Utente
Salve.

Qualche giorno fa ho avuto un rapporto sessuale dopo quasi un anno di inattività e, come l'ultima volta, ho sentito un po' di dolore.
In particolare all'atto della penetrazione, ma anche prima con la stimolazione manuale.
Questo non ha impedito il rapporto, nel senso che non è stato una sofferenza, ma neanche una cosa piacevole.
Non so se è rilevante, ma sento dolore anche durante esami come il pap test o il tampone, mi è sempre stato detto di "non stare troppo contratta".

Comunque a seguito di questo rapporto ho iniziato ad avvertire un po' di fastidio intimo, in termini di prurito e di bruciore.

Quali possono essere le cause di questa situazione?
Cosa dovrei fare?

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Probabilmente si tratta di una secchezza vulvo- vaginale , che quasi sempre porta ad una vulvite irritativa , legata a vari fattori come l'uso dei detersivi aggressivi per il lavaggio della biancheria intima, uso di indumenti intimi sintetici e colorati, detergenti intimi molto profumati con alto potere schiumogeno e con conservanti, cercare di utilizzare carta da toilette delicata, non colorata e non profumata.
Bisogna confermare questo indirizzo diagnostico e di conseguenza la terapia.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore, grazie mille per la risposta.
Non so se cambia, ma per precisione vorrei aggiungere che il prurito e il bruciore che avverto sono interni; esternamente non rilevo nulla.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Interno intende tra le piccole e grandi labbra , questa è comunque VULVA (genitali esterni) .
Altrimenti si dovrebbe intendere VAGINALE ( e quindi escludere una vaginite come Coli, trichomonas, gardnerella, candida)
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Sì esatto, il fastidio lo avverto proprio a livello vaginale.
Mi chiedevo dunque se potesse essere determinato dal rapporto sessuale e soprattutto dal fatto che io abbia avvertito dolore nell'atto della penetrazione.

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Come le ho scritto bisogna eliminare il dubbio di una vaginite
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Gentile dottore,
nel frattempo, con l'inizio del ciclo mestruale, il fastidio è diventato ben più importante. Ho iniziato ad avvertire un forte bruciore e prurito vaginale accompagnato da bruciore alla minzione.
Il ciclo è iniziato lunedì scorso (05/10); giovedì la ginecologa mi ha prescritto un'analisi delle urine, che non ha riportato nulla di significativo.
Venerdì mi ha visitato e ha notato da subito la presenza di un'infezione; ha detto "non è una candida conclamata, ma temo sia accompagnata anche da una presenza batterica". Mi ha fatto il tampone e mi ha prescritto gli ovuli MECLON per 6 giorni e una lavanda.

Oggi è arrivato il risultato del tampone:

Esame colturale praticato su:
agar Columbia CNA sangue di montone, agar Thayer-Martin, agar Chocolate, agar MacConkey, agar Mannitol salt,
agar Enterococcosel, agar Biggy.
Esame microscopico a fresco: negativo per Trichomonas vaginalis.
Esame batterioscopico: presenza di alcune cellule epiteliali, di alcuni leucociti.
Flora batterica rappresentata da alcuni Lattobacilli,
da alcuni cocchi Gram-positivi.
Nessuno sviluppo di S.agalactiae
Specie micetica identificata: nessuno sviluppo di miceti lievitiformi.

La dottoressa mi ha detto di continuare con gli ovuli, ma dopo averne messi 4 su 6 io non ho riscontrato nessun tipo di miglioramento, anzi sto abbastanza male.
Lei cosa ne pensa?

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sulla terapia non possiamo intervenire , perchè dovrei menzionare nomi commerciali
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI