Utente 334XXX
Da circa 2 anni soffro di un dolore all'arcata superiore destra. Dopo aver devitalizzato tutti i denti, effettuo una RMN con conseguente referto: condili mandibolari presentano discrete irregolarita' artrosiche nel loro versante antero-superiore piu' evidenti per il S. Disco a dx lussato parzialmente anteriormente e medialmente mentre al S e' lussato anteriormente e lateralmente in grado marcato.Nell'apertura della bocca il condilo di DX recupera il disco corrispondente l'eminenza articolare mentre a SX il condilo impatta contro l'eminenza articolare dislocando anteriormente la struttura discale.Conclusion:
Lock articolare SX
Sublussazione discale DX
Piccola cisti seno mascellare S.
Questo referto puo' spiegare il mio continio dolore a tutta l'arcata superiore dx? A detta di due dentisti i denti sono a posto.
Porto il bite da un anno ma senza miglioramenti, il dolore e' costante.
Grazie per la cortese attenzione a chi mi potra' aiutare

[#1] dopo  
Dr. Filippo Martone

28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
MINERBIO (BO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
mi sento di consigliare un'approfondito esame neurologico. Se questo risultasse negativo (ivi compresi gli esami strumentali del caso), allora potrebbe essere necessario esame ORL e gnatologico.
In ogni caso la neuropatia essenziale andrebbe prima esclusa con sicurezza.

Cordialità.
Dr. Filippo Martone
Titolare
BONONIA GLOBAL FACE CENTER
Bologna - Minerbio

[#2] dopo  
Utente 334XXX

Grazie per il riscontro. Dopo visita neurologica e' stata esclusa qualsiasi patologia a carico del trigemino. E' stata fatta anche la visita presso uno gnatologo che mi ha solo prescritto massaggi al collo da un fisiatra ma senza alcun beneficio. Puo' essere la cisti del mascellare dx la causa dei problemi? Oppure l'artrosi dei condili? Da quel che si evince dalla RMN il problema e' piu' accentuato al lato sx, mentre il dolore e' da me percepito a dx.
Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Gentile paziente, la descrizione della risonanza non lascia spazio a grossi dubbi diagnostici.
Irregolarità artrosiche, il condilo che impatta nell'eminenza, sublussazione dei menischi articolari...
C'è di che sospettare fortemente una Disfunzione Cranio-Mandibolare.
La cisti mascellare andrebbe valutata clinicamente, potrebbe essere significativa come no.
Il fatto che il problema articolare sia prevalentemente a sinistra mentre il dolore è dall'altro lato, è una cosa estremamente comune.
Per dare un esempio comprensibile, una persona zoppa ha il problema dal lato più corto, ma molto spesso il dolore è nella gamba sana, sovraccaricata.
Qualcosa di analogo succede nell'articolazione temporo-mandibolare.

Inutile l'otorino, almeno in prima istanza.
Consulti uno gnatologo DI PROVATE CAPACITA'.
I bite sono diversissimi fra loro.
Immagini un'automobile: la sua non funziona.
La risposta evidente è di cambiare l'automobile.
Concludere che le automobili non funzionano è un arbitrio.

Può trovare un elenco (parziale) di gnatologi nella sua zona fra i soci dell'Associazione Italiana Gnatologia www.aignatologia.it
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#4] dopo  
Dr. Filippo Martone

28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
MINERBIO (BO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
La complessità del suo problema meriterebbe un team multidisciplinare. Lavorare sulle singole componenti significa spesso perdere la visione d'insieme. Esistono centri universitari che ospitano team multidisciplinari a cui può far riferimento, rimanendo nel sistema sanitario.
Dr. Filippo Martone
Titolare
BONONIA GLOBAL FACE CENTER
Bologna - Minerbio

[#5] dopo  
Utente 334XXX

Gent.Dott. Martone,
Gent.Dott. Formentelli,

grazie per il Vs. riscontro. Puo' essere utile una valutazione dal posturolo o osteopata nel mio caso? Come si risolvono le disfunzioni cranio mandibolare al fine di porre fine al dolore?
Grazi per la cortese attenzione.

[#6] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Potrebbero essere utili.
Ma tutto è subordianto al parere dello specialista gnatologo che lei consulterà.
E' lui nel suo caso, la "mente" centrale che coordinerà gli altri specialisti, se lo riterrà idoneo al suo caso.

I trattamento gnatologici possono essere diversissimi per tipo, e anche per abitudini personali e per background culturale dello specialista.
In genere iniziano con un bite (IN GENERE, non sempre!), che possono essere diversissimi fra loro: con rialzo anteriore, rialzo posteriore, rialzo compensatorio asimmetrico, di rilassamento, di svincolo, con guida anteriore, con controllo mediante eletromiografia, ortottici e altri tipi ancora.
Ognuno è costruito secondo delle specifiche assolutamente variabili da caso a caso.

Se un bite "non funziona", ovvero non fa cessare la sintomatologia, probabilmente o la diagnosi è errata, o l'esecuzione del bite è errata.

Un bite DEVE attenuare (e dico almeno attenuare) la sintomatologia!!!!!

Non capisco comunque perchè sono stati devitalizzati tutti i denti.


www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#7] dopo  
Utente 334XXX

Gentile Dott.Formentelli,

grazie per il Suo riscontro. I denti dell'arcata superiore dx, sede del mio dolore, sono stati devitalizzati prima di aver effettuato RMN della quale Le ho proposto l'esito.
In pratica si pensava che l'origine del dolore partisse dai denti.
Le diro' inoltre che diversi chirurghi maxillo facciale hanno visto l'esito della RMN e nessuno di loro ha dato peso a tale esito comunicandomi che non possono essere questi le cause del mio dolore che puo' abche essere riferito, cioe' il problema parte da altre sedi.
Ho appreso su internet che esistono anche delle iniezioni a livello dei condili per lenire il dolore, Lei che ne pensa?
Grazie mille per il cortese riscontro.

[#8] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Le ho già scritto il mio pensiero.
Non ho però capito ancora perchè sono stati devitalizzati i denti.

Perchè c'era carie?
Pulpite?
Ascesso?
Per fini protesici?

Perchè "sembravano l'origine del dolore" non è un motivo valido.
Deve essercene un altro.

I chirurghi maxillo-facciali non hanno dato peso probabilmente per scarsa competenza specifica in gnatologia.

Come se cercasse di far valutare a me una radiografia del ginocchio.
Non saprei da che parte girarla.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#9] dopo  
Utente 334XXX

Gentile Dott.Formentelli,

grazie per il riscontro. Il mio dentista mi ha prescritto un esame con il kinesiografo per valutare il movimento della bocca. Lei ritiene utile questo esame nella mia situazione?
Grazie

[#10] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Non è un esame che fa parte del mio background formativo.
Personalmente, uso altre valutazioni strumentali.
E' un esame che comunque parecchi specialisti richiedono in questi casi, anche ripetutamente per valutare l'esito delle terapie.

Non è determinante il tipo di esame, ma il cervello che ci sta dietro per integrare i dati.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#11] dopo  
Dr. Filippo Martone

28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
MINERBIO (BO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
In altre parole, stanti gli esami che lei ha, che sono piuttosto espiliciti e ben integrabili tra loro, una valido ed approfondito esame obiettivo (visita specifica) si ritiene sufficiente. Sono stati proposti una gran quantità di esami diversi, ma non hanno mostrato la sensibilità e la specificità necessarie per il gruppo di patologie delle quali la sua (in ipotesi) è parte.
Tuttavia alcuni clinici sviluppano loro proprie routine di lavoro, e addivengono con esse al successo. Non sono in grado di dirle se questo quindi sia il suo caso.
Dr. Filippo Martone
Titolare
BONONIA GLOBAL FACE CENTER
Bologna - Minerbio