Utente 219XXX
Salve, scrivo qui perché da circa 7h ho rilevato una fastidiosa correlazione tra dolore alla parte sinistra della testa e la masticazione/movimento della mandibola/deglutimento.
Da cosa potrebbe dipendere? Quali esami conviene eventualmente effettuare?
Scrivo solo adesso perché inizialmente non vi ho dato troppo peso pensando che fosse un episodio emicranico, ma col passare del tempo ho constato che (probabilmente) non si tratta di emicrania
Saluti
p.s. Sono in cura presso un neurologo

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, il suo problema perdura da anni , e si è già più volte rivolta a questo sito, ottenendo vari consigli.
Alcune caratteristiche del suo problema la portano ad ipotizzare un ruolo della bocca
Mi chiedo se i vari Curanti che si sono succeduti, abbiano provveduto ad escludere l’ipotesi che la sua cefalea sia potenzialmente legata ad una cattiva masticazione e ad un problema che riguarda l’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM)
Specie se una Cefalea non risponde alla terapia specifica disposta dagli specialisti, sarebbe bene prendere in considerazione questa ipotesi, quantomeno per escludere questa possibile componente patogenetica. Infatti, sia in funzioni normali (deglutizione, masticazione) che patologiche (digrignamento, serramento) la mandibola, trascinata dai muscoli elevatori, ha la tendenza ad avvicinarsi alla mascella facendo perno sul condilo e fermandosi solo quando le arcate dentarie antagoniste entrano in contatto fra loro. Ma se questo contatto avviene per qualunque ragione (scheletrica, dentale, iatrogena, ecc.) in una posizione scorretta (morso profondo, deviato, retruso) ecco che, per un periodo di ore/giorno incredibilmente alto, indipendentemente dalla volontà o dallo stato di sonno o veglia, i muscoli masticatori risultano contratti, e predispongono all'insorgenza della cefalea.
Inoltre, qualunque postura scorretta della mandibola dovuta alla malocclusione dentaria induce necessariamente atteggiamenti compensatori a livello della colonna cervicale: di qui un’altra possibilità di influire sulla patogenesi della cefalea, che per questo viene chiamata “cervicogenica".
Pertanto le consiglio ci chiedere un consulto anche ad un dentista-gnatologo esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM).
.
Le suggerirei anche di dare un'occhiata agli articoli qui linkati.
Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 219XXX

Salve, la ringrazio per la sua risposta esauriente.
Per quanto riguarda l'ultima terapia sembra che stia andando meglio rispetto alle terapie precedenti, però non posso dare un reale giudizio su una terapia che ho intrapreso da soltanto due mesi.
Ad ogni modo, come posso rintracciare un esperto di ATM? Devo chiedere direttamente al mio dentista curante?
Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Se il suo dentista non si occupa abitualmente del problema, lka saprà di certo consigliare al meglio. Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com