Utente 213XXX
ho una sensazione di orecchie ovattate ormai da anni, e se ricordo bene è cominciato insieme al problema alla mandibola ATM, bruxismo... ora sto portando un bite la notte... ma non vedo miglioramenti... ho anche contratture soprattutto a collo, spalle e schiena e di tanto in tanto mi prende un forte mal di testa che va dal collo a mandibola, orecchio e occhio sinistri...quando succede sento i muscoli ancora più contratti, mal di testa, orecchie ancora più tappate ed è un insieme di cose insopportabile...l'ultima volta mi è durato un giorno intero...neanche la mattina dopo aver dormito mi è passato... le orecchie tappate mi danno una sensazione di testa fra le nuvole, quando mi prende il raffreddore è come se mi si tappassero le orecchie già tappate di loro e mi sento totalmente in come,una brutta sensazione,… però questa sensazione non riesco a capire se può essere dovuta solo a orecchie, mandibola, contratture,… oppure se può esserci un problema di tipo psicologico…infatti ho un senso di stanchezza, spossatezza continuo, di mancanza di concentrazione… da cosa dipende secondo lei? vorrei capire da che parte girarmi... se dipendesse tutto da orecchie, mandibola ecc allora forse dovrei recarmi dal fisioterapita consigliatomi dal dentista e spero di risolvere tutto così… se invece tutto partisse da un problema psicologico allora forse non avrebbe senso andare dal fisioterapista perché mi toglierebbe contratture che si riformerebbero dal momento che il problema psicologico continuerebbe a esserci…giusto? Quindi vorrei chiederle consiglio… quale può essere la strada giusta? Potrebbe partire anche tutto dalla postura? L’ortopedico mi ha sempre detto che a parte l iperlordosi la mia postura è perfetta, l’osteopata mi ha detto che sono asimmetrica, che ho il bacino leggermente ruotato… non ci capisco più niente… mi preme risolvere il problema delle orecchie e della stanchezza e mancanza di concentrazione perchp mi sta portando a isolamento, a non riuscire a studiare, ecc…ma non riesco a capire a cosa siano dovute queste cose e quale possa essere la terapia giusta… non sose questa stanchezza può essere una sensazione dovuta al rintontimento che mi portano le orecchie ovattate…vorrei se possibile evitare lo psichiatra… chiedo consiglio a lei… grazie!

spesso mi scrocchio il collo, perchè mi sembra a volte che questi movimenti mi aiutino a liberare il collo quando me lo sento bloccato e altre volte invece mi sembra che mi peggiori le contratture... è quindi una cosa positiva o negativa per il mio stato?

[#1] dopo  
Dr. Piero Silvestrini

20% attività
4% attualità
8% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Gentile signorina, lei ha certamente un grosso problema gnatologico che coinvolge anche il fattore "orecchie tappate". Che il suo bite non abbia sortito effetto non vuol dire che non centrino niente i denti.. potrebbe essere il bite non ad hoc per lei. Infatti non è "il bite" che la cura, ma la sua forma e la posizione che esso fa assumere alla sua mandibola a farlo. Cioè, in soldoni, alla posizione terapeutica cercata dal dentista. Se la posizione non è congrua... evidentemente il bite non potrà fare miracoli. lei ha anche problemi posturali e azzardo, sentendo quello che dice sia l'ortopedico che l'osteopata che la sua colonna non sia "in asse" infatti ha una iperlordosi non so se lombare o cervicale (ma spesso lo sono entrambe) e una rotazione del bacino. in più quello scricchiolio del collo non è altro che un riposizionamento di una vertebra cervicale che si mette storta ad opera di quanto lei ha. La terapia dovrebbe sempre partire dalla ricerca della causa e non semplicemente facendo fisioterapia (che durerà pochi gg) o un bite a caso. la terapia dovrebbe essere una ricerca di cosa mette storto il suo corpo (perdoni i termini poco scientifici, lo faccio per essere più comprensibile) come deglutizione, lingua, occhi, denti, gamba corta e di conseguenza che cosa sia meglio utilizzare per lei. Le consiglio di contattare uno gnatologo, possibilmente anche posturologo per investigare in modo più globale e formulare diagnosi e terapia. Eventualmente si faccia consigliare dal suo dentista curante.
resto a sua disposizione per ulteriori chiarimenti
Dr. Piero Silvestrini Biavati
Dr. Piero Silvestrini Biavati
Gnatologo, Posturologo, Genova

[#2] dopo  
Utente 213XXX

al momento sono in cura da uno gnatologo... ha notato che quando cammino non muovo le braccia avanti e indietro, avevo il frenulo linguale corto e l'ha tagliato, quando deglutisco punto la lingua sui denti invece mi ha detto di puntarla sul palato, cosa che non riesco a fare perchè lo sforzo mi fa venire poi dolori alla gola... sono ipermetrope all'occhio destro, porto gli occhiali da tempo, ma anche questo è un problema fastidioso perchè a me sembra di guardare con un solo occhio, mi sembra di non usare l'occhio destro...ce l'ho tutte quindi non so più cosa fare... l'unica che mi era venuta in mente era, se partisse tutto (tensione muscolare,orecchie ovattate, mal di testa,..) dal bruxismo è possibile eliminarlo in qualche modo?per esempio esiste qualche farmaco che aiuta a rilassare i muscoli la notte in modo che non continuo a stringere?


poi se posso le chiedo un suo parere... dal momento che mi preme soprattutto risolvere il problema "orecchie" e un problema di stanchezza, mancanza di concentrazione, spossatezza che ho costantemente...mi chiedevo se non fosse possibile che l'ovattamento alle orecchie mi porta anche i sintomi di stanchezza?

[#3] dopo  
Dr. Piero Silvestrini

20% attività
4% attualità
8% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Ho visto ora che è di Genova... spero che non sia una mia paziente! eh eh eh.
Allora, le orecchie tappate POSSONO essere una conseguenza di una posizione della mandibola errata, come anche i dolori cervicali e i torcicolli. La spossatezza potrebbe dipendere da altri fattori: cattiva qualità del riposo, stress, depressione ecc.
Il torcicollo può benissimo arrivare dal problema oculare... visto che lo avevo ipotizzato!?
Il digrignamento, se è quello di cui è affetta, molto difficilmente porta problemi cervicali, anzi, di norma, questi pazienti sono asintomatici.
Un farmaco utile ma non risolutivo è il SIRDALUD 4 mg da prendere prima di coricarsi: un leggero sedativo con importante componente miorilassante. Provare per un massimo di 15 gg.
Il bruxismo è eliminabile in molti casi ma non in tutti. per prima cosa è necessaria una analisi muscolare del suo problema e la relaizzazione di un particolare bite che permetta la limitazione del bruxismo e annulli la componente di serramento.
la lingua punta sui denti perchè c'è un motivo che la obbliga ad andare li. può tagliare tutti i frenuli che vuole che, se non fa rieducazione della lingua con gli esercizi, se non toglie le cause primarie della lingua "bassa" difficilmente otterrà un risultato.
le cause possono essere tante e sono da valutare de visu. Non è possibile una diagnosi ne una terapia via mail...
Con questo non la sto spronando a cambiar gnatologo, per carità, la sto spronando ad andare da lui per vedere cosa di diverso si possa fare per risolvere il suo problema, visto che le problematiche sono pressochè invariate.
Si ricordi che nessuno è infallibile, che di ciambelle senza buco ne riecono a tutti ma sopratutto che NON tutto viene dai denti... altrimenti esisterebbero solo i dentisti gnatologi!!! e non esisterebbero gli gnatologi posturologi...

Dr. Piero Silvestrini Biavati
Gnatologo, Posturologo, Genova

[#4] dopo  
Utente 213XXX

no, non si preoccupi, non sono sua paziente!ahah Ma quando dice che "La spossatezza potrebbe dipendere da altri fattori: cattiva qualità del riposo, stress, depressione ecc.", il bruxismo non porta anche quello cattiva qualità del riposo o non c'entra proprio? E poi mi scusi "asintomatici" in che senso? tenendo continuamente stretti i denti, ciò non porta contratture e quindi dolori? e poi mi scusi ancora, il Sirdalud lo posso prendere senza problemi o c'è bisogno di farselo prescrivere? pensa che possa essere utile nel mio caso, perchè io da un lato ho bisogno di rilassarmi, sono contratta ecc ma dall'altro sono anche sempre molto stanca, e questo farmaco ho letto che può portare sonnolenza, andrà bene comunque per me?
Per quanto riguarda la lingua il dentista mi aveva detto di ricordarmi più volte al giorno di deglutire tenendo la lingua puntata sul palato, ma io ho molta difficoltà in questo, mi sento irrigidire i muscoli di collo, gola, non so come dire...
e per quanto riguarda il dentista dove vado è uno gnatologo, e mi ha consigliato un fisioterapista...il problema è che non so quanto serva... cioè secondolei se io sono ho i muscoli contratti e tutti i problemi che le dicevo prima, un fisioterapista può risolvermeli? perchè se io continuo a digrignare ecc comunque poi si ricontraggono, o sbaglio?

mi perdoni tutte queste domande!

[#5] dopo  
Dr. Piero Silvestrini

20% attività
4% attualità
8% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Quante domande! eh eh eh non si preoccupi.
Il bruxismo (che è un movimento parossistico dei denti) non da problemi di spossatezza ne di dolori cervicali, Il serramento invece si, specie dolori cerviclai. La cattiva qualità del sonno può essere portata da tanti fattori: i problemi cervicali che non la fanno dormire bene, apnee notturne che le creano continui microrisvegli, ed altre cose ancora.
Il sirdalud deve essere prescritto da un medico ma è un leggero tranquillante con componente miorilassante elevata e azione di sonnifero. Quindi da un lato le riduce l'ansia che potrebbe essere una concausa del dormire male, dal'altro fa da miorilassante migliorando 8forse9 il problema cervicale e riducendo il serramento, e in terza battuta la "costringe" ad un sonno più profondo. Io non sono un fautore dei farmaci ma lo stato che lei mi descrive è molto borderline verso uno stato depressivo e le consiglio vivamente di provarlo.
Il fatto della lingua sta a significare che il suo schema deglutitorio è incompatibile con la lingua sul palato. Il motivo, non avendola visitata non lo so, ma di norma cambiando schema occlusale immediatamente si posiziona la lingua in modo corretto, come se la lingua fosse obbligata a stare in posizione sbagliata dal tipo di combaciamento dentale presente. la fisioterapia può essere utile ma non è dirimente, le toglie l'effeto e non la causa e dopo poco il suo problema cervicale tornerà. Come a tante altre centinaia di pazienti che vanno a fare fisioterapia... dura un po poi ci devono tornare. Perchè questa problematica (la contrattura muscolare) è sempre figlia di una causa, in qualunque distretto corporeo, non trovare la causa equivale ad avere una terapia di breve durata.
Dr. Piero Silvestrini Biavati
Gnatologo, Posturologo, Genova

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Nelle linee guida del Ministero si consiglia (in caso di disordine temporomandibolare) di usare diversi farmaci. Personalmente uso dei gabaergici (i neurologi prescrivono il gabapentin) quando il bruxismo è prevalente (serramento o digrignamento) nel quadro clinico. Come effetto "secondario" si migliora il sonno e si rilassa la muscolatura. Uso antiinfiammatori quando l'articolazione temporomandibolare è colpita da artrosi e ritengo prevalente curare questo aspetto. Se fosse colpita da artrite il farmaco sarebbe ancora diverso. Per questo le linee guida del sito e di internet sconsigliano la prescrizione online. Il bruxismo è associato, non sempre ma in percentuale maggiore, a molti altri fastidi e problemi https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/699-bruxismo-riconoscerlo-affrontarlo.html.
Volendo approfondire si può cercare https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=bruxism%20AND%20cervical%20pain gli spunti non mancheranno
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#7] dopo  
Utente 213XXX

mi sono un po' informata sul Sirdalud...ho un po' paura a prenderlo così, perchè ho letto delle controindicazioni... problemi di fegato, ecc...ma ora proverò comunque a farmelo prescrivere dal medico! volevo chiedere ho visto qui su Internet che si parla di fibromialgia per sintomi quali i miei... l'unica cosa che non capisco e che sembra alla base della fibromialgia è il DOLORE...di che tipo di dolore si parla? dolori dovuto a contratture dei muscoli come i miei?o altro genere? e da chi va diagnosticata e curata? da che tipo di specialista? può trattarsi di questo, visti i miei sintomi?grazie!

