Utente 401XXX
Salve,
soffrendo di bruxismo e vivendo all'estero per molto tempo decisi, molto intelligentemente, di sostituire il bite del dentista con uno della farmacia che essendo molto corto mi ha causato un dislivello fra i denti anteriori e posteriori. Tornata dal dentista perché sentivo il dislivello e avevo giramenti di testa e mi mozzicavo la lingua mentre parlavo, il dentista ha fatto un molaggio selettivo, ovvero ha limato i denti posteriori per poter fare un bite nuovo che uso da allora. Da allora è iniziato il mio incubo, (1anno e mezzo) vertigini fortissime, dolori alla testa, collo, spalle, schiena, anca. Sono peggiorati i miei problemi di pseudo diplopia soprattutto all'occhio sinistro, nel senso che vedo doppio/sbavato le immagini a contrasto o luminose, come se ci fosse un'immagine fantasma dietro.
Ho dovuto fare tante analisi per escludere malattie diverse. Un fisiatra ha avuto l'intuizione e mi ha consigliato l'osteopata e lo gnatologo. L'osteopata in 4 sedute in un mese mi ha fatto sentire molto meglio. Ho visto diversi gnatologi,il primo ha detto che non vedeva una malocclusione (falso!!! Perché io sentivo toccare solo un lato della mandibola!Da qualche mese sento contatti anche sul lato sinistro) e mi ha detto di fare fisioterapia!Ne ho visti altri 3: un altro mi ha detto che avevo un DCCM e che potevo curarlo solo con bite. Ho usato il bite, fatto fisioterapia e ginnastica posturale e sono migliorata un po' (per ora ho "solo" le vertigini soggettive e leggera diplopia). Sono stata anche da uno gnatologo posturologo che mi ha detto che avevo diversi problemi: denti del giudizio da togliere, frenulo della lingua da tagliare e mettere un apparecchio fisso per riassestare l'equilibrio. Per questi problemi di salute mi sono poi trasferita nella mia città natale e non ho potuto seguirlo, ma mi ha consigliato un dentista nei miei dintorni, che mi ha detto le stesse cose, tranne per l'apparecchio che avrei dovuto metterlo mobile. Io negli ultimi mesi sono migliorata un poco, quindi non ho fatto nulla, sempre sperando che la situazione migliorasse da sola, anche perché ero e sono terrorizzata da toccare di nuovo i denti. Un dente del giudizio (basso a sinistra) lo avevo già tolto 9 anni fa perché mi faceva male ed ebbi dei giovamenti. Dicono che soprattutto quello in alto a sinistra potrebbe essere causa di problemi di allineamento ed è troppo sceso da una parte perchè non ha l'antagonista di sotto. Nella panoramica sembra un dente del giudizio dall'estrazione normale (è quasi del tutto uscito). Io spesso lamento dolori sotto la tempia (che ogni tanto pulsa) in corrispondenza del dente del giudizio ma anche dell'attacco della mandibola, al collo, spalle e sotto la nuca.Più forti sono i dolori più ho vertigini.
Togliere un dente del giudizio può peggiorare la situazione (soprattutto le vertigini)?Mi è stato detto che forse togliendolo non si risolve nulla,ma io sono terrorizzata dall'idea che possa causare complicazioni alla mia situazione già critica.Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, è raro che un dente del giudizio possa avere un ruolo nelle problematiche che lei riferisce . Tuttavia, l'estrazione di un dente nelle condizioni da lei descritte la riterrei indicata comunque.
Ritengo indispensabile che lei si affidi ad un bravo gnatologo: la sintomatologia riferita è tipica e le caratteristiche dell'insorgenza del problema rinforza questa indicazione.
Apra gli articoli linkati qui di seguito: forse troverà alcuni aspetti che la riguardano.
Cordiali saluti ed auguri.
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 401XXX

Gentile Dr Bernkopf, la ringrazio per la celere risposta e per i link (che ho trovato molto interessanti e che mi confermano di avere un problema di disordine cranio cervico mandibolare).

In realtà so che il dente del giudizio non può essere l'unica causa dei miei disturbi e forse non lo è per niente, quello che mi preme sapere è se la sua estrazione può in qualche maniera PEGGIORARE o ALTERARE ulteriormente l'equilibrio della mia bocca già precario. (ripeto: è il dente del giudizio superiore sinistro senza antagonista sotto, quasi uscito del tutto e più cresciuto su un lato). So che togliendolo magari non risolvo nulla, ma l'importante è non peggiorare, almeno quello...

Grazie a chiunque intervenga!

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Come le ho scritto, "l'estrazione di un dente nelle condizioni da lei descritte la riterrei indicata comunque.", e non credo possa portare complicazioni. Credo che il Collega impiegherà 5 minuti oltre all'anestesia.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Utente 401XXX

Gentile Dr. Bernkopt,

la ringrazio molto nuovamente!

Cordiai saluti e grazie per le gentili risposte!