Utente
Buongiorno, sono una ragazza di 29 anni ancora vergine.
Il problema principale è che questa mia condizione comporta non poter mai fare una visita ginecologica completa.
Ho anche ricevuto la chiamata per fare il pap test ma ho rifiutato solo perchè non so se effettivamente è una procedura che si può effettuare su una paziente virgo.
La mia domanda allora è la seguente: nonostante la mia condizione, posso chiedere una visita interna completa o una ecografia transvaginale (che tra l'altro dovrei fare anche per sospetta endometriosi) o il Pap test?
Non capisco se questi test non vengono effettuati su una paziente vergine per questioni mediche o di altro tipo?
A me non importa una possibile rottura dell'imene o dover provare un leggero dolore, vorrei solo fare dei controlli completi senza che questa condizione me lo impedisse.

Aspetto vostre delucidazioni.

Grazie

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sicuramente è possibile sottoporla ad un controllo ginecologico , con il rilascio da parte sua di un consenso informato per un aspetto medico-legale.
In questi casi si ricorre all'uso di uno speculum vaginale da "virgo" , per evitare notevoli fastidi .
In ogni caso va sempre valutata la resistenza dell'imene , che potrebbe essere abbastanza elastico , da non creare alcun problema.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI