Utente 403XXX
Buongiorno.

Soffro da sempre di bruxismo che ha portato all'usura dei molari, insorgenza conseguente di carie. Il mio bruxismo è forte la notte ma anche di giorno a volte mi rendo conto di stringere molto forte i denti.

Un anno fà ho portato a termine l'ortodonzia, risolvendo la malocclusione, adesso ho una contenzione da indossare tutte le notti con la quale mi trovo molto bene, non tocco i denti e sento la mandibola più rilassata.

Il problema è che stringo comunque! E continuo di giorno. Spesso ho dei mal di testa con un dolore localizzato a livello della mandibola, a livello delle arcate dentali, in prossimità dell'atm, le tempie. Mi domandavo se questo mal di testa sia riconducibile al bruxismo e se posso fare qualcosa. Se la contenzione sia sufficiente.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, le suggerirei di non trascurare un'ipotesi che spesso non viene presa in considerazione: il ruolo che nell'insorgenza della cefalea può essere sostenuto dalla malocclusione dentaria e dalla scorretta postura della mandibola. Infatti, sia in funzioni normali (deglutizione, masticazione) che patologiche (digrignamento, serramento) la mandibola, trascinata dai muscoli elevatori, ha la tendenza ad avvicinarsi alla mascella facendo perno sul condilo e fermandosi solo quando le arcate dentarie antagoniste entrano in contatto fra loro. Ma se questo contatto avviene per qualunque ragione (scheletrica, dentale, iatrogena, ecc.) in una posizione scorretta (morso profondo, deviato, retruso) ecco che, per un periodo di ore/giorno incredibilmente alto, indipendentemente dalla volontà o dallo stato di sonno o veglia, i muscoli masticatori risultano contratti, e predispongono all'insorgenza della cefalea.
Può avere qualche notizia in più sui rapporti fra cefalea e Articolazione Temporo Mandibolare aprendo questo link:
http://www.studiober.com/patologie/cefalea-emicrania/ N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."
Su una situazione strutturale predisposta o già compromesso giocano un ruolo importantissimo le condizioni psicofisiche del paziente : qualunque causa di stress (non solo psichico, ma anche ormonale legato al ciclo, termico legato al clima, alimentare, ecc.) oltre ad abbassare la soglia del dolore, trova nella bocca un organo bersaglio particolarmente recettivo: nello stress si stringono le mascelle e si bruxa di più , per cui qualunque problema che può trovare nella bocca una sua causa, dallo stress viene enfatizzato.
Il fatto che lei dica "Spesso ho dei mal di testa con un dolore localizzato a livello della mandibola, a livello delle arcate dentali, in prossimità dell'atm, le tempie." rinforzerebbe questa ipotesi, e le suggerirei pertanto di consultare anche un dentista esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) : non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità.
Le suggerirei anche di dare un'occhiata, agli articoli linkati : forse potrà riconoscervi qualche somiglianza con il suo caso.
Cordiali saluti ed auguri.

http://wwwcitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."
http://www.studiober.com/cms/ckfinder/userfiles/files/04%20L'orientamento%20nella%20ricerca(1).pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 403XXX

Dr Bernkopf, la ringrazio infinitamente per la cortese e approfondita risposta.
Inizierò a leggere gli articoli che mi ha consigliato.

Effettivamente ho dimenticato un piccolo grande dettaglio : ho un morso profondo.
Con l'ortodonzia è nettamente migliorato, ma non del tutto; ho dovuto subìre, tra l'altro, due estrazioni ortodontiche e la mia ortodontista mi ha avvertita del fatto che queste avrebbero in parte contrastare col deep bite.

Tutt'ora faccio dei controlli con la mia ortodontista, al prossimo le parlerò di questo problema e mi farò consigliare uno specialista.

La ringrazio ancora, buona serata

[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Bruxismo e malocclusione sono due problematiche che non hanno rapporti fra loro, se non che danno gli stessi sintomi.

Lei è stata probabilmente ben curata per la malocclusione, raggiungendo probabilmente un risultato (magari anche di compromesso) accettabile, che la fa stare meglio.
Ma il trattamento ortodontico nulla può contro la parafunzione del serraggio dei denti o il loro digrignamento.

Porta una contenzione, cosa molto diversa da un bite, e occorre risolvere ora il problema bruxismo, che è in grado di provocare i suoi sintomi.

Legga questi link poi ne riparliamo.

www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1363-bruxismo-diagnosi-terapia.html
www.studioformentelli.it/pagine/articoli/bruxismo
www.grindcare.it


www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)