Utente 401XXX
Salve, da un paio di anni che soffro di pseudovertigini accompagnate ultimamente da ansia e stato confusionale. In questi anni ho fatto una TAC cerebrale, una risonanza, una visita dall'otorino tutto con esito negativo. Quest'ultimo mi ha consigliato di fare una visita gnatologica posturale.
Da una visita generica, la gnatologa mi ha detto che pare che io abbia malocclusione mandiolare, scoliosi e rotazione del bacino e che tutto ciò potrebbe provocare questi sintomi. Mi ha dunque prescritto un esame posturale completo e una RX stratigrafica ATM, bilaterale, a riposo a bocca a aperta e in massima apertura. A Palermo pochi centri fanno questo tipo di radiografia per via delle eccessive dosi a cui si è sottoposti.
Comunque dall'esame posturale è emerso qualche problema, ma non ho potuto completare gli esami e la visita perchè la mia dottoressa ha avuto un incidente e io sono dovuto tornare a Torino (dove studio).
A Torino mi sono rivolto alla clinica cosmer. Qui mi ha visitato uno gnatologo il quale mi ha fatto una panoramica e mi ha confermato la malocclusione. Lui mi ha detto che dovrei o portare l'apparecchio oppure potrei eseguire un molaggio selettivo. In entrambi i casi dovrei portare successivamente una placca di svincolo (bite). Adesso mercoledì ho un'ulteriore visita in questa clinica con l'ortodentista.
Vi scrivo tutto ciò perchè sono parecchio confuso.
Malocclusione, scoliosi e rotazione del bacino possono causare pseudovertigini che sfociano in qualcosa simile ad un attacco di panico? In effetti avverto pressioni all'altezza delle cervicali e dolori alla schiena.
Perchè a Palermo la gnatologa mi ha detto che è necessaria una stratigrafica e qui invece mi hanno fatto solo una panoramica? La panoramica basta per la diagnosi? Vorrei evitare di sottopormi a tutte queste radiazioni.
Sapete in caso consigliarmi un bravo gnatologo (magari anche posturologo) a Torino?

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, poiché il suo disturbo permane nonostante le indagini e le cure del caso , effettivamente é possibile che la causa delle sue vertigini possa risiedere in una disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) . Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici, o non se ne trova la soluzione , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione.

Può trovare qualche notizia in più sui rapporti fra Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) e orecchio aprendo questo link:

http://www.studiober.com/patologie/patologia-dellorecchio/
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

Questo argomento prevede in prima battuta, un approccio essenzialmente clinico (occhi e mani dell’operatore) , e anche le scelte terapeutiche sono in gran parte individuali: ogni gnatologo, oltre a tener conto ovviamente del caso che tratta, segue le indicazioni della propria scuola e della propria esperienza.
Per quanto riguarda le RX richieste, approfondimenti diagnostici possono essere disposti dal curante , se il caso lo richiede: personalmente lo faccio molto raramente in casi molto gravi, e ritengo , se mai, la Risonanza magnetica l'esame di approfondimento più indicato.
Personalmente sono un po' perplesso sul piano di trattamento proposto che prevede l'impiego di un bite DOPO trattamenti irreversibili (ortodonzia e molaggio selettivo): personalmente sconsiglio di attuare un trattamento di tipo irreversibile senza aver preliminarmente acquisito un buon risultato con un approccio reversibile, vale a dire con l’applicazione di una dispositivo di riposizionamento mandibolare rimovibile (quello che viene comunemente, ma spesso impropriamente , chiamato “bite”).
La cosa importante é comunque che il dentista-gnatologo sia veramente esperto in problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM), e soprattutto nei rapporti fra ATM ed orecchio: non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità.

Dia anche un'occhiata agli articoli che si aprono con questi link.
Cordiali saluti ed auguri.


https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
http://www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."


Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Le regole del sito impediscono di fare nomi ma ce n'è uno dalle sue parti https://www.medicitalia.it/specialisti/gnatologia-clinica.
La malocclusione può dare vertigini (o pseudovertigini)? Legga https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1466-vertigini-dise-equilibrio-postura-malocclusione-dentale.html e troverà diverse risposte.
La stratigrafia non da fondamentalmente più informazioni di una visita ben fatta http://www.danieletonlorenzi.it/?s=blocco+click&x=0&y=0 (quando legge "stai per uscire dal sito medicitalia" clicchi su "continua ed apri il sito"). La panoramica può dare informazioni sulle simmetrie della parte della mandibola che va nell'articolazione (condilo mandibolare). "Limare i denti" provi a leggere il paragrafo della "Dimensione verticale" su https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html e se questa fosse la Sua situazione dovrebbe aumentare l'altezza dei denti posteriori e non limare. Io sentirei un secondo parere magari cercando lo gnatologo di medicitalia di Torino
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#3] dopo  
Utente 401XXX

