Utente 432XXX
Salve dottori.

E' da circa tre settimane che sento dei crepitii all'orecchio destro e, nell'ultima settimana, anche all'orecchio sinistro.

Il crepitio (più simile ad un fruscio, crrr) si presenta in varie circostanze:

- rumori esterni: battito di tasti sulla tastiera; movimento di posate o piatti mentre apparecchio la tavola; volumi medi di voce. In tutti questi casi il fruscio è molto forte.

- rumori interni: ogni volta che parlo; quando sbadiglio; quando deglutisco (in quest'ultimo caso il rumore è più simile ad una distorsione, bzzz).

Ultimamente, quando mi sveglio, il fruscio è molto più forte e basta che io deglutisca o che sbadigli (ancora da sdraiato) affinché questo si presenti. Durante il giorno il semplice sbadiglio o la deglutizione causano un rumore differente.

Ho fatto una visita da un otorino, il quale mi ha visitato l'orecchio, dicendomi che il canale di entrambe le orecchie era pulito, salvo la presenza di un capello in una delle due orecchie. Dall'esame audiometrico è emerso che all'orecchio destro ho un calo sui 4000 hz: per tutte le altre frequenze la risposta è a 15db, mentre sui 4000 è a 30db. Mi è stato detto che l'acufene che riferisco può essere causato da questo calo e mi ha diagnosticato una IPOACUSIA DA RUMORE. Mi è stato prescritto ACUVAL AUDIO in bustine per un mese, con visita di controllo a fine terapia (primi di maggio) per controllare l'evoluzione dell'acufene e ritestare l'udito. Ad oggi non ho riscontrato miglioramenti, anzi la situazione sembra peggiorata rispetto a quando feci la visita.

Ho però letto su questo sito che il problema può essere causato anche da disturbi dell'ATM. Negli ultimi giorni ho notato infatti che gli incisivi inferiori "toccano" quelli superiori quando chiudo la bocca. Inoltre quando mangio cibi croccanti si presenta sempre il crepitio/fruscio, che invece NON si presenta al solo movimento mandibolare.

Ho cercato di descrivere al meglio i sintomi. Secondo Voi, è probabile che una disfunzione dell'ATM sia all'origine dei crepitii/fruscii? Se sì, in che modo una sua disfunzione renderebbe l'orecchio "sensibile" a determinati stimoli sonori con conseguente crepitio/fruscio in risposta? Quali esami mi consigliereste di fare? Nel frattempo ho prenotato una visita gnatologica per metà maggio.

Grazie anticipatamente per la presa visione e per le eventuali risposte

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, ha fatto molto bene a prenotare una vista gnatologica, perché è possibile che il problema sia legato ad una interferenza fra l'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) e l'orecchio.
In prima battuta no sono indicati particolari esami, che eventualmente saranno richiesti dallo gnatologo.
Legga gli articoli che si aprono con i link qui sotto, senta quello che le propone lo gnatologo, e, eventualmente, mi faccia sapere.
Cordiali saluti ed auguri.
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/961-otite-ricorrente-colpa-denti.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 432XXX

Dottore la ringrazio per la risposta.

Domani vedrò il mio dentista per una prima visita, che deciderà se effettivamente mandarmi dallo gnatologo oppure no. Le farò sapere cosa mi verrà detto.
Sempre domani chiamerò l'otorino per farmi ricontrollare, visto che i sinotmi non sono migliorati: anche l'orecchio sinistro infatti sembra reagire ad alcuni rumori come lo scrocchiarsi le dita o il suono delle campane (rumori quindi diversi da quelli a cui è sensibile il destro).

Volevo però aggiungere che quando metto i mignoli all'interno delle due orecchie, nel destro sento un rumore simile a quello che fa un elicottero. E' difficile da spiegare come rumore, ma lo avverto solo quando posiziono e tengo fermo il mignolo nell'orecchio, "ostruendo" il condotto uditivo.

Anche questo sintomo potrebbe essere riconducibile ad una disfunzione dell'atm? Dopo più di un mese comincio ad essere davvero demoralizzato da questi sintomi...

Grazie ancora e a presto

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Il mignolo nell'orecchio, CON IL POLPASTRELLO VERSO L'AVANTI, individua il punto di maggior contiguità fra il condilo mandibolare e l'Orecchio. Quando fa questa manovra, che eseguo in tutti i pazienti che visito, apra e batta i denti più volte, e avrà una sensazione più chiara del grado di eventuale microtraumatismo che ci può essere nel suo caso.
Nel mio sito internet, fra le "PATOLOGIE TRATTATE" relative all'orecchio, può trovare altre notizie.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com