Utente
Gentilissimi,

Sono una ragazza di 25 anni e circa sei mesi fa, per problemi di dismenorrea che mi rendevano la vita un inferno, sotto consiglio ginecologico ho iniziato ad assumere la pillola Sibilla.
Due mesi fa, improvvisamente e apparentemente immotivatamente, ho avuto un bruttissimo attacco di panico, a cui ha seguito un periodo di ansia generalizzata e derealizzazione.
Premetto che ho avuto altri episodi di panico e ansia in passato, ma sempre e comunque motivati e non pesanti come questa volta.
Al momento sono in cura con una psichiatra e sto meglio, ma vivo ancora uno stato paranoico, di paura costante, come se quell'attacco avesse costituito un trauma.
La psichiatra, come altri specialisti, hanno ipotizzato un'influenza della pillola alla base dell'intensità di questi episodi.
Quindi, vorrei avere anche un vostro parere a riguardo: è possibile che la Sibilla possa aver avuto tali effetti collaterali su di me?

[#1]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile signorina,
penso che la pillola estroprogestinica che assume non abbia alcuna influenza negativa sui suoi attacchi di panico, che dovrebbero, peraltro, beneficiare di adeguato supporto psicoterapeutico; penso piuttosto che privarla di un valido aiuto per i suoi dolori mestruali e per la sicurezza contraccettiva non la possa certamente aiutare a gestire tutta la disfunzione psicologica che la affligge.
Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna