Bruciore intimo

Buonasera dottori, Ormai vivo costantemente con un bruciore intimo scatenato dopo i rapporti e che proprio non va via... mi brucia ogni volta che faccio pipì, ogni goccia è un bruciore assurdo... il bruciore continua anche dopo aver urinato, sento un bruciore come spilli, a volte mi prende anche un dolore sotto la pancia... ogni volta dopo i rapporti mi capita e penso che sia cistite chiamo il mio dottore e mi da monuril... ho fatto l’esame delle urine 2 settimane fa dopo l’ultimo rapporto con anche urino coltura, tutto negativo... il bruciore persiste da più di 15 giorni, non so più che fare... sento anche un odore forte e sgradevole delle urine... cosa potrebbe essere?

Cosa dovrei fare?

Ho letto su internet contrattura del pavimento pelvico o vulvodinia... grazie in anticipo per il consulto.
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 39,5k 1,2k 244
Oltre a eliminare il dubbio di una cistite , o infezione delle vie urinarie, è importante valutare la presenza di una VULVITE irritativa da contatto , per uso di indumenti colorati e sintetici, detergenti intimi molto profumati e aggressivi, uso costante di salva-slip, indumenti aderenti .
La vulvite potrebbe essere conseguenza di una vaginite mal curata o mal gestita.
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore come posso escludere la vulvodinia o contrattura del pavimento pelvico e invece avere certezza di vulvite?
[#3]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 39,5k 1,2k 244
Chi come me si dedica alla PATOLOGIA VULVARE , esegue uno "swab test" , una vulvoscopia,ect...
Ognuno ha un suo iter diagnostico.
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa