Ciclo dopo aborto interno

Salve Purtroppo ho vissuto la terribile esperienza di un aborto interno all' ottava settimana di gravidanza.
Purtoppo durante la seconda ecografia ho scoperto che il cuore del piccolo non batteva piú.
  L' aborto é avvenuto senza raschiamento, ma con la somministrazione delle pasticche di cytotec.
Le perdite, cominciate il 28 febbraio,   sono state molto abbondanti per circa una settimana e il 13 marzo alla visita di controllo il ginecologo mi ha detto che era tutto pulito.
Sono passati poco piu di 40 giorni e venerdí ho cominciato ad avere delle piccole perdite di sangue perciò ho dedotto che mi si tornato il ciclo.
Le perdite però sono davvero molto scarse e ad intermittenza, tanto che basta un salvaslp.
Da venerdi insomma ho queste perdite che noto solo quando mi pulisco e vanno e vengono perchè magari le ho una volta poi magari per mezza giornata niente e poi tornano e via cosi da due o tre giorni.

Inoltre ho qualche dolore al basso ventre e alla schiena è normale?
   
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 39,9k 1,2k 246
Se dopo l'espulsione abortiva avvenuta con prostaglandine ( cytotec) non ci sono stati rapporti sessuali "non protetti " dal punto di vista contraccettivo , non deve assolutamente preoccuparsi , deve dare tempo al suo organismo di ristabilire un nuovo clima ormonale , come avviene dopo un parto (capoparto ) e per questo motivo il primo flusso mestruale post aborto viene definito "capo aborto "
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
In realtà io ho avuto rapporti completi non protetti, ma non so se ho ovulato in questo periodo.
[#3]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 39,9k 1,2k 246
Allora per sicurezza deve eseguire un test di gravidanza.
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio