Utente cancellato
Gentili Dottori,
Vi spiego il mio problema. Da una decina di giorni percepisco un fastidio all'orecchio sinistro. Si tratta di una pulsazione ritmica, che segue il battito del mio cuore. Durante il giorno non ho alcun problema, ma la sera quando cerco di addormentarmi il fastidio diventa poco sopportabile.

Ho fatto una visita dall'otorino e ha constatato che non ho tappi di cerume o altro all'interno dell'orecchio. Non ho cali di udito.

Sono anche andato dal dentista che mi ha trovato una possibile causa: il dente del giudizio che deve ancora spuntare del tutto, e una caria sul dente accanto, provocata proprio dalla posizione del dente del giudizio.

Ora, in attesa degli esami prescritti dall'otorino e di altre visite, mi chiedevo se il mio problema è da collegarsi a un acufene, al dente del giudizio, a una infiammazione del nervo, alla mandibola (ogni tanto digrigno i denti) o a non so cosa. Soprattutto ho il terrore che questo fastidio possa restarmi per mesi, anni o addirittura per sempre.

Tengo a precisare che prendendo una aspirina o facendo pressione sul collo o sull'orecchio, il fastidio diminuisce e si attenua.

Quali potrebbero essere le cause? Soprattutto: è curabile questo problema?

Grazie per la gentile risposta!

[#1] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Se presente carie profonda in prima istanza deve essere risolto questo problema (il dente potrebbe essere da devitalizzare) e poi si deve rivalutare la situazione descritta per decidere se sia necessario fare altro
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#2] dopo  
469170

dal 2017
Non so se la carie sia profonda o meno.
In ogni caso mi chiedevo se potesse essere lei una delle cause della mia sintomatologia.
Inoltre non so se è meglio estrarre prima il dente del giudizio o intervenire sulla carie. Lei cosa consiglia?

[#3] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non c'è possibilità di scendere cosi' nel dettaglio in questa sede. Ci sarebbe bisogno della visita clinica e di vedere le rx opportune per decidere come procedere.
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#4] dopo  
469170

dal 2017
Ho rimosso la carie, che era piccola ma piuttosto profonda. La pulsazione non è però diminuita, e ad è uguale a prima.

Adesso tenterei l'estrazione del dente del giudizio.

Inoltre ho già fissato una risonanza magnetica temporo mandibolare e aspetto l'esito degli esami del sangue.

Sono molto preoccupato. Secondo voi può trattarsi di un acufene pulsante? Di qualcosa che con cui sarò costretto a convivere per i prossimi mesi (o anni) venire senza mai trovare pace?

[#5] dopo  
469170

dal 2017
Ci tengo inoltre a specificare che non sento alcun tipo di dolore: soltanto un fastidioso pulsare continuo.
Può essere il dente del giudizio?

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Il dente del giudizio davvero no, piuttosto se si trattasse di "sintomi clinicamente inspiegabili" (cerchi queste parole online) troverà degli appunti sull'argomento potrebbero essere collegati al disordine temporomandibolare. E' evidente che ne deve parlare anche al medico di famiglia che deve escludere problemi cardiologici. Legga https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html e guardi se c'è qualcosa di correlato a quanto scritto.
Quale esame da fare in caso di disordine temporomandibolare? Una visita clinica un buon gnatologo sarà in grado di valutare in base a quello che vede/sente se ci sono problemi gnatologici.

Naturalmente vanno esclusi problemi di natura clinica da parte del medico di famiglia. Gliene ha già parlato?
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#7] dopo  
469170

dal 2017
Non ho problemi cardiaci, non me ho mai avuti. Aggiungo che ho 24 anni e non ho mai avuto problemi all'udito.

Nei giorni scorsi prima delle pulsazioni digrignavo i denti durante la notte.

Pensa in ogni caso che il problema si possa risolvere?

[#8] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Una valutazione della sua masticazione non sarebbe male.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#9] dopo  
469170

dal 2017
Grazie a tutti per le risposte.
Dopo accurate visite ho scoperto che il problema era altrove.
Il fortissimo stress accumulato mi ha causato una forte cefalea, che tra i suoi sintomi mi causava anche pulsazioni nei pressi dell'orecchio sinistro.
Con un po' di pazienza, riposo e terapia adesso il problema sta scomparendo.

Purtroppo internet è utile ma sa anche essere diabolico: leggendo alcune risposte di specialisti ("non ci si può far niente") o casi simili ai miei ("sono anni che convivo con la pulsazione") ho temuto di entrare in un tunnel senza uscita.
La verità è che tutto si può diagnosticare e correggere.

Grazie ancora e (spero) a mai più rivederci :)

[#10] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Lo stress è di sicuro il nemico numero 1 per la nostra salute.
Siamo contenti che abbia risolto il Suo problema.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum