Utente 139XXX
Buonasera,
ho 31 anni e soffro di un problema di vertigini da circa un anno, più precisamente di vertigini soggettive perchè non vedo la stanza o gli oggetti intorno a me che ruotano, bensì avverto un forte senso di instabilità che aumenta proporzionalmente se, in tale condizione, mi sforzo di camminare, andando ad aggiungersi anche una sensazione di difficoltà di coordinazione degli arti inferiori. Gli esami fatti finora sono:

- vestibolare con la prova dell'acqua calda nelle orecchie: NEGATIVO
- risonanza magnetica encefalo con mezzo di contrasto: NEGATIVO
- analisi del sangue in seguito a donazione e analisi tiroide a parte: NEGATIVE
- lastra colonna vertebrale dalla quale è emersa una scoliosi, qui un'immagine per dettagli: http://yfrog.com/5clastraj

L'ortopedico da me consultato dubita ma non esclude che la scoliosi possa essere collegata ai miei sintomi, mi ha comunque consigliato ginnastica posturale.

Oltre a ciò posso solo aggiungere che ovviamente restando in posizione sdraiata il tutto di allevia di oltre il 90% se non totalmente, che ho spesso un dolore allo sterno se cerco di stare con la schiena in posizione più eretta oppure stirandomi e che a volte, l'assunzione di un integratore di magnesio, potassio ed l-carnitina, ha parzialmente giovato alla sintomatologia, pur non avendo rilevato dalle analisi una carenza di tali sostanze.

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
per quanto di ns competenza escludendo quindi quelle dell'otorino una valutazione gnatologica potrebbe essere opportuna per evidenziare o escludere la presenza di correlazioni occlusali che potrebbero influire negativamente se non determinando almeno alterando il normale funzionamento del sistema otovestibolare
cerchi, quindi a roma un medico chirurgo odontoiatra esperto in gantologia; io comunque rifarei una valutazione da altro otorino con esperianza diversa
mi spiace non poterle dire di più
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Per caso ha disturbi gastrointestinali? (es. stipsi, diarrea, reflusso, ecc)
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#3] dopo  
Utente 139XXX

Grazie innanzi tutto per le risposte, in merito a stipsi o diarrea mai avute. Il merito al reflusso non saprei perche' non conosco bene il sintomo ma generalmente non ho avuto mai problemi digestivi o relativi comunque a tale apparato. L'unica cosa che noto da un anno circa, a settimane alterne e' un bruciore alla lingua.

Posso aggiungere che a seguito di una visita oculistica effettuata stamane mi e' stato riscontrato un aumento dell'astigmatismo di circa 1 grado ad occhio (quindi 2,50 diottrie in totale al destro e 2,75 al sinistro)e l'oculista ha comunque precisato che non e' possibile correggere pienamente il mio difetto visivo a causa di un'asimmetria forte tra i 2 occhi in merito pero' alla miopia, assente a destra e invece presente per 3 diottrie a sinistra, cosa che gia' mi era stata accennata anche da precedenti visite.

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Le vertigini correlate a disturbi visivi sono frequenti. Possono essere causa di vertigini. Deve portare gli occhiali.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5] dopo  
Utente 139XXX

Porto gli occhiali da 10 anni e adesso faro' sostituire le lenti a seguito dell'aumento dell'astigmatismo riscontrato ieri.

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Ci faccia sapere come va dopo che si sarà abituata alle nuove lenti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#7] dopo  
Utente 139XXX

Gentili medici,
sono passati quasi 2 anni dall'apertura del consulto, ma ancora non ho risolto i miei problemi, vi aggiorno solo ora perche' tra una visita e l'altra e un periodo passato all'estero il tempo passa senza accorgersene.
Partiamo dalla vista: a seguito di alcuni esami mi hanno riscontrato un cheratocono lieve e nell'arco di un anno mi hanno fatto sostituire 2 volte le lenti, diminuendo la gradazione, ma cio' pur permettendomi di vedere abbastanza bene non ha aiutato direttamente ad alleviare i disturbi.
Parlando invece del discorso scoliosi ho approfondito le ricerche e mi hanno prescritto una risonanza lombare e sacrale (che eseguiro' il 13 ottobre) per sospetta ernia in quella zona, nel frattempo sto facendo punture di Tricortin.
Il disturbo in se' e' sempre lo stesso: dopo una notte di riposo mi alzo e non ho nulla, poi camminando o stando in piedi, al massimo dopo 1-2 ore iniziano ad affiorare i sintomi: disturbi di stabilita' e coordinazione con forte astenia specialmente ai polpacci, per spiegarlo in altre parole e' come se camminando il pavimento si alzasse e abbassasse velocemente, spesso solo su uno dei 2 piedi, e' stranissimo. Stando sdraiato i sintomi scompaiono in pochi minuti, ma prima che cio' accada sento una specie di formicolio sul rachide appena la appoggio, dura qualche minuto. E' molto strano ma invalidante. Se invece sto seduto 2-3 ore poi e' molto piu' difficile camminare. A meno che io non cammini per 4-5 ore i dolori alla schiena sono sopportabili, e' l'instabilita' il vero problema.
Grazie per la lettura. Aggiungo che ho effettuato dei test audiometrici piu' approfonditi ed e' emersa una iporeflessia DX con funzionamento del labirinto DX al 10% contro l'88 del SX, e leggendo il referto c'e' scritto "compensata".

[#8] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Un funzionamento del labirinto al 10% contro l'88% del controlaterale mi pare indichi un'asimmetria che forse andrebbe approfondita. Posti la Sua domanda nel forum di otorino facendo un link a questa discussione. La visita gnatologica mi pare alla luce di queste considerazioni meno importante, può comunque essere utile.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#9] dopo  
Utente 139XXX

[#10] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Vediamo cosa ne pensano loro.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum