Utente 383XXX
salve,ho 29anni ed ho una malloclusione.Precisamente il condilo mandibolare sx durante l'apertura esce fuori per poi essere riacchiappato dal menisco.La mandibola quindi non ha un'apertura lineare ma con un cambio di direnzione evidente dovuto proprio a questo motivo. All'età di circa 11anni subito un forte trauma cadendo da un muretto direttamente con labbra a mento al suolo e con tutto il peso del corpo che ha gravato sul collo. "Ho davvero visto le stelle". Dopo l'impatto mi hanno solo messo del ghiaccio sulle labbra e la cosa "è passata". Da lì a poco ho iniziato ad avere i miei primi mal di testa. Ricordo che piangevo dal dolore. Ogni tanto capitavano questi eventi e crescendo ho posto il problema al mio medico curante che dopo delle semplici radiografie alla testa mi disse che non avevo nulla. Finalmente però a 19 anni ho avuto il mio primo contatto con un medico che mi disse che il mio mal di testa era dovuto "ai denti"..mille viste, mille anilisi e quindi PRIMO BYTE. Ma Nessun miglioramento.
Sono sportiva e faccio molto sport. A causa di un'infiammazione al ginocchio dx, un fisiatra mi visita mi dice con certezza che il mio problema era una malloclusione che mi creava problemi di postura e quindi il ginocchio era sollecitato in maniera sbagliata.
Mi indirizzano dal secondo dentista che mi prepara il mio SECONDO BYTE.
Ma ancora niente.
Alla fine mi ritrovo da un terzo dottore che mi assegna il mio TERZO BYTE (quello attuale)..
con questo mi si è ridotto il mal di testa ma NON HO RISOLTO AFFATTO IL PROBLEMA.
Tuttora ho:
- il collo sempre rigido (soprattutto al lato sx) fino ad arrivare a giorni in cui non posso muoverlo dal dolore;
-continui mal di testa(pulsazioni alle tempie ed anche tra il collo e la testa);
-acufene(vibrazioni);
-indolenzimento della muscolatura della mandibola (ieri ero dal dentista per la cura di una semplice carie e facevo fatica a tenere per più di qualche minuto la bocca aperta);
-ogni tanto sento uno scrocchio nella mandibola;
-la muscolarura della mandibola è robusta come lo è quella del collo;
-pare che questa malloclusione mi blocchi tutto il lato sx del corpo.Ho una spalla un pò più alta dell'altra e perfino il diaframma schiacciato;
-non ho la curva cervicale e neanche quella della schiena;
-in più ho una bella miopia (sono l'unica della famiglia ad avere problemi di vista).lo dico perchè leggendo sul web ho letto che può essere una delle conseguenze.
In sintesi ormai le mie giornate sono molto condizionate da tutto ciò perchè fatico a trovare la concentrazione.
Convivo con un mal di testa giornaliero ed un dolore fastidioso al collo.
Cosa mi consigliate di fare?
La speranza di trovare una soluzione però non l'ho persa.Anche se ho perso un pò la fiducia nei medici con tutta sincerità. Sono un pò restia ad un altro byte+apparecchio fisso che mi è stato proposto recentemente. Sarebbe il quarto e putroppo non ho la possibilità di continuare a "provare".
Sicura di un vostro aiuto,vi ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, la prescrizione di un bite, in un caso come il suo era corretta, e infatti, almeno al terzo tentativo, ha riferito dei miglioramenti.
Se il caso presenta le indicazioni e se la conformazione del bite é adatta, gli effetti sono solitamente rapidi, a meno di grandi presenze di aspetti aggravanti, che spesso sono l'esito del lungo perdurare del problema.
I sintomi da lei segnalati (cefalea, dolori cervicali) possono essere riferibili ad una malocclusione con disfunzione dell'ATM; peraltro l'insuccesso terapeutico con il bite dovrebbe eliminare questa ipotesi: se dopo alcuni mesi di bite, portato 24 ore al giorno pasti esclusi, non si arriva ad un risultato, delle due l'una: o i suoi problemi non dipendono dall'occlusione e dall'ATM, oppure ( e mi lasci questo dubbio) il bite potrebbe essere migliorabile.
In pratica rimane il dubbio che , sulla strada correttamente individuata (ruolo della bocca) c'è ancora margine di miglioramento
Ovviamente quanto sopra ha valore del tutto relativo, non potendosi avere via rete gli indispensabili riscontri di una visita diretta: è importante che il dentista al quale si rivolge sia esperto in problemi dell'ATM: non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità, che prende il nome di “Gnatologia” (scienza dell’Occlusione).
Trova qualche notizia in più sullo "scrocchio nella mandibola" aprendo questo link:
http://www.studiober.com/patologie/patologia-dellatm-gnatologia-classica/
N.B.: dopo aver aperto il link, si deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

Veda anche se si riconosce negli articoli linkati qui sotto.
Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com