Utente 134XXX
salve più di un mese fa mi sono auto praticato delle sedute di agopuntura usando un solo set di aghi che riutilizzavo per le sedute successive. il set di aghi era personale e all'inizio sterile. li conservavo in un contenitore di vetro che poi riempivo di acqua e facevo bollie per 5-10 minuti .ho eseguito circa 10 sedute con questo metodo.per innestrare l'ago usavo una cannuccia di plastica che pulivo con amuchina. qualche volta mi sono dimenticato di far bolllire gli aghi e pulire la cannuccia e nel contenitore di vetro rimaneva qualche goccia d'acqua. una volta si è formata una piccola bolla in una delle sedi della puntura e in 1 ora è sparita del tutto senza arrossamento. dopo 8 giorni dall'ultima seduta ho avuto un episodio di diarrea (causato forse dal cibo) e la congiuntivite con calo del visus e astenopia.dopo un mese ho eseguito le analisi del sangue e l'emocromo con formula e la ves sono normali.l'astenopia è rimasta ed è tornata la congiutivite. vorrei sapere se esiste la possibilità di essere andato incontro ad infezione batterica o virale con l'agopuntura . sono preoccupato per i possibili danni che mi sono auto recato. è necessario eseguire il test per la proteina c reattiva o altri esami?

grazie

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

se si tratta di aghi usati solo da lei, non vedo particolari problemi.

Buona regola, però, sarebbe bollirli per almeno 30 minuti.

Non vedo alcuna relazione con i suoi disturbi di congiuntivite

Cordiali saluti
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 134XXX

la ringrazio per la risposta. si gli aghi erano strettamente personali ma non è possibile che abbia contratto un'infezione batterica e come unici sintomi abbia l'astenopia , astenia generalizzata e congiuntivite?

[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
lo escludo, avrebbe dovuto avere almeno la febbre

in ogni caso è passato più di un mese e una eventuale infezione batterica si sarebbe risolta spontaneamente
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it