Utente
Buongiorno, sono una sig.
ra di 35 anni, chiedo cortesemente questo consulto perchè purtroppo causa Covid-19, ci è impossibile fare visite specialistiche al momento.
Premetto che sono ipotiroidea attualmente curata con Eutirox da 100 ogni gg, mai avuto però problemi mestruali, sempre puntuali.
Sintetizzo il mio problema, a seguito di problemi digestivi ho effettuato il 26/02 una gastroscopia, con la quale mi è stata diagnosticata una gastrite cronica, qualche polipetto, e rari microorganismi di Helicobacter.
Ho curato il tutto con antibiotico (10 gg) e pantoprazolo da 40gr al gg per 2 mesi.

Il problema poco simpatico che ho riscontrato questi ultimi due mesi è che qualche gg prima del ciclo mestruale ho una palpitazione molto fastidiosa, sino a notte, l'altro ieri sono riuscita ad addormentarmi solo alle 3.00, dolori cervicali che prima non avevo e spossatezza che può anche essere normale.
Mi spaventano di più le palpitazioni persistenti a centro petto, che purtroppo quindi non capisco se siano per effetto della gastrite o per l'arrivo del ciclo, e cosa posso eventualmente fare.

Ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se la tachicardia si è sempre manifestata in prossimità dei flussi mestruali , potrebbe risultare quasi nella norma e si potrebbe associare ad una sindrome premestruale .
Al contrario dovrebbe sottoporsi ad una visita cardiologica con elettrocardiogramma.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Buonasera, la ringrazio per la risposta. Precedentemente alla gastroscopia per escludere altro, ho fatto la visita con elettrocardiogramma e va tutto bene, per questo motivo ho chiesto ora nel suo "settore" poiché il disturbo che avevo e che effettivamente adesso si è molto alleggerito con la cura che sto facendo, in questi gg con l'approssimarsi del ciclo invece è molto molto peggiorato. Cosa si potrebbe fare quindi per attenuare la sindrome premestruale? Grazie.