto che effettivamente si erano evidenziate un gruppo di cellule (che anche io dall'alto delle mie ricerche ed ipocondria avevo attribuito a cellule anomale Hpv) ma che si trattava di un low grade, credo parlasse di un Cin1. VABBÈ. Ieri ho ricevuto i risultati della colpo per posta:

"Siamo lieti di informarla che non sono state trovate cellule anomale nella biopsia eseguita durante colposcopia pertanto è stata dimessa dal servizio. La invitiamo a ripetere Pap/Hpv fra un anno. "


Avrei dunque delle domande:
Sono guarita dall'HPV o semplicemente questo non ha causato alterazioni a livello cervicale e di conseguenza non richiede un trattamento immediato?

Oppure ho ancora questo virus e quindi sono ancora contagiosa?

Questa è una domanda importante perché non vorrei rischiare di trasmettere il virus al mio partner. Inoltre non abbiamo idea se il mio partner abbia tale virus e questo perché "ad occhio" non ci sono segni. Quindi è ancora tutto un mistero per noi come coppia, soprattutto per me che non voglio essere reinfettata nuovamente.

Vi prego di SCHIARIRMI le idee, perché pare che sia tutto un mistero in cui il paziente spesso si sente impotente e la non chiarezza dell'informazione porta a tanta confusione ed ansia che sono sicura possano essere evitate.

Vi ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Lei rientra nella condizione di portatrice "sana " di HPV .Nella maggior parte dei casi , circa l'80% l'infezione guarisce spontaneamente.L'immunità sistemica e quella locale svolgano un importante ruolo nella guarigione spontanea delle lesioni.Ricordo che la sola presenza di HPV senza lesioni cliniche non significa necessariamente malattia.
In presenza di manifestazioni cliniche evidenti come i CONDILOMI , la probabilità di trasmissione al partner è probabile ma non certa.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dr. BLASI,
Innanzitutto la ringrazio per la sua celere risposta (ho letto vari consulti da lei chiariti nel corso degli scorsi mesi).

Questo quindi significa che, cellule anomale, non ce ne sono. Però HPV SI e dunque il pap test fra un anno, potrà dirmi se il mio sistema si é immunizzato o no.

Nel contempo quindi è bene che io prosegua avendo rapporti protetti?

La ringrazio.