Utente 107XXX
Buongiorno Dottore,
premetto che non sono sicura che il mio problema possa rientrare in questo ramo della medicina.
Sono una ragazza di 25 anni, da qualche tempo, ma sporadicamente, ho dolori al volto che interessano le zone del contorno occhi, si prolungano su entrambi i lati del naso fino alle gengive, ed il tutto è accompagnato da una forte sonnolenza (mi si chiudono gli occhi da soli). Le scrivo perchè ormai sono 6 giorni che questo disturbo persiste, anche se il dolore è abbastanza sopportabile. Non so se possa essere utile il fatto di sapere che pochi mesi fa mi è spuntato un dente del giudizio, che mi ha fatto soffrire parecchio, ma che ho tenuto e che la mia masticazione è normale.
La ringrazio della Sua disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Proviamo a fare delle ipotesi (altri specialiti ne faranno altre):
se i dolori intorno agli occhi non sono presenti al risveglio ma alla lettura (o computer) farei una visita optometrica (o valutazione ortottica);
una malocclusione dentale andrebbe esclusa attraverso una visita gntologica;
Le si chiudono gli occhi tutto il giorno o particolarmente dopo mangiato? Il Suo intestino è regolare? E' presumibile che il quadro che Lei ha sia piuttosto complesso. Tante piccole cose messe insieme. Intanto ne parlerei anche con il medico di famiglia, sapere se ad es. Lei è anemica, una auscultazione del cuore e tutte le cose che riterrà opportuno.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Utente 107XXX

Buongiorno,
innanzitutto grazie per la Sua tempestiva risposta.
Provo a spiegarLe meglio tutto, premettendo che il sintomo persiste anche oggi. Il dolore intorno agli occhi è presente anche al mattino appena sveglia, ed è sempre tutto collegato, cioè ogni volta che questo è presente intorno agli occhi, c'è anche lungo le pareti nasali e sulle gengive. Io porto gli occhiali da anni essendo miope (-3 e -2) ed astigmatica (-075) e le visite optometriche le ho già fatte, anche se l'ultima 3 anni fa.
Il fatto della stanchezza c'è durante tutto il giorno, anche adesso che Le scrivo. Il mio intestino non è molto regolare, a volte "vado in bagno" anche dopo 3 o 4 giorni. Per quanto riguarda il cuore ho appena eseguito un ECG ed una visita cardiologica per delle extrasistole della durata di circa 2 secondi, per 3 o 4 volte al giorno (fino a 3 mesi fa ne avevo anche una tentina al giorno), che mi provocano un senso di svenimento durante il sintomo, ma non ha portato a nulla, per questo mi è stato prescritto un holter ed un ecocardiocolordoppler, che farò a breve.
Spero di essere stata abbastanza chiara...
La ringrazio molto della Sua disponibilità e Le auguro una buona giornata.

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
sono presenti in letteratura scientifica lavori che correlano assunzione di pasta e pane con la presenza di disturbi gastrointestinali e di aritmie cardiache Lei mangia molto pane, pasta, pizza, focaccine, dolci, ecc? Naturalmente è solo una curiosità, per mail non è possibile fare che ipotesi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Utente 107XXX

Purtroppo adoro tutte queste cose, che mangio in quantità industriali, avendo la fortuna di non ingrassare troppo (kg 58 per h 1,65)!
Comunque ne parlerò anche con il medico di famiglia.
Grazie.

[#5] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Provi per due giorni a non mangiare questi alimenti e guardi la differenza. Riso al posto della pasta, gallette di riso al posto del pane, ecc Non credo si tratti di un sacrificio così grosso. Dopo aver fatto questa prova ne parli col medico di famiglia. Non corre mica nessun rischio! Se chiede consiglio al medico di famiglia rischia invece di sentirsi dire di non farlo e potrebbe perdere una prova curiosa e interessante. Potrebbe prima provare (due giorni) poi parlargliene. Comunque faccia come crede.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#6] dopo  
Utente 107XXX

Accetterò il Suo consiglio...Sarà davvero interessante.
A presto, Le farò sapere.

[#7] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006