Utente 128XXX
salve, ho 19 anni e soffro di malocclusione (credo) di 3°.
"scusate la mia terribile ignoranza"
la mandibola è spostata in avanti le prime file di denti sono simmetriche esteriormente non si denota chiaramente, ma circa dove c'è il canino destro riesco a masccella serrata a far passare la punta del mignolo.
ho una situazione dentaria impossibile con attacchi di dolori che sinflex tachidol e decine di oki non hanno alcun effetto.
Ho dolori alla testa per lo più la cervicale,all'orecchio sinistro(fischio in entrambi) alle spalle e tutta la colonna vertebrale.
raramente mi sento un dolore all'anche,più precisamente ai tendini che rendono per un po'difficoltoso camminare.
respiro,deglutisco,parlo male.
ovviamente non sempre e ne tutti in sieme ma rende la vita faticosa.
non sono mai stato da nessuna parte tranne che dal dentista che tuttora frequento.
ho una vaga idea di quello che devo fare.
se ho capito mi dovrei operare con un accorciamento e se è cosi non so se devo andare da un privato ho lo stato mi può aiutare.
se vi è possibile rispondere con consigli e chiarimenti ve ne sarei grato.
grazie

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Se fosse un mio paziente comincerei con cure gnatologiche (bite). Credo che tutto quello che viene fatto in bocca se non è presente dolore ha un risultato migliore. Nel frattempo potrebbe valutare una visita al centro che Le è più comodo. Probabilmente dovrà cominciare con ortodonzia e poi passare alla chirurgia. http://www.oralmax.it/index.php?option=com_content&task=view&id=87&Itemid=110
Credo comunque che un buon bite potrebbe fare assai nel Suo caso, lavorare in una bocca senza dolore è sempre molto meglio.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
cercherò di inizare ad aiutarla ma dovrò per forza di cose essere con il poco anche se chiaro, detto da lei
intanto deve essere inquadrata da un collega medico-chirurgo odontoiatra esperto in gnatologia per migliorarle la qualità di vita e farle sparire almeno parzialmente i disturbi
poi potrà anche essere valutata la situazione ocllusale dal punto di vista ortodontico in un quadro che necessiteròà di chirurgia ortognatodontica, chirurgia che può essere effettuata in convenzione con il servizio sanitario nazionale in un reparto di chirurgia maxillo-facciale
può anche nella sua zona intanto valutare la ricerca di un gnatologo esperto e se non ne è a conoscenza anche attraverso questo portale può farsi aiutare
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it