Utente 731XXX
Gentile dottore scusandomi per il tempo sottrattole e ringraziandola per quello vorrà dedicarmi le pongo il mio problema:

Dall'anno scorso sto prendendo deltacortene 10 mg,poi passato a 5mg a giorni alterni,per una presunta forma di epatopatia autoimmune( ora però da una colangio si èevinto ho del fango biliare e quindi molto probabilmente lo sospenderò)anche seho gli autoanticorpi ASMA positivi.

la mia domanda è questa: da un paio di giorni sono iper raffreddato,senza febbre,ora invece,paradossalmente la notte mi sveglio con brividi di freddo forti,musuro la temperatura 37,4...dopo un paio di ore di brividi.scende da sola e rimane tutto il giorno tra il 36,8 ed il 37,1.
Stanotte,per la seconda volta,la stessa cosa,brividi forti,temperatura 38,decido di prendere una tachipirina 500 e cosi è scesa a 36 ,5 dopo 3 ore,in maniera piuttosto lenta.
Ho sentito il medico di base e mi ha detto dis tare a letto e di prendere solot achipirina al bisogno,ma che comunque il cortisone mi gioca contro essendo un immunosoppressore...ma anche a queste dosi cosi minime?(5mg a giorni alterni)
a suo avviso come dovrei gestire la cura? prendo il deursil da 300 2 compresse a colazione e due a cena,ed in piu come sopradetto il delacortene 5 mg un giorno si ed un giorno no,ora di mia iniziativa sto facendo anche dell'aerosol con il fluibron,tutte ste medicine,sia pur necessarie hanno problemi di interazione? come devo regolarmi? mi uscirà la..coda!?!? ahah...GRAZIE!

[#1] dopo  
Dr. Maria Assunta Pasquarelli

24% attività
4% attualità
12% socialità
TERMOLI (CB)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente, le consiglio di contattare il medico che le prescrisse il cortisone per valutarne l'interruzione, che va fatta sempre gradualmente!
Per il resto, trattandosi di una banale malattia da raffreddamento, le faccia fare il suo corso (piu' o meno 1 settimana)senza farmaci particolari.
Mi sembra che il suo medico le abbia dato un buon consiglio.
Per quanto riguarda componente bronchiale,qualora dovesse complicarsi, andra' rivalutata sempre dal suo medico.
Buona giornata
Dr. maria assunta pasquarelli