Gentili Dottori, vorrei chiedervi in particolare se una disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare possa causare delle vertigini perenni. Ho la sensazione di perdere l'equilibrio (sopratutto se chiudo gli occhi) e ne soffro praticamente ogni giorno.Tutto ciò mi porta ad uno stato di ansia.
Oltre alla visita dallo gnatologo mi consigliate qualche ulteriore visita? Sto anche cominciando delle sedute di psicoterapia.
Considerate che circa un anno fa (periodo in cui soffrivo già di vertigini) ho avuto delle specie di attacchi di panico e sono andato al pronto soccorso. Lì mi hanno fatto una visita generica e una tac cerebrale. Successivamente ho fatto anche una risonanza elettromagnetica e una visita dall'otorinolaringoiatra. Tutto con esito negativo.
Mi consigliate anche una visita neurologica? Pensate che con una TAC e RMN le cose più gravi siano scongiurate?
L'otorino mi ha detto di fare prima una visita odontoiatra posturologa e dopo eventualmente anche una visita neurologica ed un esame audiometrico impedenzometrico..
Queste vertigini le ho perennemente e la cosa mi preoccupa e penso che siano peggiorate nell'ultimo periodo. In effetti sento dei dolori alla schiena e all'altezza delle cervicali. Ma vorrei capire se è necessario sottopormi ad ulteriori visite ed esami.

P.S. Dal primo esame posturale il posturologo mi ha detto testualmente "sei completamente storto".

Cordiali Saluti

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Ha letto https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1466-vertigini-dise-equilibrio-postura-malocclusione-dentale.html?
La RMN e la Tac che non evidenziano nulla è di per se una cosa che può tranquillizzare. Una visita neurologica sarebbe consigliabile
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Le serve una VISITA gnatologica, non altri esami.

PRIMA vanno RISOLTI i sintomi di cui lei soffre, POI e SOLO POI si può, se sarà il caso, toccare la forma o la posizione dei denti.

Vi è un adattamento continuo fra le disimmetrie del corpo ("tutto storto") e la bocca.
In parole povere e semplici, lei non potrà avere la bocca dritta se tutto il corpo è storto, ma dovrà necessariamente avere una bocca storta (nel modo giusto) per compensare lo storto del corpo.
E questo compenso è ottenibile con un bite (della forma giusta), ma che dovrà necessariamente essere riadattato nel tempo seguendo e compensando le modificazioni che il suo corpo arà negli anni.
Perdoni la semplificazione, ma ho preferito la comprensibilità all'esattezza scientifica.

Le vertigini perenni è MOLTO VEROSIMILE che abbiano la loro componente prevalente nell'apparato orale, così come i dolori cervicali.

Non serve, a mio parere, né risonanza né altri esami più o meno sofisticati.
Basta la panoramica e un cervello, ben funzionante con l'interruttore in posizione "ON".

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#6] dopo  
Utente 401XXX

Gentili Dottori, alla fine ho deciso di mettermi in cura con uno gnatologo a Torino. Mi è sembrato molto convincente e preparato. Esso come voi mi ha consigliato di mettere prima una placca di svincolo (mi ha già fatto una placca di svincolo superiore) da applicare la notte e quando studio e di andare da un'osteopata per la correzione posturale. Tuttavia solo adesso leggo su internet questo
https://appimlab.wordpress.com/2014/10/01/il-grande-bluff-del-bite-superiore-o-placca-di-svincolo/
Non so più chi ascoltare a questo punto. Ormai mi sono affidato a lui e ho già pagato la placca.
Vorrei sapere cosa ne pensate voi riguardo la placca di svincolo da applicare alla sola arcata superiore. E di cosa pensate in genere della terapia che sto seguendo

Cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Vede qualche nome e cognome di medici, dentisti o gnatologi su quel sito?

Scelga lei se ascoltare un laureato o un signor NonSiSaChi.
Può anche lei mettere su un forum di gnatologia, degli articoli, affermare quello che vuole.
Tanto nessuno la farà chiudere perchè spara scemenze.

Adriana Valsecchi, l'amministratrice, è una paziente.
Qualcosa sa, l'ha imparato sulla sua pelle, vittima di dentisti e pseudo-gnatologi.
Ma ha fondato una associazione di cui è padrona che propaganda la SUA verità quasi come se fosse una religione.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)