[#8] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Mi permetto di segnalarle questo innovativo approccio al problema terapeutico del bruxismo:

https://www.medicitalia.it/sergioformentelli/news/891/Bruxismo-una-innovativa-proposta-diagnostica-e-terapeutica

Altre informazioni più approfondite sul mio sito.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#9] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006

La fibromialgia è una malattia in parte oscura, presente anche in soggetti giovani, ma che cresce esponenzialmente in soggetti (prevalentemente donne dai 40 anni in su). L'unica cosa certa è che ci sono bassi livelli di serotonina. Credo che Lei non l'abbia. Comunque legga http://www.bresciareumatologia.it/Fibromialgia2.html
Si tratta di una malattia sulla quale ancora molto c'è da indagare.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#10] dopo  
Utente 213XXX

ho comiciato da una settimana circa ad assumere 3 poi4 e ora 5 gocce di Rivotril la sera prima di andare a dormire...ma finora nessun miglioramento...è normale?può essere giusto come farmaco?

[#11] dopo  
Dr. Piero Silvestrini

20% attività
4% attualità
8% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Rivotril? Qulacuno qui le ha consigliato il Rivotril?
Io non sono un neurologo e me ne guardo bene dal commentare, ma.. il Rivotril ha come prima indicazione antiepilettico e non mi sembra il suo caso
Sirdalud ha come prima indicazione miorilassante e mi sembra il suo caso
comunque per queste cose è meglio consultare un neurologo
e una settimana francamente mi sembra un po poco per vedere un miglioramento significativo
Dr. Piero Silvestrini Biavati
Gnatologo, Posturologo, Genova

[#12] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
il rivotril e' una benzodiazepina.
Gentile paziente,
La sua riflessione circa un consulto psicologico puo' essere condivisibile: alla sua eta' lo studio, i primi innamoramenti, i primi conflitti familiari o sociali possono avere una enorme influenza su queste problematiche da lei lamentate, diciamo pure primarie.
E' poi comunque importante avere una attivita' fisica di base giornaliera: fare aumentare il tono muscolare bilaterale,e quindi meno dolore, migliora l'umore e fa aumentare la durata e qualita' del sonno.
La sua non e' una malattia ma una condizione che opportunamente adiuvata da figure professionali ispirate possono aiutarla in un percorso di guarigione che solo lei puo' percorrere(..da sola).
Cordiali saluti
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#13] dopo  
Utente 213XXX

no,nessuno qui me l'ha consigliato...però ho chiesto ad alcuni medici qui dalle mie parti e mi han detto di non conoscere il Sirdalud...mi hanno poi consigliato il Rivotril o il Librium,e allora ho provato col Rivotril...però non so non riesco a capire nulla adesso...io vorrei semplicemente riuscire a dormire bene e a rilassarmi muscolarmente e mentalmente,solo che mi vengono consigliati medicinali diversi e alla fine mi sono buttata su quello che in 2 o 3 hanno considerato efficace...comunque capisco che una settimana possa essere poco,provo ad aspettare un'altra settimana intanto...

[#14] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Il sito non consente ne di prescrivere farmaci ne consigliarli essendo una prerogativa della visita medica, debbo peraltro segnalarle che i farmaci vengono prescritti anche per dosaggio che, se inadeguato, anche se corretto come indicazione il farmaco, risultera' inefficace o efficace dopo qualche tempo.
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#15] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17030096 è una rivista importante. Il titolo è all'incirca "Azione analgesica del gabapentin sul dolore cronico nei muscoli masticatori: uno studio randomizzato controllato." Il rivotril ha un meccanismo gabaergico simile e quindi se si cerca una cura che rilassi il muscolo un miorilassante è indicato. Se si cerca una cura che faccia dormire e "controlli" il nucleo motore trigeminale (quello da cui partono le "scariche" del bruxismo) un gabaergico è di sicuro migliore. Prescrivere farmaci online non si può, dire perché nel suo caso hanno prescritto uno invece dell'altro vuol dire parlare dei meccanismi d'azione ed è cosa diversa. Probabilmente però a lei serve un bite diverso https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/news/821/Tanti-tipi-di-bite-ai-denti-come-sceglierlo. L'idea che mi sono fatto è che funzioni per stretching muscolare.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#16] dopo  
Dr. Piero Silvestrini

20% attività
4% attualità
8% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Cara signora, credo che la autoterapia a tentoni, non sia la via giusta, ne lei possa essere in grado di decidere che terapia seguire. Il consiglio è sempre lo stesso:
si affidi a un professionista esperto del quale ABBIA FIDUCIA. In caso contrario ben difficilmente potrà seguirlo nella terapia e/o nei tentativi mirati di ridurre il suo problema.
A volte la fiducia è una questione di "pelle".. ma comunque è sempre necessaria una stretta collaborazione medico-paziente
Dr. Piero Silvestrini Biavati
Gnatologo, Posturologo, Genova