Utente
Salve gentili dottori, sono una ragazza di 25 anni.
Premetto che cinque anni fa col mio ex ho avuto un rapporto in cui il preservativo sfortunatamente si era lacerato.
Ce ne siamo resi conto a fine rapporto con eiaculazione interna avvenuta e io ero in pieno periodo fertile.
La pillola di emergenza la presi la mattina dopo, quindi a distanza di un po' di ore.
Il ciclo non arrivò e scoprì di essere incinta ed effettuai IVG con raschiamento.
La ginecologa dopo l'interruzione mi consigliò di assumere delle pillole anticoncezionali ma decisi di rifiutare perchè nel frattempo avevo lasciato il mio ragazzo e non avevo intenzione di prendere farmaci inutilmente in quanto non avrei più avuto una regolarità nei rapporti.


Oggi invece sono nuovamente fidanzata e in questo mese ho avuto rapporti molto frequenti.
Ho un ciclo abbastanza regolare ma non molto abbondante (dura massimo 3-4 giorni).
In questo ciclo (ultima mestruazione 28 dicembre 2019) ho avuto un rapporto protetto durante i giorni delle perdite mestruali, il quinto giorno un altro rapporto non protetto con coito interrotto e un altro ancora l'ottavo giorno protetto.
Il dodicesimo giorno lo rifacciamo protetto ma a fine rapporto si lacera il preservativo sul lato, con conseguente fuoriuscita dello sperma e ce ne rendiamo conto alla fine.
Avevo già iniziato da qualche giorno ad avere delle perdite abbastanza abbondanti tipo bianca d'uovo, ero in pieno periodo fertile.
Così a distanza di mezz'ora questa volta ci rechiamo in farmacia per la contraccezione d'emergenza (Norlevo), presa quindi tempestivamente.
Ieri e avant'ieri (15 e 16 giorno) l'abbiamo rifatto un po' protetto e un po' senza con coito interrotto.
Starei ancora nel periodo fertile secondo il mio calendario mestruale ma non ho più perdite da ovulazione da circa tre quattro giorni, mi sembra da quando ho assunto la pillola Norlevo.


Ora aspetto le prossime mestruazioni che dovrebbero arrivare intorno al 26 gennaio.
In questo periodo più "attivo" sessualmente sto avvertendo spesso dolenzie lombari e pelviche, come se avessi perdite mestrruali.

Mi chiedo, secondo voi c'è un alto rischio che io possa essere in gravidanza?
Sono un po' preoccupata.


Inoltre a questo punto sono intenzionata seriamente ad una contraccezione con pillola anticoncezionale.
Una mia amica prende le pillole Estinette con cui lei dice di trovarsi bene, cosa ne pensate?

Vi ringrazio!

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il comportamento è stato corretto per l'assunzione della contraccezione post-coitale (NORLEVO) , ma non doveva rischiare ripetendo il rapporto con protezione altalenante ("Ieri e avant'ieri (15 e 16 giorno) l'abbiamo rifatto un po' protetto e un po' senza con coito interrotto."")
Voglio informarla che il NORLEVO ha una azione ridotta in donne che superano in media 72 Kg , la stessa casa consiglia con nota AIFA di ricorrere alla EllaOne.
Per le domande successive deve sottoporsi a visita e cercare in comune accordo con il Collega che la segue un contraccettivo ormonale adeguata e non quella consigliata dall'amica , esistono varie combinazioni e la pillola va "personalizzata " in base alle caratteristiche ormonali .
Io sono un medico NON obiettore e condivido l'idea di un contraccettivo sicuro dopo l'esperienza negativa dell' IVG
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta. Io mi sono recata in farmacia il più velocemente possibile chiedendo "la pillola del giorno dopo" e il farmacista mi ha dato la Norlevo. Ho letto anch'io della ridotta efficacia della pillola con l'aumento del peso corporeo sul foglietto illustrativo ma dice anche che "questi dati sono limitati e non conclusivi". Poi questo l'ho saputo dopo aver assunto la pillola.
Comunque sia, io al momento peso 85 kg e sono quindi in sovrappeso, dovrei preoccuparmi per questo per una possibile gravidanza? La pillola potrebbe non aver fatto effetto?
Ritornando un attimo ai rapporti, io credo di avere un ciclo abbastanza preciso e quando sono in ovulazione è particolarmente evidente. Nei giorni successivi, ossia il 15 e 16 giorno, ci siamo permessi di farlo col coito interrotto perchè non avevo nessuna perdita di liquido.
Poi un'altra cosa, il mio ragazzo mi aveva raccontato che tempo si era sottoposto ad un intervento per varicocele e dagli esami dello sperma è risultato che inizialmente questa patologia aveva influito sulla "qualità" degli spermatozoi ... non so, questo episodio potrebbe essere rilevante secondo lei? Insomma data la mia situazione il rischio che possa essere di nuovo incinta è molto alto ?

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In caso di ritardo di più di 7 giorni le conviene eseguire un test di gravidanza
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Quindi il rischio è alto, giusto?

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
c'è un rischio non quantizzabile
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Ok. Dottore mi scusi ancora, vorrei chiederle un 'ultima cosa: se dovessi scoprire di essere nuovamente incinta,cosa ne pensa del metodo abortivo farmacologico (RU486)? Lo consiglierebbe? E' efficace? Quando cinque anni fa mi ricapitò me la sconsigliarono.

[#7] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, mi scusi ancora. Da due giorni ho fortissimi mal di schiena alla zona lombare e un po' di crampi alle ovaie tipo dolori mestruali. Preciso che soffro spesso di dolori lombari e prima del ciclo e durante si accuiscono, anche se stavolta sono davvero forti e non riesco a fare nulla. Comunque sia stamattina (26esimo giorno) ho avuto delle perdite rosso vivo. Non sono ancora abbondanti, come mi capita spesso durante il primo giorno di mestruazioni. Stavolta sono arrivate con 2-3 giorni di anticipo... Potrei tranquillizzarmi secondo lei? Sono vere e proprie mestruazioni?

[#8]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Si può tranquillizzare
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente
Grazie dottore. Il flusso già stasera è diventato più abbondante ma sto avendo una mestruazione particolarmente dolorosa con mal di schiena atroce e crampi alle ovaie. Sono conseguenze della pillola Norlevo? Ho letto sul foglietto e tra gli effetti collaterali c'è anche la possibilità di avere delle mestruazioni dolorose.