Utente
Buongiorno!
Premetto che nel mese di febbraio ho avuto un episodio di candida curato con diflucan per 6 giorni e ovuli vaginali.

Sabato sera durante un rapporto ho avvertito fastidio, come se l'area non fosse ben lubrificata e ci siamo fermati.
Dal giorno dopo inizio ad avvertire bruciore e prurito, che martedì peggiora...avverto anche leggero formicolio e fastidio all'ingresso della vagina, tanto che credo di avere sempre il muscolo contratto... non ho perdite simil ricotta, ma perdite sul giallo e la prossima settimana (lunedì) dovrebbe arrivare il ciclo.
Martedì mi reco dal medico di famiglia che mi da Diflucan 150 da prendere per due giorni... all'inizio sembrava migliorare, ma oggi è quasi peggio di prima... attendo visita ginecologica, ma devo ancora prenotare e se lunedì arriva il ciclo probabilmente non potrò farla... come posso fare?
Cosa può essere?
Si tratta sempre di candida o altra infezione?


Grazie in anticipo!

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La diagnosi di vaginite da CANDIDA è sospettata ma non diagnosticata con tampone vaginale o esame batteriologico a fresco del secreto vaginale.
Quindi arrivare ad una terapia d'urto con fluconazolo (diflucan) mi sembra eccessivo.
Dalla descrizione dei sintomi mi orienterei verso una VULVITE irritativa che non ha alcun collegamento con la Candida Albicans, tutto ciò va confermato con un riscontro clinico
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la sua gentilissima risposta!
Eventualmente la terrò aggiornato!

[#3] dopo  
Utente
Salve,

volevo aggiornarla sulla situazione e richiedere ulteriormente un suo parere.

Ho fatto una visita ginecologica in cui è stato fatto un controllo con lo speculum e un'ecografia interna. Dopo aver presentato i miei sintomi il ginecologo ha ritenuto che si trattasse effettivamente di candida e mi ha dato una cura con fluconazolo (200 mg), 1 pillola da prendere ogni 3 giorni per 3 volte. Con questa cura i sintomi della candida sono spariti e non ho avuto più fastidio.
Dunque, dopo due settimane dall'ultima volta, io e il mio ragazzo abbiamo ripreso ad avere rapporti. Al primo rapporto ho avvertito però fastidio con la penetrazione, e all'ingresso della vagina si sono create come delle ferite, cosa che mi.era già accaduta dopo lunghi periodi di astinenza a causa della lontananza. La sera successiva abbiamo avuto un altro rapporto e ho avvertito ancora una volta fastidio durante la penetrazione, come se la zona non fosse ben lubrificata, e inizialmente anche dolore, sempre durante la penetrazione, nella zona delle labbra, vicino al clitoride....

Di cosa potrebbe realmente trattarsi?
Grazie mille!

[#4]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Oltre alla vaginite , bisogna curare anche la VULVITE conseguente , purtroppo la vulva (genitali esterni ) è spesso trascurata dai Colleghi , nei protocolli terapeutici
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI