Problemi all articolazione temporo mandibolare?

Salve,
Chiedo scusa se ho posto tempo fa il problema anche in ambito OTL ma mi piacerebbe avere un parere anche qui se possibile.


Da MESI ho dolori su lato sin del volto che si estendono fino alla mandibola, al mento, al collo e a volte anche leggere parestesie e ipersensibilità.


Questi problemi sono sorti dopo 2 episodi:una forte congestione nasale durata tre giorni e
Negli stessi giorni a causa di un episodio di stress mentre ero a letto agitato ho sentito un crampo/formicolio partire dal collo fino al volto e la mattina mi sn svegliato con la bocca molto aperta con una leggera difficoltà a richiuderla.


nei gg successivi ho iniziato ad avere leggero formicolio vicino alla mandibola sempre su un lato, poi in vari punti del viso e cmq mai persistente, e mi si è tappato un orecchio.


Da lì iniziato un incubo:
Mi sono recato all otorino che mi ha prescritto tac da cui evince una forte e importante sinusite mascellare E Regolare rappresentazioni delle atm senza segni degenerativi

ho consultato un dentista, e ho messo 6 impianti arcata inferiore, e apparecchio ortodontico arcata superiore.
Sec lui i problemi sono dovuti all atm e ha controllato le tac e le panoramiche non riscontrando nulla di anomalo o riferibile a problemi di denti, prospettando un bite in futuro

Ho effettuato eco collo e viso e ho i linfonodi del viso e soprattutto un sottomandibolare e uno vicino la guancia infiammati in modo reattivo

Ho fatto RM encefalo x escludere nevralgie o sm ed è tt nella norma

Per un po ho avuto sollievo poi, L otorino, che dice che secondo lui il problema è esclusivamente dovuto alla sinusite e che il resto dei dolori è una conseguenza mi ha fatto fare 2 iniezioni di cortisone dicendo che avrei avuto sollievo ma da quando le ho fatte sembra essere peggiorato tutto

La qualità della mia vita sta diventando pessima
Giornate che passo a letto con dolori al viso sempre da un lato, mal di testa dolori cervicali, leggere parestesie che vanno e vengono viso e collo anteriore, a volte mi prende anche la gola con fastidi nella deglutizione (dal punto di vista muscolare)
Altri giorni ho meno fastidi e mi sto abituando a convivere col fastidio ma sono sempre sofferente

La cosa che mi irrita è non capire cosa mi crea questi problemi in particolare e nessun medico che ho visto sta capendo

Sicuramente non aiuta la condizione della sinusite concomitante con gli eventuali problemi all atm e a volte mi sembra sia tt causato dalla sinusite (da curare in altro modo), altre volte sembra causato dall atm.
In particolare ho notato che c'è un punto in particolare tra orecchio e zigomo in cui se punto il dito, oltre a sentire dei legamenti o dei nervi, mi parte un dolore sordo che si irradia fino alla mandibola e al collo anteriore.


Mi scuso per essermi dilungato ma è una situazione "INCASINATA"

Io sinceramente nn so se cercare la causa nella sinusite, nell atm, o addirittura in problemi cervicali tanto che a breve mi farò vedere da un osteopata.


Grazie a tutti
[#1]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 6.5k 211 29
Gentile Paziente, lei scrive: "Mi sono recato all otorino che mi ha prescritto tac da cui evince una forte e importante sinusite mascellare
Sarebbe in grado di riportare per intero il referto della TAC da cui si evince la sin uste (il cui trattamento, peraltro, non ha dato risultati?
"Regolare rappresentazioni delle atm senza segni degenerativi"
L'approccio gnatologico è, in prima battuta, essenzialmente clinico: dipende cioè dagli occhi e dalle mani dello gnatologo. Approfondimenti diagnostici possono essere disposti dal curante , se il caso lo richiede: personalmente lo faccio molto raramente, e solo in casi molto gravi. Nella maggior parte dei casi le indagini radiografiche e le TAC non sono nemmeno indicate, e la Risonanza Magnetica, anche positiva, il più delle volte non aggiunge nulla a quanto uno gnatologo esperto può ricavare da un attento esame clinico. Se negativa non esclude un problema disfunzionale, che le immagini non possono evidenziare
La cosa importante é che il dentista-gnatologo sia veramente esperto in problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM),: non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità.
"Ho consultato un dentista, e ho messo 6 impianti arcata inferiore, e apparecchio ortodontico arcata superior. Sec lui i problemi sono dovuti all atm e ha controllato le tac e le panoramiche non riscontrando nulla di anomalo o riferibile a problemi di denti, prospettando un bite in futuro": strana successione dei tempi di intervento: il bite dovrebbe precedere il trattamento ortodontico e protesico, perchè diversa risulterà la chiusura della bocca del paziente a seguito della terapia con bite. Un bite a posizione definita , interponendosi alle arcate dentarie antagoniste, ne svincola i rapporti e individua una diversa postura mandibolare , denominata "posizione terapeutica".
La terapia è infatti rivolta a ricercare, sulla base dei reperti anamnestici, clinici ed eventualmente strumentali, la "posizione terapeutica", cioè la posizione della mandibola in cui l'intera struttura cranio-mandibolo-vertebrale, prima in disfunzione, possa assestarsi in una corretta postura.
Viene dunque allestito un dispositivo intra-orale in resina acrilica che, grazie alla presenza di "valli di riposizionamento mandibolare" opportunamente creati, costringe la mandibola a chiudere nella posizione prescelta, lasciandola libera di effettuare tutti i movimenti necessari ad una vita normale ma non quelli considerati patologici. Nella mia prassi va portato h24 pasti esclusi per almeno 4 mesi. In questa fase il successo si giudica sull’evoluzione dei sintomi registrati in prima visita (cefalea, dolore auricolare, vertigini, cervicalgia ecc). Successivamente, MA SOLO SUCCESSIVAMENTE AL RAGGIUNGIMENTO DI UN BUON SUCCESSO CLINICO CON IL BITE, si dovrà prevedere una riabilitazione ortodontica, protesica o mista che, modificando stabilmente l’occlusione, confermi il risultato ottenuto con il bite: nella posizione terapeutica definitiva è necessario predisporre un piano di trattamento ortodontico, protesico o misto che, una volta giunto a compimento, consenta alle arcate dentarie di occludere rispettando la posizione terapeutica individuata nella prima fase ed il ripristino di una corretta postura dell'intero sistema cranio-mandibolo-vertebrale, occlusione dentaria compresa.
E' possibile che il suo problema sia multifattoriale, ma , dal suo racconto, non mi sembra che , a fronte di trattamento ortodontico (su mezza bocca? come acquistare una scarpa sola?) e di protesizzazione implantare, il problema dell'ATM non è stato minimamente sfiorato.
Sarebbe lungo spiegarle perchè una malocclusione dentaria con malposizione della mandibola e disfunzione dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) potrebbe sostenere i suoi sintomi. Può trovare utili notizie visitando il mio sito internet (trova il link qui sotto la mia firma) nei vari argomenti che troverà alla pagina "Patologie trattate", e leggendo gli articoli che si aprono con i link qui sotto. Se si riconosce nelle problematiche esposte, eventualmente mi faccia sapere. Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/934-la-cefalea-che-viene-dalla-bocca.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/983-problemi-naso-volte-causa-sta-bocca.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/2326-dolore-cronico-disturbi-nel-sonno-e-disfunzioni-cranio-mandibolo-vertebrali.html

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
edber@studiober.com - www.studiober.com

[#2]
Utente
Utente
Salve dottore ,
Grazie mille per la risposta accurata
Deve sapere che ormai lei è diventato il mio IDOLO e sn mesi che leggo i suoi articoli e se non fossimo lontani sarei venuto da lei immediatamente date le sue competenze, soprattutto per un caso come il mio .

Le riporto la tac

moderato ispessimento concentrico della mucosa a carico di entrambi i seni mascellari con obliterazione del complesso meatoinfundibolare sinistro, pervio a destra.

Parziale obliterazione delle cellule etmoidali.
Quasi completa obliterazione del seno frontale di destra e ispessimento della mucosa a carico del seno frontale di sinistra.
Minimo ispessimento della mucosa a carico della mucosa del seno sfenoidale.
Regolare rappresentazioni delle atm senza segni degenerativi.

Il mio problema è sul lato sinistro del volto.

Allora io sono andato dal dentista xké da anni dovevo risolvere un grave problema di parodontite che mi aveva portato a perdere diversi denti nell' arcata inferiore e sull arcata superiore in quanto i denti erano diventati stortissimi. Ero all inizio di tt questi problemi quindi a lui l ho posto in seguito il problema e ad esempio mi dice che per ora con l apparecchio nn ha senso mettere bite.
Cmq lui ammette di nn essere esperto in materia.

Qui dalle mie zone gnatologi nn ce ne sono purtroppo.
[#3]
Utente
Utente
Qualche dettaglio in più dopo aver letto i suoi articoli dottore:

Bene o male mi ci ritrovo quasi in tutto :
Es oggi ho tutta la zona sinistra del viso dallo zigomo alla mandibola che mi tira , infiammata , e fastidio che si irradia a collo avanti dietro e al braccio (tipo cervicobrachialgia) e ogni tanto ho qualche leggera parestesia.

Ho sempre avuto palato stretto
Ho detto deviato (oto dice di non operare per ora)
Ogni tanto la notte mi ritrovo a serrare i denti e a periodi sonnambulismo
Ultimamente spesso ho catarro in gola e reflusso a periodi soprattutto anzi solo ai cambi di stagione.

La cosa che nn mi dà pace è come mai questi problemi sono sorti tutti ad un tratto da un giorno all altro ,in 35 anni nn ho mai sofferto minimamente ma nemmeno avvisaglie.

Ho anche pensato allo stenocleidomastoideo come causa di tutto.
Il punto è capire da dove parte il fuoco per spegnere tutto e nn è facile.

Nn so se possa esserle utile :
La mattina appena sveglio sto benissimo.
Tempo un oretta anche prima di fare colazione iniziano tutti i problemi elencati, a giorni atroci, altri giorni leggeri.
[#4]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 6.5k 211 29
"Il punto è capire da dove parte il fuoco per spegnere tutto e non è facile.": dalla sua replica , mi sembra che il mio consiglio sia molto adatto al suo caso. E' molto importante che il dentista cui si dovesse rivolgere fosse veramente esperto in questo tipo di problemi.
Se invece preferisce partire dall''ORL, a Bolzano può rivolgersi con piena fiducia al DR.Christian Streitberger (che ha anche il grande merito di parlare bene l'italiano!).
Cordiali saluti ed auguri.

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
edber@studiober.com - www.studiober.com

[#5]
Utente
Utente
La ringrazio dottore
Innanzitutto ricontatterò questo otorino che mi segue tralaltro il migliore qui perché siamo rimasti che ci saremmo sentiti in pochi mesi, dopodiché valuterò il suo consiglio.
Ad agosto vedrò un osteopata per avere un quadro più completo.
Dopo di che proverò a contattare LEI e in base alle sue disponibilità magari cercando di capire come organizzarci meglio mi farò un viaggetto a Vicenza, perché ho bisogno che uno GNATOLOGO mi metta le "mani in bocca".

Le chiedo soltanto se posso , è possibile secondo lei che tutto ciò sia causato dalla situazione sinusitica in cui mi ritrovo, dico , in base alla tac che le ho mandato , è una cosa plausibile secondo lei? Cioè appunto che parta da lì e vada a infiammare il resto? O è pura fantascienza?

Grazie mille
[#6]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 6.5k 211 29
Non si può rispondere: la sinusite cronica può essere una causa di dolore, ma può anche essere l'effetto di uno schema respiratorio orale che di fatto impedisce la ventilazione nasale. Faccia notare all'ORL che la sinusite è bilaterale ("entrambi i seni mascellari ") mentre il suo dolore è francamente monolaterale, aspetto che per me è molto significativo, specie se la bocca dovesse rivelare una componente di laterodeviazione.
Cordiali saluti ed auguri.

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
edber@studiober.com - www.studiober.com

[#7]
Utente
Utente
Grazie per gli auguri dottore
Si x quanto riguarda la bilateralità lui vedendo la tac con il CD ha detto che sto molto più pieno a sinistra il lato dei problemi.
Cmq noto che quando ho quelle giornate totalmente negative la narice sin è molto più chiusa e ho molto più catarro e tendo a voler spurgare dal naso.
La aggiorno se le va su quello che mi dice dovrei contattarlo domani.

Cmq le aggiungo appunto che se apro la bocca la mandibola vira verso sinistra.
Che non riesco a inserire tre dita in verticale senza sforzare.(leggevo fosse un criterio per valutare problemi all atm)
E quando apro in massima espansione alla fine del movimento sento dei crepitii in apertura finale (la classica "sabbia")
Solo a volte se la sposto avanti e dietro sento uno " stonk" continuo.
[#8]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 6.5k 211 29
Cerchi un bravo gnatologo: il problema all'ATM di sn mi sembra molto serio.

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
edber@studiober.com - www.studiober.com

Salute orale

Igiene dentale, carie, afte e patologie della bocca: tutto quello che devi sapere sulla salute orale e sulla prevenzione dei disturbi di denti e mucosa boccale.

Leggi tutto