Utente 131XXX
Gentili Medici,
mia moglie si trova all’ottavo mese di gravidanza e in vista dell’arrivo del bambino abbiamo deciso di tinteggiare la nostra camera e il bagno, due stanze in cui c’è stata un’infiltrazione dal tetto che ha causato evidenti macchie di muffa scura.
Purtroppo non è stato possibile rimuoverle prima in quanto c’era un procedimento in corso contro il costruttore, con frequenti visioni da parte di periti e controperiti; ora però non vogliamo che il bambino in arrivo soggiorni in ambienti con questo problema.
L’imbianchino che verrà a sistemare ha detto che utilizzerà un prodotto antimuffa, che verrà dato subito prima della pittura, in modo che non si riformi in breve tempo.
Nessun problema per la camera, dato che potremo dormire temporaneamente in un’altra stanza, ma abbiamo un bagno solo in casa e quindi mia moglie dovrà per forza entrarci per le sue necessità.
Ovviamente cercheremo di limitare il più possibile il tempo di permanenza nel bagno, almeno per qualche giorno, ma chiedo un vostro parere se ritenete che il prodotto antimuffa possa arrecare problemi a mia moglie o al feto?
Grazie anticipatamente per la vostra cortese risposta.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

si tratta di prodotti che non dovrebbero contenere solventi clorurati; in ogni caso, basta aerare bene il locale dopo l'applicazione.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it